Il Forex è Una Truffa? Riconosci i Pericoli [Impara a Difenderti]

0
59
principali borse mondiali

Il Forex è davvero una truffa? La risposta è no. Nonostante questo, però, si sente spesso associare la parola truffa alla parola Forex. A volte anche in programmi televisivi di denuncia (come ad esempio “Le Iene”) si sente parlare delle truffe legate al trading online. Quindi probabilmente questa situazione ti ha spinto a voler approfondire il tema. Informarsi sulle truffe online è un bene perché in effetti ce ne sono molte. Non per niente abbiamo deciso di scrivere una guida proprio su questo argomento.

Il proposito di questa guida è quello di chiarirti le idee e aiutarti a comprendere che, anche se molte persone affermano il contrario, in realtà il Forex non è una truffa. Ti illustreremo anche quali sono le piattaforme migliori per investire in sicurezza sulle valute e parleremo anche degli strumenti formativi più idonei (e gratuiti) per imparare a fare trading forex.

Il Forex, ripetiamo, non è una truffa. Questo però non significa che molti truffatori non usino la parola Forex in relazione ai loro sistemi fasulli, che hanno l’unico scopo di rubare soldi. Per starne completamente alla larga bisogna considerare solo broker forex legali e autorizzati, come 24option, Plus500 e IqOption. Questi broker in particolare hanno un ottimo servizio clienti e sono in grado di garantire un elevato grado di sicurezza ai propri utenti.

Nell’indice seguente abbiamo riassunto tutti i temi di cui parleremo nella guida. Scegli quello che ti interessa di più.

forex valute

Forex: perché molti dicono che è una truffa

Come mai così tante persone credono al fatto che il Forex è una truffa? In realtà, quest’idea è legata al fatto che investendo sulle valute nel mercato Forex si può effettivamente andare incontro a perdite. Questo per chi crede che il trading sia una macchina da soldi può rivelarsi una sorpresa molto sgradita. Per questo, prima ancora di approcciarsi al mondo degli investimenti online è bene informarsi di come funziona davvero.

Affrontare e gestire le perdite è parte integrante dell’attività di trader. Questo, purtroppo, non viene sempre detto e molte persone pensano ancora che il trading faccia diventare ricchi in poco tempo. Se chi investe nel Forex non è adeguatamente preparato, quando affronta delle perdite non sa cosa fare e, di conseguenza, crede di essere stato truffato. Spesso gli utenti sfogano online la loro rabbia al riguardo, alimentando il “mito”. Cerchiamo allora di capire cos’è davvero il Forex.

Forex: cos’è in realtà

La parola Forex sta per Foreign Exchange ed è (dagli anni 2000) il mercato finanziario più grande del mondo. Nell’ambito di questo mercato si possono comprare e vendere valute: nel momento in cui si decide di acquistare una valuta, in automatico se ne venderà un’altra. Le valute, infatti, nel mercato Forex vengono scambiate sempre in coppia. La coppia di valute più conosciuta è l’EUR/USD (l’Euro/Dollaro USA). Gli scambi di valute vengono fatti attraverso dei broker online autorizzati, tra i quali spesso si nascondono delle truffe. È importante quindi saper riconoscere quali sono i broker affidabili e di seguito ne parleremo.

Il funzionamento del mercato Forex è quindi molto semplice. Nello scambio di valute non sempre si guadagna, a volte si può anche perdere denaro. Guadagnare o perdere dipende esclusivamente da colui che opera.

Forex: schema truffa più diffuso

Per non cadere vittima delle truffe bisogna conoscere quali sono le caratteristiche che una truffa solitamente ha. Noi di Startborsa.com ci impegniamo molto nel cercare di allertare i nostri lettori sui pericoli di potenziali truffe online.

Anche se di truffe ce ne sono sempre di nuove, tutte seguono lo stesso schema. Conoscerlo può fare la differenza nei nostri investimenti. Di seguito cercheremo di illustrarvene i punti principali.

1.    Promesse di guadagni incredibili

La popolarità del Bitcoin viene molto sfruttata dai truffatori, che amano associare il nome Bitcoin ai loro finti sistemi di investimento. Perché lo fanno? Perché nell’idea comune, il Bitcoin viene accostato al concetto di ricchezza. Quindi, sono più predisposti a credere alle promesse che vengono proposte.

La promessa, in realtà, è sempre la stessa: guadagnare un sacco di soldi in pochissimo tempo e senza fare assolutamente nulla. Alcuni esempi di questo tipo di truffe sono stati analizzati già in precedenza qui su Startborsa.com (come Bitcoin Code e Bitcoin Millionaire).

2.    Rimborso fasullo

Ci sono società fantomatiche di recupero crediti online che si propongono di aiutare chi è stato vittima di una truffa e recuperare i suoi soldi. Questo è impossibile, perché i soldi persi nel trading online non sono recuperabili. Dietro queste finte società ci sono infatti gli stessi truffatori. Solo che non tutti i neo-investitori ne sono a conoscenza e quindi pagano queste società per ricevere “aiuto”.

Il consiglio fondamentale è che non bisogna mai dare i propri dati sensibili (su internet o per telefono) in mano a delle società di cui non si conosce il grado di affidabilità.

3.    Truffa a telefono

Ultimamente il pericolo truffa si è esteso anche al telefono. Ci sono dei call center (generalmente con sede nell’Europa dell’Est) fondati principalmente per truffare persone ingenue. Le proposte che fanno sono solitamente associate al Forex.

Quindi, se si viene chiamati da una persona con accento dell’Est che ci parla di guadagnare con il Forex stiamo molto attenti perché si tratta quasi sicuramente di una truffa. Aderire alle loro proposte potrebbe significare perdere soldi anziché guadagnarli.

The News Spy e Bitcoin Investor sono due nomi di società che si sono distinte per le truffe che hanno perpetrato a danno di molti italiani.

Forex truffa: come evitare problemi

Dire che il Forex sia una truffa, quindi, non è assolutamente vero. Però sono molte le truffe che girano sul web. Il modo migliore per non esserne vittima è non iscriversi. Sì, perché anche i furti di dati possono portare a conseguenze molto gravi. Versare dei soldi poi è davvero un modo per rendersi facili bersagli dei truffatori.

Vediamo di seguito quali accorgimenti pratici bisogna avere per evitare le truffe.

1.    Usa solo broker affidabili

La prima cosa da cercare quando si sta cercando di capire quanto sia affidabile un broker è controllare che abbia la licenza CySEC e l’autorizzazione CONSOB/FCA. Queste sono le caratteristiche che hanno in comune tutti i broker regolamentati.

Queste autorizzazioni sono garanzia di sicurezza perché per averle i broker devono rispettare delle norme molto rigide. Solo con queste autorizzazioni i broker possono operare sul Forex e consentire investimenti. Tutti i broker che non le posseggono sono illegali.

2.    Non credere a chi promette ricchezza immediata

Un altro allarme truffa è la promessa di rendere ricchi in pochissimo tempo. Nessuno può garantirci questo, in nessun ambito della vita. Anche se molti si sono effettivamente arricchiti con il Forex non l’hanno fatto attraverso broker illegali nel corso di una notte. Piuttosto, si sono impegnati con pazienza per raggiungere i loro obiettivi. Inoltre, hanno sicuramente imparato a gestire il rischio che il trading comporta. Più avanti parleremo anche di questo.

3.    Ignorare le E-mail spam

Se si ricevono delle mail da qualche broker dove ci vendono chiesti i nostri dati per avere delle promozioni o aggiornamenti sul trading, non bisogna mai rispondere. Il consiglio generale è che prima di scrivere i nostri dati è bene informarsi sulla società che ce li sta chiedendo. Se un broker autorizzato ci propone l’iscrizione alla sua newsletter potrebbe non esserci nessun problema. Il punto è accertarsi sempre che il broker che avanza delle richieste sia sempre in possesso delle autorizzazioni e delle licenze necessarie per operare.

I broker legali sono molto trasparenti nel loro modo di operare e chiariscono sempre il rischio che il trading Forex comporta. Nella seguente tabella puoi consultare alcuni dei broker regolamentati più importanti.

  • Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply ** 75% of retail CFD accounts lose money
  • Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *76.4% of retail CFD accounts lose money **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    • Guida Completa
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma:
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma CTrader, Mt4 e MT5
    • Spread bassi
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Forex truffa: piattaforme legali e sicure

Come avrai ormai capito, se un broker non ha le autorizzazioni necessarie, meglio eliminarlo subito dalla nostra lista. Per aiutarti a scegliere un broker affidabile, approfondiremo di seguito alcuni dei più famosi. Prima però parliamo di strumenti finanziari molto utili per investire nel Forex (o su altri asset). Parliamo dei CFD.

CFD: operare con benefici

I CFD (Contracts for Difference) sono chiamati strumenti derivati perché si riferiscono ad uno specifico asset e consentono di speculare sulle sue variazioni di prezzo. Usando i CFD si può guadagnare su un asset sia se il suo valore prende quota sia se si abbassa. Questo consente di non acquistare effettivamente l’asset e quindi di non essere soggetti alla volatilità.

Gestire i CFD è molto semplice: se si pensa che il valore dell’asset di riferimento si alzerà bisogna entrare in posizione long (acquisto) mentre se si pensa che il valore dell’asset si abbasserà allora bisogna entrare in posizione short (vendita allo scoperto).

Il rischio dei CFD presentano però dei rischi legati all’utilizzo della leva finanziaria. La leva è un moltiplicatore che permette di esporsi sul mercato con un volume di denaro superiore a quello investito. Aumentando l’esposizione, aumentano anche i potenziali guadagni. Oltre ai guadagni, però, aumentano anche le potenziali perdite. Bisogna quindi usare la leva con cautela.

Quali sono le piattaforme migliori per operare sul Forex in sicurezza? Vediamolo insieme.

24option: ottima formazione

Per essere sicuri che il Forex non sia una truffa, bisogna conoscere come funzionano i broker affidabili e quali offerte che propongono. 24option è uno dei broker più conosciuti e apprezzati. Grazie alla sua popolarità, è diventato sponsor di una delle più famose squadre di calcio, la Juventus F.C.

Grazie a 24option si può investire nel Forex anche se non si ha esperienza. Questo broker mette a disposizione dei validi strumenti formativi, di cui il più conosciuto è senz’altro l’ebook interattivo gratuito. Il contenuto dell’ebook è un corso che, in modo semplice e chiaro, illustra i trucchi per imparare a fare trading. Essendo un corso molto pratico oltre che teorico, è molto utile per i principianti e aiuta a capire come investire al meglio fin da subito.

Normalmente le guide per imparare a fare trading Forex costano molto, anche migliaia di euro. 24option invece offre il suo ebook gratuitamente e risulta essere uno dei migliori, persino rispetto a quelli a pagamento. 

Un altro strumento molto valido fornito da 24option è il servizio di segnali di trading. Questo servizio è costituito da suggerimenti provenienti da esperti del trading Forex e per averlo non bisogna avere un abbonamento (a differenza di altri broker). Grazie a questi segnali, si possono prendere decisioni migliori nel momento in cui si usano i CFD relazionati alle valute del Forex. Se non si vogliono subito investire i propri soldi, si può usare il conto demo gratuito di 24option. Non ci sono limiti di tempo, si può usare il conto demo per tutto il tempo che si ritiene necessario. Grazie al conto demo, si possono mettere in pratica tutti gli insegnamenti appresi durante la lettura dell’ebook e la partecipazione ai webinar.  Inoltre, potrai fare anche pratica con la piattaforma di 24option perché l’ambiente del conto demo è uguale a quello del conto reale, con l’unica differenza che si usano soldi virtuali.

Registrati in pochi minuti su 24option e prova i segnali di trading

Plus500: un broker consolidato

Plus500 è un broker che merita una menzione speciale nella nostra guida in quanto è attualmente considerato il miglior fornitore di CFD. È online dal 2008 ed è sponsor dell’Atletico Matrid.

Parliamo quindi di un broker serio e affidabile, dotato di licenza CySEC, registrato presso la CONSOB ed è legato a diverse società quotate sulla Borsa di Londra. Gli asset su cui permette di operare sono molti e tra questi ovviamente ci sono le valute del marcato Forex.

Anche Plus500, come 24option, offre un conto demo per fare pratica della propria strategia e si può aprire molto facilmente: basta andare su Plus500.it e cliccare su “Inizia a fare trading adesso”. Nella pagina successiva potrai scegliere tra conto demo e conto reale. Potrai anche decidere di scaricare l’app. Quando avrai fatto la tua scelta, potrai subito accedere alla piattaforma demo. Ecco uno screenshot dell’ambiente di Plus500 relativo all’EUR/USD.

plus500..

Le operazioni sono molto semplici da fare e veloci. Poi, direttamente dalla pagina del conto demo, si può decidere di aprire un conto reale con un deposito minimo di 100€. Il deposito viene custodito su conti separati dal conto principale di Plus500 in modo che, in caso di problemi della piattaforma, il denaro degli utenti rimanga al sicuro.

Iscriviti su Plus500 (sito ufficiale) cliccando qui

IqOption: deposito molto basso

La proposta di IqOption è molto apprezzata, soprattutto dai principianti. Molto facile da usare, IqOption consente di iniziare a investire con un deposito minimo bassissimo: solo 10€. Attualmente è il deposito minimo più basso richiesto da un broker. Oltre a questo, anche l’apertura di una trade è consentita con un importo minimo basso, di 1€.

IqOption è un broker regolamentato, in possesso di tutte le autorizzazioni e licenze necessarie (CySEC e CONSOB). L’apertura di un conto demo è gratis per i nuovi iscritti, l’ideale per i trader principianti che ancora devono conoscere il mercato e stabilire una strategia.

Dopo un periodo adeguato di studio del mercato con il conto demo, si potrà passare direttamente al conto reale.

Iscriviti gratis su IqOption cliccando qui

Conclusioni su Forex Truffa

A conclusione di questa guida, ti sarà più chiaro il motivo per cui in giro si sente spesso parlare di “Forex Truffa”. Le recensioni che si trovano online vengono spesso scritte dagli stessi truffatori o da persone che ne sono state vittime. Con queste recensioni, l’obiettivo dei truffatori è gettare fango sul buon nome dei broker autorizzati e richiamare l’attenzione delle persone più sprovvedute e malinformate. Le promesse di facili guadagni che ci fanno i broker illegali non dovrebbero nemmeno essere prese in considerazione se si vuole davvero guadagnare con il trading.

Il Forex non è una truffa ma un’occasione di investimento. Prima di effettuare qualsiasi informazione, però, bisogna informarsi bene sul funzionamento dei mercati per imparare a gestire eventuali perdite. Una delle tecniche più usate per questo è quella del Money Management, secondo cui il capitale andrebbe diviso in piccole parti del 5% dell’intero. Per diversificare il rischio, ogni piccola parte andrebbe destinata a operazioni diverse, così che se un’operazione va in perdita l’impatto sul totale è inferiore.

Se ti è piaciuta questa guida, condividila sui tuoi social preferiti così che i tuoi contatti possano conoscere cos’è davvero il Forex. Potrai così contribuire a diffondere la verità sull’argomento e far conoscere meglio quali sono i broker affidabili (come 24option, Plus500 e IqOption).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here