Guida al Trading online

May 28th, 2021 (aggiornato: August 14th, 2021)

Il trading online è un'attività, a carattere prettamente speculativo, che consente di ottenere profitti sfruttando i cambi di prezzi degli asset quotati sui principali mercati finanziari. Il trading online è un'attività che comporta un elevato rischio di perdita: non è un caso che abbiamo specificato subito che si tratta di un'attività speculativa.

Chiariamo quindi subito una cosa importante: chi vuole iniziare a fare trading online deve essere consapevole che dovrebbe investire solo un capitale la cui perdita non gli causerà problemi di nessun tipo.

Inoltre, bisogna fare molta attenzione ad allocare correttamente il capitale da investire complessivamente. Il capitale da investire nel trading non dovrebbe mai essere superiore all'1% dell'intero capitale a disposizione.

Lo si può fare grazie al fatto che le piattaforme di trading consentono di cominciare a operare con capitali molto bassi. Capital.com, infatti, consente di negoziare con un capitale iniziale di appena 20 euro. Plus500, invece, richiede 100 euro ed eToro 50 euro.

Ma andiamo per ordine: vedremo in breve cos'è il trading online, se è una truffa e di cosa si ha bisogno per iniziare a fare trading attraverso alcune tra le migliori piattaforme.

Vi diamo subito un elenco:

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76,4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 67,7% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 10

    Licenza: Cysec 247/14

    Chat utenti in italiano

    Deposito Minimo Basso

    I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di subire perdite in poco tempo a causa della presenza della leva. Il 84% dei conti degli investitori retail subisce delle perdite durante il trading con CFD con questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e considerare se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro

Trading online cos'è

Il trading è un investimento speculativo ad alto rischio. Possiamo dire che i profitti di trading si originano quando si riesce a prevedere in modo corretto l'andamento del prezzo di un asset quotato su un mercato finanziario.

Esempio: stiamo seguendo le azioni Amazon, attraverso gli strumenti di analisi tecnica pensiamo che il titolo aumenterà e conseguentemente apriamo una posizione di acquisto per tot. unità di azioni Amazon. Se la nostra previsione si realizza otterremo un profitto.

Abbiamo già detto che il trading online presenta rischi di perdite. Le perdite si verificano quanto la previsione non è corretta.

Molto spesso coloro che cominciano a fare trading online perdono il loro denaro perché non sanno effettivamente cosa sia il trading online.

Ecco ciò che il trading online non è:

  • un modo per fare soldi in breve tempo.

  • una specie di scommessa.

Gli investitori non scommettono ma fanno previsioni basate sull'analisi tecnica e fondamentale. Solo nel caso in cui le previsioni siano accurate ed esatte potranno ottenere un profitto. Il trader intelligente ed emotivamente distaccato punta a tre cose fondamentali:

  • non perdere il proprio capitale

  • regolari profitti di lievi entità (non si fa dominare dall'avidità)

  • e, solo occasionalmente, porrà in essere transazioni che gli frutteranno profitti più consistenti.

Il trading online è una truffa?

Molti lo pensano. Probabilmente perchè hanno avuto brutte esperienze (hanno perso tutto il denaro investito) o perchè hanno letto l'opinione negativa di qualcuno su qualche forum e vi hanno aderito subito.

Ma il trading online non è una truffa.

Le opinioni sbagliate sul trading online sono pericolose e possono essere fonte di gravi perdite.

Chi pensa che il trading online sia un gioco (o peggio una scommessa) non porrà nessuna attenzione nella scelta delle migliori piattaforme di trading e nell'analisi di tecniche e strategie. Probabilmente utilizzerà la prima piattaforma di cui troverà la pubblicità, magari pagando elevate commissioni o scegliendo una piattaforma che non gode di autorizzazione e regolamentazione. In entrambi i casi il risultato sarà perdere denaro.

Altrettanto grave, anche se forse meno pericolosa, è l'opinione che il trading online sia una truffa legalizzata. Le truffe esistono, lo abbiamo ripetuto più volte, ma in fondo è possibile starne alla larga:

  • scegliendo esclusivamente piattaforme di trading autorizzate e regolamentate.

  • diffidando di chi promette di farvi diventare miliardario in poco tempo

  • e di chi prende a prestito l'intelligenza artificiale asserendo che il 99,9% di posizioni aperte saranno vincenti. Ad oggi non esistono algoritmi così precisi.

In ogni caso se una persona crede che il trading sia pericoloso o una truffa legalizzata, nessun problema: vorrà dire che non farà trading. E fare trading online non è affatto obbligatorio, anzi.

Trading online forum

I forum sono il luogo virtuale per ottenere consigli e suggerimenti veritieri? Diffidate. Anche se è normale che un investitore voglia sapere cosa ne pensino altri su una piattaforma, non è detto che verrà sempre detta la verità. Anche perchè molte cose scritte sui forum sono conseguenza diretta di un'esperienza personale e dunque soggettiva.

Come quando si va in un ristorante, alcuni possono dire che si mangia benissimo altri fare una pessima recensione. Quindi prendete ciò che viene scritto sui forum con le dovute cautele e fatevi, piuttosto, la vostra personale esperienza.

Come?

Ecco alcune cose importanti da seguire:

  • scegliete sempre broker regolamentati ovvero che abbiano licenza CySEC e FCA. Per l'Italia che siano registrati alla CONSOB. Questo vi tutelerà. Per ottenere queste licenze infatti le piattaforme hanno dovute implementare le loro piattaforme di sistemi di protezione dati all'avanguardia e separare in modo trasparente i conti utenti da quelli del broker.

  • Utilizzate il conto demo. Vi permetterà di comprendere se la piattaforma è troppo complicata per voi o se, al contrario, ne riuscite a conoscere i meccanismi. Vi mostrerà la trasparenza. Vi aiuterà a famigliarizzarvi con gli strumenti a disposizione.

  • Fatevi la vostra propria formazione.

Investimenti con il Trading online

Tecnicamente il trading online è nato non per porre in essere investimenti a lungo tempo (20 anni), per intenderci quegli investimenti a cui ci hanno abituato banche e altri istituti, piuttosto per fare transazioni nel breve/medio tempo.

Cosa si intende per breve/medio tempo?

Per breve/medio tempo nel trading online si intende un periodo di tempo che può andare da soli pochi secondi a qualche settimana, mesi. Le strategie di trading infatti si classificano in operazioni di :

  • Scalping (pochi secondi o minuti dall'apertura alla chiusura di una posizione). La base di questo modo di agire 'mordi e fuggi' trae spunto dall'idea di ottenere profitti modesti da un sostanzioso numero di negoziazioni durante la giornata.

  • Intraday o trading giornaliero (aprire e chiudere posizioni all'interno di una sessione di mercato di una giornata. Quindi dai pochi minuti dello scalping, si arriva a diverse ore)

  • Trading di posizione (si apre una posizione e la si tiene aperta per più tempo arrivando anche a qualche settimana o mese)

Il punto è che più tempo si lascia una posizione aperta, più è possibile che il risultato non sia più a beneficio del trader ma l'andamento prenda un movimento contrario a quando stabilito all'apertura della posizione.

Trading online formazione

Di guide al trading online ormai se ne trovano tante su internet e dobbiamo ammettere che molte di queste guide sono complete e accurate. Una buona guida deve essere oggettiva e completa.

Molte piattaforme di trading offrono gratuitamente corsi di trading in modo completamente gratuito e senza necessità di effettuare nemmeno alcun deposito.

Formazione Capital.comVedi la sezione formazione di Capital.com.

Esistono anche libri in commercio o scaricabili gratuitamente che possono arricchire il vostro bagaglio culturale sugli asset su cui potrete investire.

  1. Analisi Tecnica dei mercati finanziari (John Murphy)

  2. Il Metodo Warren Buffett (Robert Hagstrom)

  3. L’investitore Intelligente: (Benjamin Graham)

Dedicare tempo alla formazione non è tempo perso: è tempo che nel tempo vi aiuterà a mettere a punto una strategia vincente e quindi ottenere profitti invece che perdite.

Ad esempio è fondamentale conoscere gli asset su cui negozieremo e le dinamiche che muovono i loro prezzi.

Conoscere i mercati

I mercati su cui è possibile porre in essere transazioni sono diversi. Vediamoli brevemente:

Forex. Il mercato valutario per eccellenza. Qui si scambiano valute. Dollari in cambio di Euro, Sterline in cambio di Yen. E' un mercato sempre aperto tranne nel fine settimana. Offre lo spread più conveniente per l'investitore e si svolgono miliardi di scambio giornalieri.

ForexPer ulteriori informazioni puoi consultare la nostra guida Forex.

Azioni. Le azioni sono titoli emesse dalle società quotate in borsa per reperire liquidità e capitali. Sulle piattaforme online si possono investire sulle più importanti azioni italiane e non.

Attraverso i broker online, generalmente si negozia in CFD su Azioni, tranne che con eToro, broker attraverso il quale si può negoziare sia sulle azioni vere e proprie sia sui CFD.

AzioniDifferenze principali tra investimento con CFD o con l'azione vera e propria.

Azione

CFD

eToro

Capitale necessario più elevato

Si possono utilizzare anche piccole cifre

Possibilità di acquistare l'azione (investimento minimo 50$) o CFD

Elevate commissioni bancarie

Spread più basso delle commissioni

0 commissioni acquistando azioni

Generalmente investimento a lungo termine

Generalmente investimento a breve/medio termine. Si può chiudere una posizione anche solo dopo alcuni minuti

Entrambi gli investimenti

Tempi più lunghi per comprare le azioni

Esecuzione ordine istantanea

Esecuzione ordine istantanea

Imposta di bollo e altri oneri

Nessun onere aggiuntivo

Nessun onere aggiuntivo

Si possono solo comprare e rivendere successivamente. Si può agire solo al rialzo

Si può investire al rialzo e al ribasso

Si può investire al rialzo e al ribasso

Per una trattazione sui CFD, Contratti per Differenza, leggi la nostra guida.

Criptovalute

Da quando Bitcoin, la prima criptovaluta, fu immessa sul mercato, ne sono venute all'esistenza molte altre e sono sempre oggetto di interesse da parte degli investitori. Ciò che la rendono un asset interessante, nel bene e nel male, è la sua alta volatilità, la sua tecnologia Blockchain (sistema decentralizzato) e il suo utilizzo sempre più amplio come forma di pagamento e negli Smart Contract.

Bitcoin CFDI governi stanno agendo per cercare di regolamentare questo mercato che, invece che rivelarsi una bolla, sta muovendo miliardi di capitali. Con eToro, a differenza di piattaforme CFD come Plus500 e Capital.com, si può investire sulla criptomoneta e non solo replicarne l'andamento attraverso i CFD.

Per una analisi completa sulle Criptovalute, leggi il nostro articolo.

Oltre a questi asset, sulle piattaforme online troviamo gli indici, gli ETF, Futures e materie prime.

Quanto capitale investire nel trading online?

Con broker online come Capital.com si può iniziare ad investire con un deposito minimo di 20€.

Plus500 offre un deposito minimo di 100€ ed eToro 50€.

E' vero che chiunque può iniziare con un capitale davvero piccolo e può aumentare profitti e perdite tramite il meccanismo della leva, ma quante operazioni si potranno mettere in atto con capitali così esigui? Quanta diversificazione si potrà fare? Quanto spread si potrà sostenere?

E' chiaro che con importi così bassi, diventa obbligatorio rivolgersi solo al mercato forex (quello che ha lo spread più basso) e mettere in atto una negoziazione alla volta sperando che porti frutto. E' chiaro che, ammesso ponessimo in atto tutte posizioni vincenti, partendo da un capitale di 20€, i profitti sarebbero molto ridotti e occorrerebbe diverso tempo per vedere il nostro capitale crescere.

Nella piattaforma di eToro inoltre alcuni asset sarebbero preclusi: come i Copy Portfoglio. Per poter investire in questi pacchetti preconfezionati occorrono importi diversi che vanno da un minimo di 1.000 € a 5.000€.

Anche per copiare i Popular Investor, attraverso il Copy trading (sistema per cui eToro è diventato famoso in tutto il mondo) occorrono capitali più cospicui. Alcuni Popular Investor infatti suggeriscono un importo minimo per poterli copiare al meglio (200€).

Queste sono indicazioni di massima ma che vogliono far comprendere che, se veramente vogliamo fare trading online, dobbiamo essere disposti a investire una somma un po' più consistente di 20€.

Perchè il trading online affascina?

Il trading online affascina molti trader essenzialmente per questi motivi:

  • tutti possono negoziare da casa, in autonomia con i capitali che hanno a disposizione.

  • Si ha accesso a una enorme quantità di mercati: azioni, criptovalute, ETF..

  • Si può accedere alle principali borse mondiali, si pensi al Nasdaq, NYSE etc., alle stesse condizioni (commissioni, strumenti).

  • Negoziare è molto semplice:

    • Dopo aver scelto una buona piattaforma di trading regolamentata, ci si registra

    • si accede prima attraverso il conto demo e solo successivamente depositando denaro sul conto reale.

    • Ci si forma studiando e praticando

    • Si iniziare a negoziare aumentando l’esperienza a poco a poco. 

demo tradingA continuazione, approfondiamo brevemente tre broker regolamentati che offrono conti demo gratuiti e illimitati, un po' di formazione gratuita.

  1. eToro: il broker di social trading che permette ai suoi iscritti di comunicare con gli altri, postare e commentare mentre attraverso il Copy trading permette agli investitori di replicare le strategie dei più esperti. eToro inoltre ha ampliato la sua offerta di prodotti negoziabili con i Copy Portfoglio. Ancora, in relazione a Criptovalute e azioni, offre l'opportunità di porre in essere transazioni non solo con i CFD ma anche con l'asset vero e proprio.

  2. Plus500: broker leader nella fornitura di CFD. Amplio ventaglio di asset su cui fare trading: oltre 2000 asset tra cui oltre 1000 azioni. Funzioni avanzate di analisi tecnica e calendario economico. Spread tra i più competitivi.

  3. Capital.com: broker esclusivo di CFD. Più di 3000 mercati su cui negoziare. Ampia sezione di formazione e segnali di trading. Esecuzione ordini istantanea. Spread competitivi. All'avanguardia nella protezione dati e conti utenti.

Ora che il trading online non ha più segreti, leggi la nostra guida completa su come iniziare.

FAQ

Cos'è il trading online?

Il trading online è la possibilità di investire in borsa tramite internet. Lo si può fare da casa e dal proprio computer o in mobilità attraverso il proprio smartphone o tablet. Per farlo si deve aprire un account con un broker online. Ad esempio eToro, Plus500 o Capital.com.

Come funziona il trading online?

Si può acquistare o vendere strumenti finanziari tramite un software chiamato piattaforma di trading. Le piattaforme di trading vengono fornite da degli intermediari chiamati broker online.

Dove iniziare a fare trading online?

Si può iniziare a fare trading online aprendo un conto con alcuni dei principali trading di livello mondiale come eToro, Plus500 o Capital.com. È possibile anche aprire un conto demo che consente di fare operazioni con denaro virtuale.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro