Come fare trading con XTB

Redazione
May 17th, 2022

Mediante questa lezione entriamo nel vivo della piattaforma di contrattazione XTB e analizziamo le sezioni presenti e gli strumenti avanzati offerti dal broker. Il video tutorial allegato esemplifica come fare trading con XTB. Ricordiamo che XTB è regolamentato e quindi un broker affidabile e permette di negoziare su oltre 5.000 mercati.

Per seguirci nella trattazione, puoi accedere al conto demo da questa pagina. Per sapere come farlo, leggi la prima lezione ‘Conto demo XTB e deposito minimo’ della nostra guida XTB.

Puoi vedere subito il nostro video:

La schermata della piattaforma di trading XTB, dopo aver effettuato l’accesso (devi cliccare su ’Login’ all'estrema destra della pagina iniziale) si presenta suddivisa in alcuni sezioni:

  • La sezione operativa sulla sinistra denominata ‘Vista del Mercato’, è quella sezione che permette di ricercare l’asset d’interesse e offre, al contempo, idee praticabili di trading.

  • La parte centrale è occupata al grafico, personalizzabile, e da varie altre sezioni quali le News, il Calendario economico, Analisi di mercato, Formazione e Cronologia. Queste sezioni sono le stesse che abbiamo descritto nel dettaglio nella precedente lezione: Caratteristiche della piattaforma di trading XTB.

  • In basso, la sezione riassuntiva delle nostre operazioni: sia quelle in corso sia gli ordini sospesi.

Analizziamo nel dettaglio le varie sezioni.

Vista del mercato XTB

Questa sezione offre una panoramica degli strumenti disponibili sulla piattaforma. E’ possibile aggiungere altre sezioni tra cui News, Calendario, Formazione, Cronologia, Posizioni aperte e Ordini pendenti purché non siano già presenti nella sezione centrale del grafico.

Le sezioni disponibili nella Vista di Mercato (personalizzabili in quanto a Layout) sono:

  1. Favoriti o preferiti. La piattaforma ne inserisce alcuni di default ma possono essere modificati, aggiunti o rimossi.

  2. Hot o i più popolari. Sono quegli strumenti su cui la maggioranza dei trader stanno investendo. XTB in questo modo offre idee su quali strumenti investire.

  3. SEN o sentimento di mercato: il broker evidenzia cosa pensano i trader che stanno scambiando. E’ possibile utilizzare dei filtri sia per selezionare solo certi mercati e solo i sentimenti al rialzo e al ribasso.

  4. A seguire troviamo le categorie: Forex (suddivisi tra coppie valutarie Major, Minor ed Emergings), Indici (divisi per aree geografiche), Commodities (per settori), Criptovalute, Azioni ed ETF (divise in Stock e CFD).

Sotto la lista orizzontale dei mercati (Favoriti, Hot, Sen, ecc.), trovi il motore di ricerca se vuoi andare direttamente allo strumento finanziario di tuo interesse. Si apre una tendina che mostra alcune idee per il trading e nella posizione più bassa della tendina, cliccando su ‘Idee per il trading’ ti verranno offerti due strumenti per trovare il mercato più profittevole.

Gli strumenti sono una Heatmap e l'opportunità di filtrare le Azioni che hanno il potenziale.

La heatmap è uno strumento davvero utile in quanto evidenzia gli strumenti col maggior incremento di prezzo e quelli in maggior ribasso in un modo diretto e semplice. Il verde contrassegna che lo strumento sta avendo un andamento favorevole, se è rosso mostra una debolezza. Questo strumento è disponibile solo per il forex e le azioni europee e statunitesi.

Heatmap

Se stiamo visualizzando la Heatmap per il Forex, la valuta al centro è la principale mentre alla sua sinistra sono le valute e i mercati su cui ha avuto i maggiori incrementi contrassegnati dal colore rosso; sulla destra, in verde, i mercati in cui si è mostrata più debole.

Così ad esempio, osservando la valuta Eur, puoi notare che, nell’ultima settimana (per cambiare arco temporale devi possedere un conto di trading reale), è più forte contro quelle valute come lo yen giapponese o il franco svizzero, ma ha perso valore nei confronti del rublo. In che modo queste informazioni ti possono servire per il tuo trading?

Per esempio potresti dare un’occhiata al grafico dell’asset EUR/JPY e osservarne l’andamento e usare queste informazioni per aprire una posizione. Lo puoi fare da questo stesso pannello: cliccando con il tasto destro del mouse sul mercato che ti interessa, in questo caso JPY, si apre una tendina che ti propone 3 azioni diverse:

  1. aprire il pannello per fare la tua transazione

  2. aprire il grafico per renderti conto di come si sta muovendo l’asset

  3. aggiungerlo ai preferiti.

La heatmaps per le Azioni è leggermente diversa: sono raggruppate per settore, con le dimensioni dei blocchi basate sulla capitalizzazione del mercato (nell’immagine si sono scelte le azioni europee).

Il motivo per cui vedi Tesla ha un blocco più largo rispetto a BMW dipende dalla sua maggiore capitalizzazione. Come nel caso del Forex, le azioni in verde sono quelle che al momento e secondo l’arco temporale di riferimento mostrano un andamento al rialzo, quelle in rosso un andamento al ribasso. Cliccando su una certa azione, si apre un pop up che ti mostra la performance dell’azione rispetto al resto del settore.

Anche in questo caso cliccando sul tasto destro del mouse puoi ingrandire il settore, porre in essere una transazione (in questo caso puoi solo comprare: sono azioni reali), aprire il grafico e aggiungere o rimuovere dai preferiti.

Puoi anche fare doppio click su uno strumento e ti si aprirà la finestra dell’ordine da piazzare immediatamente. E’ possibile anche fare un pre-ordine se il mercato è chiuso o al presentarsi una certa condizione di prezzo.

Lo strumento Heatmaps quindi può venir usato per identificare il trend del mercato.

Azioni con potenziale

Questa sezione all’interno delle Idee di trading consente di filtrare migliaia CFD su azioni personalizzandole secondo specifici parametri come la capitalizzazione del mercato, i guadagni per azione, il rapporto dei prezzi sui guadagni (P/E), dividend yield, return on equity (ROE), e BETA come evidenzia l’immagine sotto.

Vi sono molti altri filtri disponibili, che puoi visualizzare cliccando su ‘Mostra più filtri’. Puoi anche inserire ulteriori filtri selezionando Paese e Settore. Questo strumento ti aiuta a scovare’ un'azienda che risponda alle tue esigenze di trading.

Fare un'operazione di trading con XTB

Prima di passare all’analisi della parte centrale della piattaforma di contrattazione, illustriamo diversi pulsanti importanti che compaiono una volta selezionato un asset. Ti ricordiamo che se accedi al conto demo da qui, potrai seguirci meglio nelle spiegazioni.

Nel nostro caso abbiamo scelto di piazzare un ordine su CFD Gold.

Al di sopra dei pulsanti Vendi e Acquista, vi è il nome dell’asset, al centro il volume della contrattazione che può essere modificato e, sulla destra, vari piccoli pulsanti che consentono diverse operazioni.

Ecco in breve a cosa possiamo accedere:

  • Il primo pulsante (i) ci permette di ottenere informazioni sull’asset (categoria, valuta della transazione, leva, commissioni swap, apertura dei mercati) e la performance ottenuta in diversi archi temporali.

  • SL/TP: consente di inserire lo Stop Loss e il Take Profit

  • [+]: questo pulsante consente di aprire il ticket ovvero piazzare un ordine, impostando importo e altri parametri. Si può dare esecuzione immediata all’ordine o eseguire un ordine sospeso o pendente.

  • Le tre candele permettono di visualizzare il grafico in tempo reale

  • La Stella: consente di aggiungere l’asset nei preferiti, il simbolo del Cestino di rimuoverlo dai preferiti

  • L’ultimo simbolo permette di inserire o rimuovere l’asset nella Watchlist.

In ultimo, descriviamo brevemente come investire con XTB attraverso il pannello di inserimento dell’ordine.

Come si osserva dall’immagine sopra, puoi intervenire modificando il volume dell’operazione e in automatico si modificano anche il valore del contratto e il margine. Puoi inserire lo stop loss, il take profit, il trailing stop. Dovrai decidere se aprire una posizione di vendita, se pensi che il trend dell’asset sarà al ribasso, o di acquisto, se prevedi un rialzo.

Puoi anche aprire un “Ordine pendente”. In questo caso starai dando al broker l'ordine di aprire una posizione al rialzo o al ribasso, dipendendo dalle tue previsioni, al verificarsi di una certa situazione ovvero che il prezzo tocchi un certo livello. Quando il mercato è chiuso è la sola opzione disponibile.

Sezione centrale: Grafici

Il grafico in tempo reale occupa la sezione centrale sulla piattaforma di trading XTB per default ed è fondamentale per sapere come investire su XTB. Una volta selezionato l’asset di interesse si aprirà il grafico corrispondente sulla destra. Lo si può ingrandire a schermo intero cliccando sul pulsante in alto a destra a fianco alla valuta dell’account segnalata con il simbolo del dollaro $ oppure dalla sezione Grafici.

Informazioni del grafico

Sulla barra orizzontale, affianco al nome dell’asset, possiamo notare che vengono visualizzati diversi pulsanti:

  • le informazioni sull’asset

  • L’arco temporale che può andare da 1 minuto a 1 mese. Ogni candela mostra il volume di contrattazione avvenuto nell’arco temporale deciso dal trader.

  • Sotto il nome dell’asset, il prezzo di vendita e di acquisto. Cliccando su questi pulsanti possiamo aprire la contrattazione direttamente dal grafico.

  • SL/TP: lo Stop Loss e il Take Profit

  • La linea ondulata offre la possibilità di piazzare un ordine pendente partendo dal grafico stesso

  • Le tre candele permettono di cambiare la visualizzazione del grafico: candele, barre, area, etc.

  • Le due lenti consentono di ingrandire o diminuire la visualizzazione del grafico

Per personalizzare il nostro grafico, invece, dovremo avvalerci dei pulsanti sulla estrema sinistra del grafico.

Analizziamoli insieme:

  1. Il primo simbolo mostra il layout del grafico, inclusa l’opportunità di visualizzare affiancati i grafici di diversi asset nella stessa schermata o visualizzare più grafici dello stesso asset in archi temporali diversi.

  2. Indicatori: sono circa 30 dai più conosciuti ai meno conosciuti, completamente personalizzabili.

  3. Le linee: strumenti per la nostra analisi tecnica

  4. Forme geometriche come Rettangoli, Triangoli ed Ellisse

  5. Le figure di Fibonacci

  6. Altri strumenti come il ventaglio di Gann

  7. Le etichette: per annotare sul grafico le tue osservazioni

  8. Il simbolo di due candele: mette a confronto l’andamento di due asset correlati.

  9. Vari livelli per posizionare filtri.

  10. Infine la possibilità di condividere sui social quali Twitter, Facebook e Linkedin.

Ancora un ultimo dettaglio: sotto il grafico, notiamo la scritta “EURJPY” in grassetto. L’utilità di questa barra è il fatto di passare facilmente da un grafico all’altro purché siano stati selezionati in precedenza.

News, Calendario Economico, Analisi..

Oltre alla sezione Grafici, ne sono disposte altre 5 e ne possono essere aggiunte altre 2.

Esse sono:

  • News: articoli finanziari su quelle notizie che possono avere un impatto forte sui mercati. Alcune sono disponibili solo per i conti di trading reale.

  • Calendario Economico: un elenco di dati macroeconomici ed eventi (inclusa la previsione dell’impatto sul mercato). Queste informazioni sono di rilievo soprattutto per il trading su Forex.

  • Analisi del mercato: Si compone di due sezioni: lo Stock Scanner, filtra le azioni secondo alcuni parametri (lo abbiamo già analizzato in ‘Come servirsi delle ‘Azioni che hanno il potenziale) e Strumenti Caldi (heatmaps).

  • Formazione: un elenco di brevi video per imparare a fare trading.

  • Cronologia: evidenzia le operazioni aperte e chiuse in un dato periodo di tempo che può andare da ‘oggi’ a ‘Tutto’.

E’ possibile aggiungere sia Vista del Mercato, sia Posizioni Aperte che Ordini Pendenti.

La cosa veramente interessante è che puoi aggiungere o togliere ciascuna di queste sezioni secondo le tue esigenze. Se, ad esempio, sei un trader esperto e pensi di non avere necessità di visionare i video, puoi togliere la sezione Formazione cliccando sulla X a fianco.

Potrai aggiungerla di nuovo, in qualunque momento successivo, semplicemente selezionando la casella con il ‘+’ a fianco delle varie sezioni. Ti uscirà una tendina che ti permetterà di inserirla nuovamente. Stesso dicasi per le altre sezioni: sono tutte rimovibili e reinseribili per una personalizzazione unica. Per quanto riguarda la flessibilità, XTB è una piattaforma unica.

Sezione riassuntiva delle operazioni

L’ultima sezione di questa piattaforma di trading XTB che ci consente di avere sempre sotto controllo i nostri investimenti è la sezione orizzontale in basso (nonostante i diversi layout impostabili, questa sezione rimane sempre in basso).

Da qui possiamo aprire un conto reale e possiamo sempre monitorare le nostre perdite o i nostri profitti.

Analizziamo alcuni parametri:

  1. Saldo: è il patrimonio a disposizione al netto dei profitti e delle perdite derivanti da operazioni già chiuse.

  2. Controvalore: differisce dal saldo nel momento in cui esistono posizioni aperte che stanno evidenziando un profitto o una perdita. Se non si hanno posizioni aperte, il controvalore e il saldo sono uguali.

  3. Margine: é la somma realmente investita dal trader.

  4. Margine disponibile: è il capitale disponibile sul conto di trading del trader.

  5. Livello di margine: è la percentuale di capitale investito rispetto al capitale disponibile.

  6. Profitto o Perdita: il risultato economico dell’operazione. Esso è costituito dal risultato operativo (profitto o perdita), dal rollover e dallo swap.

  7. Il punto interrogativo, l’ultima casella, ti consente di chattare con il Centro di Assistenza, vedere il Video di benvenuto, conoscere le Novità e poter dare un riscontro personale su come ti stai trovando con la piattaforma.

Ora che conosci le funzionalità della piattaforma di trading XTB, sei pronto per iniziare ad investire. La prossima lezione ti fornirà esempi pratici su come fare trading con XTB.

Vai alla lezione ‘Esempi pratici di Investimento e di trading CFD con XTB’ oppure torna alla pagina introduttiva delle nostre istruzioni su come si usa XTB.

Redazione

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro