Cos’è MXC? Opinioni e Alternative Di Investimento [in Bitcoin]

0
13
MXC

Cos’è MXC? Se sei qui probabilmente ti sarai fatto questa domanda. Iniziamo subito dicendo che MXC è un Exchange di criptomonete, molto conosciuto e ampiamente utilizzato. In questa guida ci proponiamo di approfondire il funzionamento di MXC. Inoltre, ti illustreremo anche i benefici che si possono avere utilizzando broker CFD come eToro, 24option e Iq Option, i quali permettono di operare senza pagare commissioni e in tutta sicurezza. Anche chi non è ancora esperto del campo del trading può utilizzare questi broker, che hanno un’interfaccia molto intuitiva.

Con il seguente indice hai sott’occhio tutti i temi che tratteremo in questa guida. Clicca sul tema che ti interessa di più.

MXC: cos’è?

MXC è un Exchange di criptovalute creato da trader professionisti, esperti nel campo del trading quantitativo e presenti nell’ambito di Wall Street. La sede è a Singapore e consente di scambiare molte criptovalute. È un Exchange che si differenzia da altri Exchange orientali perché è aperto anche agli USA. Il volume degli scambi effettuati su MXC ammontava a 1,1 miliardi di dollari a fine agosto 2019. MXC si distingue anche per l’alto livello di sicurezza e la qualità delle prestazioni. Si può usare MXC anche attraverso un’app gratuita, disponibile sia su iOS che Android.

Quante commissioni applica MXC?

MXC, come altri Exchange, applica commissioni. Questo è assolutamente legale e la commissione forfettaria per ogni operazione è dello 0,20%. Normalmente, le commissioni in questo settore ammontano allo 0,25%, quindi la percentuale che applica MXC è un po’ più bassa della media. Alle commissioni forfettarie si aggiungono anche le commissioni di prelievo e gli oneri fiscali, che sono un costo fisso.

Se l’insieme di questi costi sembra un po’ eccessivo e si preferisce quantomeno evitare di pagare le commissioni sulle operazioni, è possibile cercare delle valide alternative di investimento in criptovalute che non prevedano il pagamento delle commissioni. Ad esempio, con Iq Option (visita il sito ufficiale) non si pagano commissioni e con un deposito minimo di soli 10€ si può aprire un conto reale. Si tratta del deposito minimo più basso richiesto da un broker attualmente. Su Iq Option si può investire su Bitcoin, Ripple, Ethereum e altre criptovalute. Investire non è sinonimo di acquistare. Continua a leggere per capire il perché.

È sempre conveniente comprare criptovalute?

Con l’Exchange MXC si possono comprare criptovalute in modo legale. La domanda però è: conviene sempre comprare criptovalute oppure no? Possiamo affermare che la loro estrema volatilità ne rende rischioso il possesso. In poco tempo, se il valore della criptovaluta si abbassasse, potremmo ritrovarci con meno soldi di quanti ne avevamo acquistati. Per questo molti trader hanno deciso di usare i CFD (Contracts for Difference), cioè strumenti che replicano l’andamento delle criptovalute (o di altri asset). I CFD permettono di investire sul valore delle criptovalute e cercare di guadagnare in base a quanto sono giuste le nostre previsioni sulle variazioni del valore stesso. Questo significa che se pensiamo che il valore della criptovaluta si alzerà, potremmo entrare Long (acquisto), mentre se pensiamo il contrario potremmo entrare Short (vendita allo scoperto).  Con Iq Option e altri broker si possono usare i CFD legalmente. Gestire i CFD non è difficile, ma bisogna comunque prestare attenzione a come si investe. I mercati fanno sempre dei movimenti inaspettati, quindi bisogna essere consapevoli dei rischi e non perdere di vista la situazione. Per conoscere meglio il comportamento dei mercati e come gestirlo a nostro favore, è molto utile la guida gratuita di 24option (accedi al sito ufficiale cliccando qui).

Questa guida è presentata sotto forma di ebook interattivo, molto orientato alla pratica. Studiando questo ebook, anche chi è nuovo nel campo del trading verrà messo subito in condizione di operare e testare quanto appreso. Spesso sul web si trovano corsi molto costosi che però non insegnano molto a livello pratico. Questa guida, invece, sì e perlopiù è anche gratuita. È possibile scaricarla anche se non ci si iscrive al broker 24option. Basta inserire la mail dove si vuole ricevere l’ebook cliccando qui e si può iniziare subito a leggerlo.

24option non applica commissioni ed è quindi una buona alternativa a MXC. Inoltre, 24option consente di usare i segnali di trading gratuitamente. Si tratta di suggerimenti si posizionamento sui mercati a cura di trader professionisti provenienti da tutto il mondo. Normalmente, i broker concedono i segnali di trading solo a pagamento. 24option, invece, li concede gratuitamente ai suoi utenti che aprono un conto reale, con deposito minimo di 250€.

Iscriviti subito a 24option e prova i segnali di trading

Nel caso in cui non ti sentissi già pronto per investire i tuoi soldi, puoi decidere di aprire un conto demo, grazie al quale potrai esercitarti con denaro virtuale fino a quando lo riterrai opportuno. Anche per gli utenti che aprono un conto demo, 24option offre assistenza personalizzata con consulenze telefoniche gratuite da parte di esperti.

Se vuoi investire in modo davvero semplice, puoi valutare il broker eToro (visita il sito ufficiale). Ciò che ha reso famoso questo broker (che non applica commissioni) è il suo servizio brevettato di Copy Trading. Questo servizio permette di copiare le operazioni di trader esperti (detti guru) i quali condividono la loro strategia sulle bacheche personali, visualizzabili da tutti gli iscritti ad eToro. Questo approccio social ha reso eToro il social network del trading online. Per selezionare i trader più bravi si può usare il motore di ricerca interno, che consente di cercarli in base a vari criteri (come Paese di provenienza, asset di interesse, livello di rischio e numero di follower). È particolarmente importante verificare quante persone copiano un certo guru per capire se è davvero bravo. Anche se si ha un conto demo si possono visualizzare le bacheche dei guru. Una volta che si decide di iniziare a operare, si può aprire un conto reale con un deposito minimo di 200€. (Il deposito minimo non è un pagamento ma il versamento di una somma che rimane a disposizione del trader per investire).

Iscriviti su eToro cliccando qui. Puoi iniziare subito a copiare i guru più bravi

eToro è quindi molto facile da usare, anche se si è principianti. È importante però non sottovalutare l’importanza di scegliere accuratamente i guru da copiare, possibilmente copiandone almeno una decina per differenziare gli investimenti e abbassare il livello di rischio. Se vuoi usare eToro (ottieni un conto gratuito) nel modo migliore, controlla periodicamente l’andamento dei guru e sostituisci quelli che non ti fanno più guadagnare.

Depositi su MXC

Tornando a MXC, i depositi si possono effettuare con bonifico bancario. Questo Exchange, come anche altri, non accetta i depositi con carta di credito. I broker CFD come 24option (apri conto cliccando qui) , invece, consentono di depositare anche usando portafogli elettronici (PayPal, Skrill, ecc.) o carta di credito.

Exchange: è sicuro?

Gli Exchange di criptovalute vengono valutati nel loro livello di sicurezza utilizzando il punteggio dell’Osservatorio di Mozilla. MXC in particolare ha ricevuto un punteggio F. A tal riguardo ci teniamo a parlare della sicurezza degli Exchange. Non è il caso di MXC ma in giro ci sono diversi Exchange truffaldini che chiudono da un giorno all’altro lasciando gli utenti senza denaro. Altri, invece, vengono violati dagli hacker. Inoltre, gli Exchange con sede a Singapore (come MXC) non seguono le stesse norme di sicurezza che devono invece rispettare broker come quelli citati finora (eToro, Iq Option e 24option). Un requisito fondamentale che i broker in questione devono soddisfare per continuare a operare riguarda la tutela dei soldi degli utenti. Questi devono essere mantenuti su conti ben separati dal conto principale del broker, in modo tale che se dovessero esserci problemi alla società i soldi degli utenti rimangono sempre a disposizione, senza sparire improvvisamente.

Anche se si usano broker legali, non è detto che si guadagni sempre e comunque. Bisogna sempre essere consapevoli del rischio intrinseco nell’attività di trading, legato al fatto che i mercati si muovono in modo repentino e a volte imprevedibile. La sicurezza che concedono questi broker consiste nel fatto che ci mantengono al riparo dalle truffe che girano numerose sul web, garantendo la corretta tutela dei conti.

Conclusioni

MXC è un famoso Exchange di criptovalute, con un alto volume di scambi e con commissioni inferiori alla media degli Exchange. Sugli Exchange si possono acquistare legalmente criptovalute ma non si può puntare al ribasso. Questo espone a rischi collegati alla svalutazione della criptovaluta da noi posseduta.

Se si vuole avere la possibilità di risparmiare sulle commissioni, si possono usare broker gratuiti (come Iq Option, eToro e 24option) che consentono l’uso dei CFD. Con i CFD si può entrare sia in posizione Long che Short speculando sulle variazioni di prezzo delle criptovalute (o di altri asset).

Speriamo che questa guida ti sia servita per conoscere meglio l’Exchange MXC. Condividi l’articolo sui tuoi social e consenti anche a chi ti segue di capire cos’è MXC e quali sono le alternative di investimento più convenienti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here