Lezione 2 – Storia delle Opzioni Binarie

0
438
Storia delle Opzioni Binarie
Storia delle Opzioni Binarie
Le opzioni binarie e digitali sono vietate in Europa. I contenuti relativi ad opzioni restano in archivio a solo scopo informativo. Se non sei un cliente professionista, ti invitiamo a valutare il Trading Forex, CFD o Criptovalute

Chi non ha sentito parlare almeno una volta di opzioni binarie? Che si tratti di una pubblicità online, di una mail di invito alla negoziazione, siamo certi che la maggior parte di noi abbia già incontrato questo termine.
Negli ultimi anni infatti, le opzioni binarie sono entrate a gamba tesa nel mondo di internet. La conseguenza di questo nuovo ingresso ha creato la circolazione di molti termini e parole che restano sconosciuti ai più. In questo articolo vi racconteremo la storia delle opzioni binarie, famase per essere un nuovo strumento per poter negoziare da casa e generare profitto.

1click-IT-468x60

La Svolta

Le opzioni binarie compaiono per la prima volta in una piattaforma che ne consente la negoziazione nel 1973. Fu per opera della CBOE (Chicago Board of Trade), società che presentò questo strumento ai propri investitori. Sul momento però le opzioni binarie non riscossero grande successo.
Questo fino al 2008, esattamente 35 anni dopo, quando la NADEX (North America Derivates Exchange) le riportò all’attenzione pubblica.

Il successo delle opzioni binarie va però ricercato in un altro avvenimento: sempre nel 2008 la US Securities and Exchange Commission, sotto la spinta della Options Clearing Corporation, approvò lo strumento delle opzioni binarie come regolare mezzo d’investimento. La Options Clearing Corporation aveva infatti richiesto una revisione delle regole vigenti.
Questo avvenimento segnò l’inizio di una vera e propria rivoluzione del trading online: sarebbe stato possibile ottenere profitti comodamente da casa, senza dover materialmente detenere alcun titolo.

Opzioni Binarie vs Opzioni Tradizionali

Il successo immediato delle opzioni binarie va ricercato nella loro estrema facilità di utilizzo e comprensione. Le opzioni tradizionali erano sì un mezzo efficace con cui generare profitto e proteggere posizioni e portafoglio da crolli repentini, ma richiedevano un alto livello di conoscenza e professionalità per la loro gestione.
Grazie alla negoziazione online chiunque ebbe la possibilità di guadagnare con il trading: bastava (e basta) prevedere una direzione ed attendere di scoprire se il risultato fosse positivo o negativo.

Il Profitto a Percentuale Fissa

Nate in America e sviluppatesi in Europa e nel resto del mondo, le opzioni binarie, grazie alla loro semplicità di utilizzo e all’intuitività delle piattaforme e delle dinamiche di negoziazione, non tardarono ad interessare il mercato.
Uno degli elementi maggiormente interessanti risultò essere la percentuale di profitto fissa: a prescindere dalla precisione nel centrare una previsione, questa garanzia è un grande vantaggio delle opzioni binarie. Basta essere in the money di un solo centesimo per vedersi premiare con un profitto già definito prima dell’operazione.

Questo permette di sapere sempre in anticipo quanto è possibile guadagnare (la percentuale) e quanto è possibile perdere (l’importo investito nella singola operazione).

Presente e Futuro

La storia delle opzioni binarie è piuttosto recente, ma il suo sviluppo recente è perfettamente in grado di colmare questa mancanza: sembra che questo strumento finanziario sia destinato ad avere un ottimo futuro. La concorrenza aumenterà e probabilmente i broker imporranno nuove regole da seguire, ma tutto questo non potrà che essere positivo per i trader. Al momento possiamo dire che i più grandi broker di opzioni binarie (tra cui quelli da noi segnalati), sono regolati da importanti enti di controllo che vigilano sulle norme di qualità e sicurezza delle stesse società.

Passa alla lezione successiva – Lezione 3 – Come Negoziare le Opzioni Binarie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here