Cointiger: pareri e recensioni sull’Exchange [Dicembre 2019]

0
42
cointiger

Uno degli asset di maggior successo negli ultimi tempi sono le criptovalute. Per acquistarle ci si può rivolgere a degli Exchange. Uno di questi è Cointiger

Indubbiamente, visti i recenti sviluppi del mercato mondiale della finanza, le criptovalute fanno gola a molti. Sono valute dinamiche e piene di opportunità

Inoltre le criptovalute sono caratterizzate da una grande liquidità. Questo è sicuramente molto interessante per gli investimenti a breve termine. Altro fatto interessante è la sicurezza delle transazioni. Infatti la valuta resta nel proprio wallet digitale.

Cointiger è uno di questi Exchange per tradare criptovalute. Ha sede a Singapore con 1.800.000 milioni di utenti e permette di scambiare molte criptovalute. 

Questa guida ha lo scopo di fare una panoramica su questo Exchange, capire che vantaggi e svantaggi ha, ed esaminare le possibili alternative per fare trading di criptovalute. Ad esempio vedremo la piattaforma di eToro, broker sicuro e regolamentato che offre la possibilità di operare su criptovalute.

Gli Exchange: quali commissioni hanno?

Le transazioni effettuate per mezzo di un Exchange sono normalmente soggette a commissioni. Questo è da tenere presente quando si scambiano delle coppie di criptovalute

Ogni Exchange è diverso e può applicare vari costi. Queste sono le categorie di costi degli Exchange:

  • Costi di deposito: possono variare in base al metodo di pagamento usato e la valuta;
  • Costi di negoziazione: normalmente sono un costo fisso per ogni movimento. Possono differire per i market maker (coloro che aggiungono liquidità al mercato) e per i market taker (coloro che eliminano liquidità dal mercato);
  • Costi per i prelievi: normalmente sono un costo fisso per ogni tipo di prelievo di valuta.

Questi costi incidono sui profitti ottenuti dalle trade e vanno tenuti in conto. Anche perché potrebbero essere eliminati del tutto usando broker CFD come eToro, che è completamente gratuito.

Anche altri Exchange hanno commissioni del genere. Segue un elenco di alcuni di questi.

  • FatBTC
  • Binomo
  • Kraken
  • Latoken

Gli Exchange: vantaggi e svantaggi

Gli Exchange offrono essenzialmente il servizio di intermediazione tra gli utenti che vogliono fare compravendita di criptovalute. 

La quota della criptovaluta è stabilita dal mercato. Il rapporto domanda-offerta e i volumi di scambio influiscono molto sul prezzo di una criptovaluta. Anche altri fattori possono influire, ad esempio notizie sull’ambiente finanziario di origine della valuta.

Gli Exchange sono molto usati da coloro che vogliono acquistare criptovalute perché offrono transazioni rapide semplici e sicure. Per questo genere di transazioni possono andare bene.

Gli Exchange invece sono sconsigliabili se si è interessati a investimenti a lungo termine oppure per depositare fondi. In questo caso è più sicuro usare altri mezzi. Infatti gli Exchange hanno delle limitazioni a questo riguardo. Inoltre è preferibile trasferire il proprio capitale su conti più sicuri e gestirlo in modo diretto.

Altro svantaggio degli Exchange è che per trarre profitto da una criptovaluta è necessario che il suo valore aumenti. Quindi in caso di ribasso della valuta si andrà in perdita. Come si può ovviare?

Con l’uso dei CFD offerti da alcuni broker. Alcuni siti offrono questi prodotti molto utili per il mercato delle criptovalute.

Piattaforme di Trading: come usare i CFD nelle criptovalute?

Innanzitutto, cosa sono i CFD (Contracts for Difference)? Sono degli strumenti derivati che permettono di trarre profitto dal mercato sia se presenta una tendenza al rialzo, sia in caso contrario. Il segreto del profitto sta nel capire quale tendenza avrà il mercato

Questo genere di siti sono alla portata anche di chi non dispone di grosse somme da dedicare a questo mercato oppure di chi inizia da zero a investire nel trading online. Inoltre, le migliori piattaforme hanno una grande varietà di criptovalute tra cui scegliere, così da poter puntare alla diversificazione. Questo aiuta a ridurre i rischi.

Operare con i CFD su questi siti è semplice anche per i principianti del settore. Risulta estremamente importante scegliere con cura il broker da usare. Bisogna accertarsi che la piattaforma usata presenti le autorizzazioni necessarie date dagli enti preposti. In questo modo si è al riparo da frodi.

Una volta trovato il broker giusto, l’utente potrà trarre vantaggio dagli strumenti messi a sua disposizione, come i CFD. 

Criptovalute: usare i CFD

I broker offrono una varietà di strumenti efficaci per il trading di criptovalute.

Una funzione molto interessante è la modalità conto demo. Le piattaforme di trading danno la possibilità di esercitarsi a operare sui mercati usando denaro virtuale, quindi senza rischi.

Se si parte da zero in questo settore, usare una piattaforma di trading CFD è una buona scelta rispetto a trading tradizionale. Il trading di criptovalute richiede costante attenzione e studio del mercato, cose che possono risultare difficili per chi è alle prime armi.

Vediamo ora alcune delle piattaforme più interessanti sul mercato.

eToro

eToro è un broker online dal 2007 che ha innovato il mondo del trading online. Infatti ha molte caratteristiche uniche. Tra esse spicca la funzione “social”. Infatti, è chiamato anche il social network del trading online. Su eToro i trader scambiano informazioni sui mercati liberamente.

Questa piattaforma risulta facile da usare e intuitiva.  Questa la rende adatta anche ai principianti. La funzione di Copy Trading è particolarmente interessante per chi non ha molta esperienza nel settore.

Questa piattaforma offre la possibilità di trovare i migliori trader e copiare in modo automatico le loro strategie di investimento. Questo non solo permette di avere profitti fin dall’inizio, ma consente di imparare nuove tattiche di investimento.

Usare il sistema del Copy Trading non implica che si avrà sicuro profitto. Ogni investimento ha i suoi rischi.

IQ Option

Su IQ Option si trovano molte criptovalute tra cui investire.

Questo broker ha la funzione di conto demo per iniziare a fare pratica sul sito. Questo permette anche di acquisire maggiore esperienza nel settore. Questa modalità consente di vedere in pratica come funzionano i mercati e di elaborare tattiche. Inoltre, usando denaro virtuale, non si mette a repentaglio il proprio capitale.

Caratteristica notevole è il deposito minimo richiesto: solo 10 euro

Prova il Trading Criptovalute di IQ Option.

Cointiger Exchange: ci sono altre possibilità?

Gli Exchange non sono tutti uguali. In particolare, alcuni permettono di fare scambi tra valute tradizionali e criptovalute, altri no. Questo è un fattore da valutare se si è interessati a questo tipo di scambi. Questo è un sintomo del fatto che gli Exchange non sono ancora un mezzo di investimento totalmente versatile e utile.

Tra gli Exchange spiccano le piattaforme centralizzate, in cui la gestione è affidata a un ente che offre lo spazio per le transazioni. Questo tipo di Exchange presentano dei vantaggi: hanno volumi di scambio più grandi, commissioni più basse e maggior velocità nelle transazioni rispetto ad altri Exchange.

Gli Exchange decentralizzati, invece, sono Exchange automatici. Sono gestiti per mezzo del sistema blockchain. È un sistema molto solido e difficilmente attaccabile ma che presenta lo svantaggio della lentezza a causa delle continue modifiche alla blockchain.

Inoltre negli Exchange decentralizzati l’offerta di criptovalute è abbastanza bassa

Quindi ci chiediamo: quali exchange o broker usare? Quali caratteristiche è meglio preferire? Ulteriori informazioni si possono trovare sulle recensioni di Binance e Biki. 

In ogni caso, i vari svantaggi possono incidere sul proprio capitale. È bene perciò scegliere con cura.

Cointiger: truffa?

Abbiamo finora trattato gli Exchange e i CFD, ma che dire della piattaforma Cointiger? Si tratta una truffa? In base alle informazioni disponibili, con tutta probabilità non è una truffa!

Questo Exchange ha sede a Singapore e consente lo scambio di criptovalute. Vanta 70 coppie di criptomonete su cui poter operare ed è attivo in 83 mercati. 

Lascia un po’ perplessi la mancanza di chiarezza del gruppo. Infatti il sito non fornisce informazioni dettagliate sulla società in questione. Questo potrebbe minare la fiducia dei trader.

Cointiger: le commissioni

Su Cointiger le commissioni sono competitive per il settore. Si distinguono tra acquirenti ed emittenti

Gli acquirenti pagano lo 0.15%, mentre gli emittenti devono pagare una percentuale minore: 0.08% di spese.

Sono costi al di sotto della media per exchange simili, spesso intorno allo 0.25%

Cointiger: pro e contro

Il primo svantaggio è la mancanza della lingua italiana sul sito. Detto per inciso, noi sconsigliamo questo genere di transazioni a chi non conosce nessuna lingua straniera (in particolare l’inglese). Il rischio è quello di operare senza conoscere bene i pericoli di quello che si fa per mancata comprensione della lingua. 

Tra i vantaggi vi è la possibilità di usare l’app dedicata. Inoltre Cointiger è presente sui principali social network come Twitter, Facebook e Telegram.

Cointiger: come registrarsi

La registrazione non è difficile. È molto simile a quella di siti analoghi.

Servono email e password da fornire alla registrazione. Bisogna poi confermare l’account, dopo di che si può iniziare a scambiare le coppie di criptomonete disponibili sulla piattaforma. 

Cointiger: perché usarlo?

Il mercato delle criptovalute presenta i suoi rischi, legati all’estrema volatilità dei prezzi. Questo Exchange favorisce gli scambi di queste valute e offre ai trader gli strumenti necessari. 

Il sito è semplice e intuitivo da usare, vantaggio specialmente importante per i principianti.

Questo Exchange collabora con le istituzioni allo scopo di evitare i raggiri. Purtroppo le informazioni su questa società sono scarse e potrebbero scoraggiare alcuni dall’avvalersene.

Il supporto non è disponibile in italiano, me lo è in diverse altre lingue, tutti i giorni, 24 ore su 24.

Cointiger: Conclusioni

Questo Exchange ha utenti di tutto il mondo e ha basse commissioni. Però abbiamo visto che esistono piattaforme ancora più convenienti.

Chi fa trading desidera essere tutelato e conoscere a chi affida il proprio denaro. Questo non si può dire di Cointiger di cui si conosce poco. Per questo molti si rivolgono a piattaforme di trading CFD che sono regolamentate dagli enti preposti. Questo tranquillizza i clienti e li protegge dai raggiri.

Riteniamo sia meglio non usare siti privi di supporto in italiano così da essere ben informati sulle manovre che si fanno sui mercati. 

La scelta della piattaforma è cruciale per arrivare ad avere buoni risultati con il trading di criptovalute. Quindi affidarsi a broker autorizzati e che sono disponibili anche in lingua italiana (come eToro e IqOption) può rivelarsi un vantaggio per chi desidera iniziare a fare trading di criptovalute in sicurezza e trasparenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here