Come Comprare Azioni Ferrari [Migliori Piattafome]

0
26

Se vuoi sapere come comprare azioni Ferrari in modo sicuro, sei nella pagina giusta. Ferrari è un marchio molto potente e conosciuto a livello mondiale, magari vorresti iniziare a fare trading online puntando su un nome importante e vorresti delle dritte in merito. In questa guida vogliamo darti tutte le informazioni di cui puoi avere bisogno sulle azioni Ferrari, consigliandoti alcuni metodi interessanti per fare trading in sicurezza. Parleremo anche di piattaforme che possono consentirti di investire nel modo migliore, come 24option.

Nel seguente indice puoi vedere tutti gli argomenti che affronteremo e, se lo preferisci, iniziare a leggere partendo dal tema che ti interessa maggiormente. Vediamo ora come comprare azioni Ferrari.

Storia del famoso marchio Ferrari

Il fondatore del marchio Ferrari è Enzo Ferrari, nato nel 1898 a Modena. Era un vero appassionato di meccanica e lavorava presso l’officina di carpenteria meccanica di suo padre. Iniziò ben presto a partecipare a delle gare automobilistiche a livello agonistico, ricevendo numerosi premi. Nel 1920 ci furono le prime gare con l’Alfa Romeo, che nel 1929 decise di chiamarlo per dare inizio a una squadra di corsa: era l’inizio della Scuderia Ferrari. Nel team erano presenti 40 piloti oltre a Enzo Ferrari, alcuni dei quali divenuti molto famosi come Nuvolari e Ascari. Nel 1947 venne fondata la casa automobilistica Ferrari da Enzo Ferrari stesso.

Gli anni ’50 sono stati di grande importanza per la Ferrari perché ha iniziato ad avere molto prestigio e a vincere gare in tutto il mondo. Questo portò anche all’interesse della gente che voleva acquistare auto Ferrari. Ad oggi, il marchio Ferrari è un riferimento per le auto di lusso. La Ferrari cura le sue auto dalla progettazione alla produzione, occupandosi anche del marketing. I Paesi dove la Ferrari è stabilmente presente sono 60, con oltre 200 concessionarie in tutto il mondo.

Marchio Ferrari oggi

La Ferrari ha contribuito al finanziamento di gare automobilistiche, producendo auto sportive di fascia alta. L’attività principale che attualmente svolge è progettare e produrre auto di lusso per acquirenti privati, che si trovano in tutto il mondo (per il 90% della produzione, il marchio Ferrari esporta all’estero). Nell’anno 2006 le vendite hanno avuto un picco particolarmente elevato, che ha portato all’aumento del volume d’affari del 20%. La politica aziendale si concentra tuttavia sulla qualità del prodotto, continuando a produrre auto in modo artigianale e non puntando ai grandi numeri della produzione industriale. L’idea che il grande pubblico ha ormai del marchio Ferrari è quella di una casa automobilistica di successo, sia in pista che fuori, e la associa al lusso. Infatti, nel 2013 e nel 2014 la Ferrari è stata dichiarata dalla Brand Finance come il marchio con più influenza a livello mondiale.

Ferrari: competitors principali

Se volessimo stilare una lista dei competitors più importanti della Ferrari per quanto riguardo la vendita di auto di lusso troveremmo:

  1. Rolls-Royce
  2. Bentley
  3. Ferrari
  4. Lamborghini
  5. Maserati

La Ferrari, come si può vedere, è al terzo posto per quanto riguarda la vendita di auto di lusso. Per stabilire una strategia vincente occorre quindi studiare la storia di questi competitors e lo storico dell’asset.

Ferrari: partner

Per capire quali sono le caratteristiche vincenti della Ferrari intesa come marchio, è importante conoscere anche i suoi partner. Nel 2008 è iniziata la partnership con Bridgestone, nota marca di pneumatici, con il preciso scopo di creare un perfetto settaggio per le auto del Gran Premio d’Italia.

Un’altra importante partnership è quella con la Shell, stipulata già da molti anni, che influenza lo sviluppo della Formula 1.

Infine, ricordiamo la partnership con il gruppo Puma nata nel 2005. Da questo sodalizio sono nate tutta una serie di scarpe per le corse.

Quotazioni azioni Ferrari: analisi 2019

Il 23 ottobre 2015 è la data in cui le azioni Ferrari hanno iniziato ad essere quotate in borsa. La quotazione iniziale era pari a 56,53 €. Nel corso di pochi mesi, questo valore si è abbassato fino a 30 €. Poi la situazione è migliorata, arrivando nel 2017 a capitalizzare 1.900 milioni di dollari, con un numero di titoli che ad oggi supera i 900.000.

Attualmente il titolo è quotato nel Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana e influenza il FTSE MIB in qualità di gruppo italiano con alta capitalizzazione. Il valore della quota è di 140 €.

Ricavi del gruppo Ferrari

Secondo i dati del 2018 resi pubblici dal gruppo Ferrari, c’è stato un aumento del 46% rispetto al 2017 (parliamo di 787 milioni di utili rispetto ai 537 dell’anno precedente). I ricavi ammontano a 3,420 milioni, con un debito di 340 milioni in discesa. Le auto consegnate sono state 9251, cioè 853 in più rispetto al 2017.

Il successo è arrivato con il lancio della Ferrari Portofino, che ha fatto aumentare il fatturato del 13% e portandolo a 940 milioni di euro. Il titolo in Borsa, di conseguenza, ha acquistato molto più valore. Alla fine del 2019 potremo vedere com’è andato l’anno in corso.

Titolo Ferrari: vantaggi e svantaggi

Per avere una panoramica completa sul titolo Ferrari, in fase di valutazione all’acquisto, è importante analizzare sia i pro che i contro. Bisogna essere consapevoli dei punti di forza ma anche dei punti deboli delle azioni Ferrari. Ne parliamo qui di seguito.

Vantaggi

Uno dei vantaggi del marchio Ferrari è il fatto che sia facilmente identificabile, probabilmente molto più di altri nel mondo.

Il fatto che il marchio sia così conosciuto, fa risparmiare all’azienda molti soldi che andrebbero dedicati al marketing. La presenza nell’ambito delle corse contribuisce già a mantenere alto il livello del marchio Ferrari.

Svantaggi

Uno degli svantaggi più grandi della Ferrari è che molti paesi applicano delle politiche doganali che contrastano la vendita delle sue automobili in specifici Paesi. Molti clienti, inoltre, avanzano delle richieste abbastanza pretenziose, che la casa non riesce sempre a soddisfare.

L’avanzare delle auto ibride obbliga il marchio Ferrati a cercare di produrne a sua volta, intento ancora in fase di sviluppo. Quindi, il mercato delle auto di lusso va tenuto comunque sotto controllo costante.

Vediamo ora in pratica come comprare azioni Ferrari e quali sono le strategie più convenienti.

Come investire in azioni Ferrari: strategia

Investire in azioni per molti ha il solo significato di comprare il titolo stesso. Ovviamente, questa possibilità esiste ed è applicabile da chiunque desideri farlo. D’altra parte, occorre tenere presente che l’acquisto di azioni comporta un dispendio di risorse economiche abbastanza cospicuo. Inoltre, l’esposizione economica è sempre soggetta alla volatilità dell’asset. Oltre a questo, vanno considerati i costi delle commissioni e del bollo sul deposito titoli.

Quindi, in sostanza, l’investimento in azioni non è sicuro, ci espone a rischi molto elevati di perdita economica in caso di svalutazione. Si può evitare questa situazione? Certo, basta investire usando i CFD (Contracts for Difference). Sono strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset a cui si riferiscono, in questo caso Ferrari, non implicando l’acquisto.

Il vantaggio che deriva dall’uso dei CFD nella propria strategia di investimento è che consentono di speculare anche quando il valore delle azioni Ferrari si abbassa. L’unica cosa importante è che il trader indovini quale sarà la tendenza dell’asset. In base alle sue valutazioni, se pensa che il valore delle azioni si alzerà può entrare in posizione di acquisto (Long). Se invece pensa che il valore si abbasserà, può valutare di entrare in posizione di vendita allo scoperto (Short).

Gestire i CFD, quindi, è molto facile e sono anche gratuiti. Chi usa i CFD non deve pagare commissioni, tuttavia questo non significa che questa sia una strategia da prendere sottogamba. Vediamo insieme quali sono gli aspetti ai quali prestare più attenzione.

Leva Finanziaria: come funziona e come gestirla

I CFD utilizzano uno strumento chiamato Leva Finanziaria, che presenta dei rischi che bisogna imparare a gestire. La Leva Finanziaria è una sorta di moltiplicatore di valore, che consente di aumentare l’esposizione sul mercato facendo sì che la somma che risulta investita sia superiore a quella che è stata effettivamente sborsata. Di conseguenza, la leva fa aumentare i guadagni o le perdite a seconda di come andrà l’andamento dell’asset.

Come gestire il rischio della leva? Una tecnica molto usata, che è anche molto semplice, è quella del Money Management. Questa tecnica implica la suddivisione del capitale intero in parti più piccole, che non superino il 5% dell’intero. Queste parti andranno investite in operazioni non relazionate tra loro, così che in caso di perdita di una o più di queste operazioni, le conseguenze negative non siano troppo pesanti per l’andamento generale.

Un altro strumento utile per arginare le perdite è lo Stop Loss, che indica alla piattaforma esattamente quando uscire dall’operazione in perdita.

Parliamo ora di broker che consentono di utilizzare questi ed altri strumenti di controllo del rischio e che sono considerati i migliori broker per comprare azioni Ferrari. Ti riportiamo una tabella con una breve panoramica dei broker più conosciuti.

  • Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ** 75% of retail CFD accounts lose money
  • Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *76.4% of retail CFD accounts lose money **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    • Guida Completa
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma:
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma CTrader, Mt4 e MT5
    • Spread bassi
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Di questi, abbiamo deciso di approfondire l’offerta del broker 24option, piattaforma conosciuta e molto sicura.

24option per comprare azioni Ferrari

Scegliere 24option per comprare azioni Ferrari è una decisione che implica numerosi vantaggi. Il primo fra tutti è che stiamo parlando di una piattaforma legale, con autorizzazione CONSOB e licenza CySEC. Questi sono aspetti fondamentali perché fanno capire che ci si trova di fronte ad un broker sicuro e affidabile.

Inoltre, 24option è molto attento alla formazione di nuovi trader che partono da zero, assistendoli con dei contenuti interattivi molto validi che li aiutano a comprendere il funzionamento dei mercati.

Uno di questi contenuti è l’ebook gratuito che fornisce 24option a chiunque sia interessato ad avvicinarsi maggiormente al mondo del trading online. Parliamone in modo più approfondito.

24option: Ebook interattivo di formazione

Su internet si trovano tantissimi corsi che si propongono di formare nuovi trader. Purtroppo, spesso sono molto costosi, arrivando a chiedere migliaia di euro a persone che sostanzialmente sono alle prime armi e potrebbero non avere tutte queste risorse economiche. Inoltre, capita di trovare alcune guide che si concentrano puramente sugli aspetti tecnici e poco sulla pratica. Il corso di 24option, invece, è scritto con un linguaggio semplice, adatto anche ai principianti, ed è anche gratuito. Grazie a questo corso imparerai dei trucchi che potrai applicare a qualsiasi asset sia di tuo interesse, compreso le azioni Ferrari.

Se vuoi iniziare a leggere l’ebook gratis, inserisci qui la mail dove vuoi riceverlo.

24option: segnali di trading

Un altro strumento fantastico proposto da 24option è il servizio di segnali di trading, che consiste in suggerimenti che possono essere applicati alla propria strategia. Questi suggerimenti sono messi a punto da veri esperti di trading da tutto il mondo, un servizio di grande valore quindi. Normalmente, i broker lo forniscono solo a pagamento, mentre 24option ha deciso di concederlo gratuitamente agli utenti che aprono un conto reale sulla piattaforma di trading online.

Iscriviti al sito di 24option e inizia subito a provare i segnali di trading.

Conclusione

I broker CFD come 24option consentono di investire sulle azioni Ferrari in modo semplice e sicuro. Un ottimo consiglio se si è principianti e iniziare usando un conto demo, sul quale fare delle prove senza mettere a rischio i propri soldi. Dopo un certo periodo, si può iniziare a fare trading su un conto reale, quindi investendo i propri soldi. Con 24option il deposito minimo richiesto è di 100€.

Questo passaggio è molto importante perché da una parte consente di mettere a punto una strategia di investimento efficace (usando un conto demo) e dall’altra si può imparare a gestire le proprie emozioni contrastanti, a metà tra la paura di perdere soldi e il desiderio di guadagnare (questo è possibile solo col conto reale).

Se questa guida ti è stata utile, condividila sui tuoi social. In questo modo anche chi ti segue può capire come comprare azioni Ferrari usando i broker migliori, tra cui si distingue 24option (apri conto demo).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here