Exchange CoinEx: Chiarimenti e Alternative Per Investire [Gratis]

0
197
CoinEx 2

Cosa pensano gli esperti di scambi di criptovalute dell’Exchange CoinEx? Con questa guida, noi di Startborsa.com ci proponiamo di illustrarvi le caratteristiche di questo Exchange per capire se CoinEx è sicuro.

Per fornire un’informazione completa sul tema criptovalute, parleremo anche dei broker Iq Option ed eToro. Attraverso questi broker si può investire in sicurezza anche se si è principianti.

Nell’indice che segue potrai visualizzare i temi di cui parleremo in questa guida. Scegli quelli che ti incuriosiscono di più.

coinex

CoinEx: cos’è

CoinEx è un Exchange di Criptovalute, con sede ad Hong Kong, registrato nel Regno Unito e online dal 2017. CoinEx è diventato famoso per la possibilità che offre di scambiare Bitcoin Cash ed è molto apprezzato sia da principianti che da esperti negli scambi di criptovalute.

Con CoinEx non è possibile usare margine commerciale e leva finanziaria, aspetto che non piace a molti trader. D’altro canto, CoinEx è molto apprezzata per la velocità nelle transazioni e per la sicurezza che garantisce. Chi usa questo Exchange, infatti, può stare tranquillo sulla gestione dei fondi e può dimenticare le truffe sul Bitcoin di cui tanto si sente parlare. La società non può disporre dei fondi degli utenti a proprio piacimento ma li lascia sempre a disposizione. CoinEx ha l’abilitazione 2FA ed usa TradinView per la visualizzazione di grafici avanzati, con indicatori davvero ottimi.

Tutte caratteristiche molto positive finora. Occorre però specificare che CoinEx  applica commissioni sulle operazioni, così come fanno anche altri Exchange (ad esempio CoinBene). Si tratta di un’opzione legale, messa in atto da molti portali. Nel caso di CoinEx le commissioni non sono molto alte ma è obbligatorio pagarle, sommandole al costo degli oneri fiscali. A questo punto le spese legate all’attività iniziano ad essere un bel po’, ragion per cui molti trader vorrebbero evitare almeno le commissioni.

Le commissioni si possono evitare, in modo del tutto legale. Basta affidarsi ai broker online che non le applicano. Continua a leggere per sapere quali sono e perché conviene prenderli in considerazione.

CoinEx: alternative per investire

Parlando di alternative per investire in criptovalute (gratis), si possono citare molti broker che non applicano commissioni. Un esempio è Iq Option (sito ufficiale). La caratteristica che rende questo broker davvero accessibile a tutti è il bassissimo deposito minimo che richiede: solo 10€. Attualmente, si tratta della somma più basta richiesta da un broker per aprire un conto reale.

Con Iq Option si può investire sulle criptovalute più popolari, come Bitcoin, Ripple ed Ethereum. Grazia a broker come Iq Option si può guadagnare grazie alle variazioni di prezzo delle criptovalute. Questo è possibile usando i CFD (Contracts for Difference), che sono strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset a cui si riferiscono (detto sottostante) anche se non lo si possiede. Quello che consente di guadagnare è investire nel modo corretto sfruttando il cambiamento di prezzo. Si può decidere di entrare in posizione Long (acquisto) se si pensa che il valore dell’asset si alzerà, mentre si può entrare in posizione Short (vendita allo scoperto) se si pensa che il valore diminuirà.

Se vuoi provare a fare investimenti online in maniera semplice valuta l’utilizzo di eToro (sito ufficiale). Si tratta di un broker legale, che non applica commissioni e che offre un’ottima opportunità per chi sta iniziando a investire. Ci riferiamo al sistema di Copy Trading, brevettato da eToro e apprezzato in tutto il mondo. Usando questo sistema, potrai copiare le operazioni dei migliori trader a livello mondiale (chiamati guru). Gli utenti di eToro, compresi i guru, possono condividere le loro operazioni sulle loro bacheche pubbliche, molto simili a quelle di Facebook (eToro infatti viene chiamato il social network del trading online).

Si possono ricercare i trader che hanno avuto più successo attraverso un motore di ricerca interno di eToro. Grazie ad esso si possono selezionare i trader in base a vari criteri, come paese di provenienza, asset di interesse, livello di rischio e altri. Uno dei criteri più importanti è il numero di follower perché indica quanto quel guru sia davvero bravo. Anche gli utenti che hanno aperto un conto demo possono visualizzare le bacheche e, quando si sentiranno pronti per iniziare a operare, potranno passare al conto reale con un deposito minimo di 200€.

Iscriviti su eToro e inizia a copiare i guru più bravi

La semplicità di utilizzo di eToro non indica che produca soldi come nulla fosse. Bisogna avere una precisa strategia e gestire il rischio (che è sempre presente del trading). Anche se trovi un guru che ti sembra proprio bravo, non seguire solo quello. Bensì, cerca di seguire almeno una decina di guru. Perché? Perché si tratta comunque di esseri umani soggetti a errore, quindi se segui vari guru è meno probabile che dovrai affrontare un’unica grossa perdita. Continua a controllare nel tempo se i guru che segui ti stanno facendo ancora guadagnare oppure no. In quest’ultimo caso, eliminali e sostituiscili con altri più esperti.

Pensi che affidarsi ad un guru di eToro (ottieni un conto gratis da qui) possa essere azzardato? Puoi sentirti sicuramente più tranquillo sapendo che eToro paga i guru in base al numero di copiatori. Questo incentiva i trader ad aiutare i nuovi e a condividere con loro le operazioni migliori.

CoinEx: ulteriori informazioni

CoinEx non accetta le valute, quindi i prelievi e i depositi si possono fare solo con criptovalute. Per quanto riguarda i broker di cui abbiamo parlato in questo articolo, tutti accettano depositi e ritiri con valute legali. Inoltre, consentono di investire anche su altri tipi di asset, come le materie prime e il mercato Forex. Un vantaggio ulteriore che offrono questi broker è costituito dagli strumenti di formazione per chi sta iniziando a investire, tutti molto validi e pratici.

Exchange: alcuni problemi

A differenza di altri Exchange tutt’altro che affidabili, CoinEx è un Exchange sicuro. Questo è importante, perché ci sono stati Exchange che improvvisamente hanno lasciato gli utenti senza denaro e sono spariti. Broker come Iq Option ed eToro non hanno nulla a che fare con queste situazioni. Le normative che devono rispettare sono molto rigide, infatti sono obbligati a custodire i soldi degli utenti su conti separati rispetto al conto principale usato dal broker. In questo modo, se dovessero esserci problemi legati alla società, gli utenti non avranno mai spiacevoli sorprese riguardo ai propri conti.

Come abbiamo già ribadito, fortunatamente non tutti gli Exchange causano incertezze sulla gestione del denaro. Comunque, con i broker che ti abbiamo citato ad esempio non ci si può mai trovare ad affrontare simili problemi.

Conclusioni

L’Exchange di criptovalute CoinEx è nato in Cina, in un contesto negativo per le criptovalute in quel paese. Quindi, la società è stata molto ambiziosa ed è molto scrupolosa sotto l’aspetto della sicurezza. Tuttavia, la presenza di commissioni dello 0,1% non piace a molti trader (anche se i possessori del token CET ricevono uno sconto del 50%). Per questo, è normale chiedersi come evitarle. Abbiamo suggerito diversi broker che non fanno pagare commissioni:

Speriamo che la guida ti sia piaciuta. Se vuoi, condividila sui tuoi social per consentire anche ad altri di avere informazioni attendibili sull’Exchange CoinEx e sulle alternative di investimento per le criptovalute.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here