Come investire in energie rinnovabili

October 19th, 2022

Gli investitori sono consapevoli dei vantaggi che derivano dall'investire in energie rinnovabili perché riconoscono che un futuro pulito e sostenibile dipende dalla riduzione dell'impatto delle emissioni in tutto il mondo, oltre che dalle opportunità di profitto associate a questo settore, fortemente sollecitato dalle politiche internazionali.

L'uomo può utilizzare in modo sostenibile le risorse energetiche rinnovabili, tra cui il vento, la luce del sole (fotovoltaico), l'acqua e l'energia geotermica. L'energia nucleare e il gas naturale non sono incluse in questo elenco, in quanto rappresentano il collegamento tra i nuovi e i vecchi approcci energetici. L'elettricità, così come il riscaldamento, possono essere prodotti attraverso le energie rinnovabili. Il fotovoltaico, l'idroelettrico e l'eolico sono le energie rinnovabili più diffuse e popolari. Queste energie hanno lo scopo di produrre elettricità e riscaldamento puliti e non inquinanti per prevenire il riscaldamento globale. Iniziamo a capire perché investire nelle energie rinnovabili potrebbe essere interessante.

Perché investire in fonti rinnovabili

Nel 2017 si è registrato un notevole calo del flusso di denaro e degli investimenti verso il petrolio e il gas, a favore delle opzioni rinnovabili. Negli ultimi cinque anni c'è stato un aumento del 60% degli investimenti nelle energie rinnovabili. Anche se la crisi economica ha influito sull'economia mondiale, gli investimenti nelle energie rinnovabili sono rimasti stabili, a differenza di altri settori energetici che hanno subito forti correzioni. Nel 2021, l'espansione dell'economia ha portato le aziende a cercare fonti energetiche meno costose e più accessibili.

Secondo i dati IRENA, la capacità di energia rinnovabile è cresciuta del 9,1% nel 2021. La tecnologia fotovoltaica è stata uno dei settori in più rapida crescita, con un aumento del 19%, seguita dall'energia eolica, aumentata del 13%. L'energia idroelettrica è aumentata del 2% e la bioenergia dell'8%. L'energia solare ed eolica continuano ad espandersi, con l'Asia tra i continenti che investiranno maggiormente nella generazione rinnovabile nel 2021, investendo il 48% della produzione globale. L'Europa e il Nord America hanno generato rispettivamente il 21% e il 15% della produzione globale.

Energie rinnovabili e tensioni geopolitiche

All'inizio del febbraio 2022, con la guerra in Ucraina che ha creato tensioni geopolitiche, i combustibili a basso costo come il gas naturale, la principale fonte di approvvigionamento dell'Europa, sono diventati indisponibili. I governi stanno portando avanti gli investimenti per la transizione energetica per accelerare l'adozione delle energie rinnovabili. L'energia rinnovabile quindi ha riacquistato importanza grazie alla sua rilevanza etica e politica, oltre che alla sua importanza nel futuro energetico. Chi ha un approccio d'investimento a medio-lungo termine può trarre vantaggio dall'investimento in questo settore a bassa volatilità.

Investire nell'energia pulita è un modo per finanziare iniziative rispettose dell'ambiente. Questo settore offre molte opportunità per creare un futuro più sostenibile. Accelerare il passaggio all'energia pulita, e di conseguenza gli investimenti nel mercato, sono decisioni fondamentali a livello internazionale. Ad esempio, secondo l'European Green Deal, si prevede entro il 2050 di azzerare l'emissione dei gas serra.

Come investire in energie rinnovabili

Investire nell'energia pulita è possibile con un'ampia gamma di strumenti, non solo in relazione alla conoscenza e al rischio, ma anche in funzione della quantità di capitale disponibile e dell'orizzonte temporale. L'investitore può investire in azioni di aziende che operano nel settore dell'energia pulita o che utilizzano una miscela energetica diversificata che si sta muovendo verso la completa sostenibilità.

Gli investitori possono investire in società del settore fotovoltaico attraverso il mercato azionario, acquistando azioni di società che utilizzano l'energia solare o investendo in società che producono pannelli o componenti fotovoltaici. Ad esempio, ci sono aziende che producono pannelli o componenti fotovoltaici, o che operano con un inquinamento minimo, che forniscono energia.

Prima di investire in un'azienda è necessario comprenderne la performance e lo stato dei conti. Poiché queste aziende sono spesso relativamente nuove, le loro performance sono spesso molto volatili. In altri casi, abbiamo aziende che si stanno reinventando. Gli investitori con poco capitale potrebbero quindi decidere acquistare titoli ibridi, come i CFD, per coprire le loro posizioni. Possono quindi scommettere sulla performance futura dell'attività sottostante.

Se vuoi approfondire la tua conoscenze sul funzionamento degli investimenti con CFD, ti consigliamo di leggere cosa sono i CFD e puoi provare ad iniziare da qui con eToro.

Conviene investire nelle energie rinnovabili?

Tra i vantaggi di investire nelle energie rinnovabili c'è il fatto che si tratta di un settore in continua crescita e che i nuovi investimenti ampliano le opportunità di guadagno. I risparmiatori, ovvero coloro che vogliono investire a lungo termine, sono particolarmente attratti da questo settore. Inoltre l'energia rinnovabile ha una domanda costante ed è meno volatile di altre fonti energetiche, come il petrolio o il gas naturale.

D'altra parte, nonostante l'energia rinnovabile sia meno economica del petrolio o del gas naturale (che hanno fattori di rischio elevati), presenta margini ridotti. A causa dei continui progressi tecnologici, le energie rinnovabili sono attualmente più costose delle alternative fossili. Si tratta di energie a bassa densità.

Comunque qui puoi leggere come investire nel gas naturale.

Investire nel fotovoltaico

Il fotovoltaico comprende tutte le tecnologie che convertono la luce solare in elettricità. Oltre a generare elettricità, il fotovoltaico può essere utilizzato anche per riscaldare le abitazioni e l'acqua. Questo settore non solo offre l'opportunità di incentivare la produzione di energia senza emissioni, ma attira anche l'attenzione degli investitori per i rendimenti monetari del solare, un settore fortemente sostenuto dalle politiche internazionali. Grazie alla ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie, l'energia solare è entrata a far parte del mix di energia pulita. Si prevede che entro il 2050, con investimenti adeguati, il fotovoltaico potrà coprire il 63% del fabbisogno energetico mondiale.

L'Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE) prevede che il solare fotovoltaico continuerà a crescere costantemente nei prossimi anni. Secondo le previsioni dell'AIE, la capacità fotovoltaica aumenterà del 58% tra il 2021 e il 2026, con 305 GW installati entro la fine del periodo di previsione. Anche se i prezzi di installazione del fotovoltaico aumentano, l'AIE prevede che il fotovoltaico diventerà più economico dei combustibili fossili, man mano che diventerà più accessibile e i prezzi del gas naturale aumenteranno.

Investire nel fotovoltaico offre l'opportunità di finanziare progetti che hanno un impatto positivo sull'ambiente. Il settore è etico e sostenibile ed è fortemente incoraggiato dalle politiche internazionali, come ad esempio il Green Deal europeo, che ha l'obiettivo di azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2050.

Difficoltà per il settore fotovoltaico

Anche se il fotovoltaico ha incontrato maggiori difficoltà rispetto ad altri settori nel 2020, quando si è abbattuta una pandemia globale, gli investimenti nel fotovoltaico e nelle altre fonti rinnovabili sono rimasti forti. Il petrolio, ad esempio, ha subito un forte calo di valore a causa della crescita economica mondiale, che ha spinto le aziende a cercare fonti di energia a basso costo e facilmente reperibili. Nel 2021, gli investimenti hanno subito una lieve battuta d'arresto a causa dell'espansione economica che ha spinto le industrie a cercare fonti di energia a basso costo e prontamente disponibili.

Poiché le energie rinnovabili sono ancora relativamente nuove, sono più costose del petrolio o del gas naturale (che, nonostante i rischi, sono piuttosto economici). I margini di profitto sono ridotti perché si tratta di energie a bassa densità. Ad esempio, una centrale a gas richiede meno spazio del fotovoltaico o delle turbine eoliche per soddisfare gli stessi requisiti. Considerando i progressi della tecnologia, attualmente è comunque più difficile e costoso utilizzare le energie rinnovabili rispetto al petrolio o al gas naturale.

Investire sulle energie rinnovabili

È importante evidenziare i market mover, ovvero i fattori che guidano il mercato in questione, quando si parla di un investimento e di un settore relativamente nuovo come quello delle energie rinnovabili. Il mercato può essere influenzato in modo significativo da iniziative politiche (come il Patto Verde della Commissione Europea). Inoltre, quando un Paese si trova in una situazione geopolitica sfavorevole, potrebbe essere spinto a passare a fonti energetiche sostenibili come il petrolio o il gas naturale, invece che a fonti energetiche non rinnovabili. Infine, diversi Paesi stanno discutendo sull'importanza dell'autosufficienza energetica, che può essere raggiunta attraverso il giusto mix energetico, che deve sempre includere fonti di energia rinnovabili.

Va considerato anche il fatto che negli scenari di espansione economica, le fonti di energia rinnovabili purtroppo tendono a perdere popolarità perché non dispongono di strutture di stoccaggio. Di conseguenza, si cercano combustibili fossili più economici, se possibile. Nel settore del fotovoltaico, comunque, esistono principalmente tre tipi di operatori:

  • i produttori di pannelli e celle solari

  • gli installatori

  • i fornitori di componenti.

Oggi i pannelli e le celle solari sono i prodotti principali dell'industria fotovoltaica. Chi decide di investire nel fotovoltaico ha a disposizione una serie di strumenti, sia che si tratti di società quotate sul mercato, sia che si tratti di singole società che utilizzano l'energia solare. I pannelli fotovoltaici, i prodotti di componentistica fotovoltaica e le società che generano elettricità da fonti rinnovabili, come l'eolico e l'acqua, sono tutti esempi eccellenti.

Ora che avete una conoscenza approfondita dei vantaggi e degli svantaggi delle energie rinnovabili e delle variabili che possono influenzare l'andamento dei prezzi, parliamo di alcuni broker e degli strumenti con cui investire.

Broker per investire in energie rinnovabili

Prima di poter fare trading online, è necessario individuare il professionista o la piattaforma che meglio risponde alle proprie esigenze. Prima di rivolgervi a un broker, dovreste porvi delle domande sul vostro capitale operativo, sulla frequenza con cui intendete operare, sul vostro livello di esperienza nel trading e sull'affidabilità del broker stesso.

Per capire meglio, abbiamo individuato per voi alcuni broker affidabili. Ecco alcune delle piattaforme di trading più popolari e conosciute, regolamentate e legali.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    86% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 292/16

    Formazione Gratuita

    Consulente Personale

    69.57% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro