La Guida Definitiva

Come investire in materie prime

In questa guida si vuole approfondire il tema degli investimenti in materie prime, un tipo di investimento molto diffuso tra i trader che desiderano diversificare le operazioni.

Le materie prime sono, in effetti, un’ottima alternativa al Forex o all’acquisto di azioni.

Come investire in materie prime?

Le materie prime sono fortemente legate alle notizie geopolitiche ed è sicuramente importante avere la possibilità di rimanere aggiornati in tempo reale mentre si visualizzano i prezzi. Questo consente di prendere decisioni migliori. Nell'immagine sopra si vede la sezione "Notizie" della piattaforma di eToro, che puoi provare da qui.

Per materie prime, dette anche “Commodities”, si intendono tutti quei materiali che vengono usati nella produzione di altri beni. Ce ne sono alcune particolarmente importanti e tra queste, ricordiamo l’argento, l’oro e il petrolio che costituiscono quelle più popolari. In questo articolo parleremo brevemente:

  • delle materie prime

  • dei principali strumenti finanziari con i quali si può negoziare in commodities

  • delle piattaforme per eseguire i propri investimenti. Queste ultime sono essenzialmente piattaforme di trading per CFD regolamentate e non si pagano commissioni per registrarsi, depositare e prelevare denaro.

Ecco una lista dei broker più affermati per poter investire in materie prime:

Capitolo 1

Previsioni prezzo materie prime

Tutti i benchmark delle materie prime sono saliti dopo l'invasione russa dell'Ucraina, che visto il grande accumulo di truppe russe e le minacce del presidente russo Vladimir Putin ha costituito uno scenario peggiore per gli osservatori internazionali.

Scopriamo quali scenari potrebbero verificarsi.

Ecco un grafico (fonte:Statista) che mostra la reazione delle materie prime alla situazione mondiale.

Il prezzo dei metalli preziosi come l'oro e l'argento sono cresciuti quasi a doppia cifra percentuale in pochi giorni. Anche il platino e il palladio sono aumentati e questi ultimi due metalli preziosi non solo sono considerati investimenti a rischio, ma sono anche importanti beni commerciali della Russia, le cui esportazioni sono pari a circa il 15 per cento del platino mondiale e più del 45 per cento della produzione mondiale di palladio.

Capitolo 2

Come comprare materie prime in Borsa?

Investire in Materie Prime può essere un’ottima scelta, tenendo conto che chi lo fa non sta acquistando fisicamente il bene ma lo sta negoziando utilizzando i contratti futures nei mercati più conosciuti.

Tra questi mercati ricordiamo:

  • New York Mercantile Exchange

  • Chicago Board of Trade

  • London Metal Exchange.

A parte i contratti futures, una strategia molto usata dai trader che vogliono diversificare gli investimenti è utilizzare Fondi d'investimento. Ma vediamo più da vicino cosa sono i fondi di investimento e altri modi per tradare in materie prime.

Fondi di investimento

Si può negoziare in commodity sottoscrivendo fondi comuni di investimento. Si tratta di un investimento indiretto che comporta il pagamento di forti commissioni. Il guadagno è legato alla capacità del gestore del fondo, tenendo però conto che tale fondo non può andare al ribasso. Nel momento in cui dovesse succedere, l'investitore subirà delle perdite.

Il vantaggio, se così vogliamo chiamarlo, è che, una volta deciso l'importo dell'investimento, si lascia tutto nelle mani del gestore del fondo, a cui abbiamo dato mandato, e non si deve pensare più a nulla.

Non si devono conoscere e analizzare mercati e porre in essere strategie più o meno vincenti. Di tutto questo si occuperà che gestisce il fondo a cui si dovranno pagare delle commissioni. Solitamente sono abbastanza salate e possono variare in percentuale dipendendo dall'ammontare del capitale.

E' bene informarsi bene sui costi di commissioni in quanto potrebbero erodere notevolmente i margini di profitti o aumentare le perdite.

ETF

Gli ETF, molto in voga ultimamente, sono fondi che replicano un indice e fanno delle negoziazioni sulla borsa valori. Si tratta in pratica di contratti finanziari che permettono di avere un’esposizione sul mercato senza possedere effettivamente la materia prima in questione.

Esistono molti ETF, come ad esempio fondi che trattano solo le materie prime che ci interessano escludendo le altre. L’ETF Bloomberg, invece, tiene conto della liquidità, del potenziale di diversificazione e dell’importanza economica delle società implicate.

Gli ETF sono dunque una valida alternativa per investire su materie prime in quanto consentono di diversificare gli investimenti ed essere presenti su più fronti anziché su un solo asset. Questo consente di abbassare la percentuale di rischio, sempre se si sanno interpretare bene i segnali di mercato.

L’ETF più capitalizzato sulle materie prime è il Fondo “Invesco Bloomberg Commodity UCITS ETF Acc”, un fondo che è arrivato ad avere in gestione 907 milioni di dollari.

CFD su materie prime

Un altro metodo per investire in Commodities sono i CFD (Contratti per Differenza). I CFD sono contratti finanziari complessi attraverso i quali si può speculare su qualsiasi titolo (chiamato sottostante) sia quando il prezzo va al ribasso, sia quando si muove al rialzo.

Quali sono i vantaggi di negoziare in CFD su materie prime?

Eccone una breve lista:

  1. Non c'è burocrazia in quanto non si sta comprando o vendendo il sottostante ma si negozia solo sulla differenza di prezzo.

  2. Consentono un tipo di investimento anche molto veloce:

  3. Solitamente non si pagano commissioni ma soltanto uno spread (cioè la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita)

  4. Si possono negoziare anche piccoli importi di capitali.

  5. Attraverso gli strumenti di gestione del rischio (stop loss, take profit, avvisi, etc.) si può evitare di stare sempre davanti allo schermo

  6. Applicando la leva finanziaria, il guadagno o la perdita si può moltiplicare.

Un capitolo a parte meritano le azioni di società che lavorano o estraggono materie prime. Vediamolo qui di seguito.

Azioni materie prime: società estrattrici

Ci sono molte società quotate in borsa che estraggono materie prime come ad esempio l'oro, l'argento o anche altri materiali come il palladio o il platino.

Qui di seguito facciamo un breve elenco, ricordando che si può investire nella maggioranza di queste con la piattaforma di eToro.

  • Barrick Gold - estrae oro

  • Saudi Aramco - estrae e raffina petrolio

  • Chevron - estrae e raffina petrolio

  • Southern Copper Corp - estrae rame

  • Pan American Silver Corp

Capitolo 3

Dove comprare Materie Prime?

Le materie prime si possono comprare sia attraverso i mercati futures sul COT, quindi con broker online che operano sui futures, oppure attraverso broker online che operano con strumenti derivati come i CFD.

Noi parleremo di questi ultimi in quanto sono più semplici da utilizzare e consentono di operare anche a chi vuole investire piccole somme.

Migliori piattaforme per investire in materie prime

Ora spieghiamo le caratteristiche delle piattaforme CFD (tutte legali e regolamentate) più all'avanguardia capaci di offrire ampi e versatili servizi e strumenti.

eToro

Per investire sulle materie prime, eToro è una delle piattaforme migliori. La scelta di Commodity su cui negoziare è ampia e sono presenti tutte le principali. Non sono presenti invece quelle più settoriali, appannaggio dei trader professionisti. Le ragioni di fondo consistono nel fatto che eToro è una piattaforma rivolta anche ai trader principianti.

Con il copytrading trader che sono alle prime armi possono decidere di cercare i trader professionisti chiamati Popular Investor, che hanno una profittevole strategia di trading e copiarla. Facendo così, i nuovi possono iniziare a guadagnare sin da subito e nel frattempo anche imparare strategie efficaci.

Qual è il guadagno di questi trader che si lasciano copiare? eToro li paga in base a quante persone li seguono. Questi trader, quindi, hanno interesse nel mettere a disposizioni le loro migliori strategie e a dare consigli sia richiesti che di propria iniziativa.

Vuoi approfondire uno dei broker più social sul mercato? Leggi la guida eToro completa.

Capital.com

Capital.com è una piattaforma versatile, innovativa. Uno dei vantaggi più indiscussi è un'esecuzione degli ordini molto veloce e spread tra i più competitivi.

Ma quello che attira di più i trader a questa piattaforma sono i segnali di trading gratuiti che permettono anche al più inesperto trader di porre in essere strategie vincenti.

Vuoi approfondire la tua conoscenza con questo broker? Leggi la guida Capital.com completa.

Plus500

Plus500 è una delle piattaforme CFD all'avanguardia. E' una piattaforma per professionisti, i principianti che volessero avvicinarsi a Plus500 dovrebbero farlo sempre attraverso il conto Plus500 demo.

Offre un pacchetto molto ampio di materie prime su cui negoziare. Forse uno dei più ampi: ad esempio è possibile negoziare anche in CFD su Bovini vivi, Lean Hogs (carne di maiale) e Feeder Cattle.

Sei un trader esperto e sei alla ricerca di una piattaforma all'avanguardia? Leggi la guida Plus500 completa.

Capitolo 4

Materie prime su cui investire

Le Commodities sono davvero molte, alcune più conosciute (sulle quali investono la maggioranza dei trader) e altre meno, negoziate per lo più da professionisti del settore.

Noi ci occuperemo delle prime:

  • Oro

  • Petrolio

  • Argento

  • Gas naturale

  • Caffè

Oro

L’oro è in assoluto la commodity più scambiata al mondo ed è considerata anche un bene rifugio, una sorta di protezione del capitale investito. Questo perché di solito il valore dell’oro aumenta quando sorgono crisi economiche o politiche, mentre si mantiene pressoché costante quando la situazione generale è stabile. Queste garanzie rendono l’oro una commodity molto appetibile per i trader.

Per investire nell’oro si possono usare contratti finanziari derivati oppure acquistarlo fisicamente (soluzione che però comporta un certo costo legato alla custodia).

Tra le notizie che influiscono di più sul prezzo dell’oro vi sono:

  • le politiche monetarie,

  • situazioni di catastrofi naturali

  • l’andamento del dollaro in quanto questa commodity è di solito quotata proprio in dollari americani. Per questo, quando il dollaro è debole il prezzo dell’oro aumenta, mentre diminuisce quando il dollaro è forte.

  • anche il rischio geopolitico influenza il valore dell’oro. Difatti, quando c’è una certa incertezza al riguardo, il prezzo dell’oro di solito sale. In occasioni di guerre civili, referendum, fiducia politica in calo e via dicendo, si possono notare sensibili variazioni nell’andamento dell’oro.

Leggi come investire in Oro.

Petrolio

Il volume degli scambi che ruotano attorno al petrolio è impressionante. Gli interessi legati al petrolio sono estesi a livello mondiale, comprendendo sia nazioni che compagnie petrolifere. Le transazioni sono in genere speculazioni, data l’alta volatilità di questa commodity. Il suo valore cambia di continuo, con picchi anche molto diversi da un giorno all’altro.

Questi forti sbalzi di valore fanno sì che il petrolio sia una commodity molto osservata dai trader. L'investimento in petrolio e le sue sottoclassi, infatti, può generare forti guadagni ma occorre mantenersi sempre aggiornati sulle manovre dei Paesi dell’OPEC (che sono interessati a frenare l’estrazione).

Per investire con criterio, quindi, bisogna fare un’analisi dei fondamentali macro-economici e dei flussi di investimento del cosiddetto "oro nero".

Essendo un mercato particolarmente volatile può essere interessante negoziare CFD sul petrolio. Aprendo posizioni short e long a seconda dell'andamento della commodity si potrà cercare di ottenere profitti sia quando il prezzo varia al rialzo che al ribasso.

Leggi come investire in Petrolio.

Argento

L’argento è una commodity che attira molto i trader con un budget più ridotto. Come per altri metalli preziosi, anche l’argento può costituire una forma di copertura in tempi di inflazione, deflazione e svalutazione. Si tratta di una commodity più volatile dell’oro, che negli ultimi anni ha avuto fluttuazioni anche di una certa entità.

Per investire in argento, le piattaforme che tra breve andremo ad approfondire, vi offriranno opportunità di negoziare in CFD sull'argento e conseguentemente l'opportunità di speculare sia sui rialzi che sui ribassi.

Leggi come investire in Argento.

Gas naturale

Il combustibile fossile per eccellenza, il gas naturale, necessita dei processi di liquefazione e filtraggio prima di essere usufruibile dalle numerose industrie che lo utilizzano. Il gas naturale viene negoziato moltissimo ed è ritenuto il combustibile fossile più pulito. In questo modo vengono garantiti i migliori metodi di acquisizione e distribuzione.

Il prezzo di questa commodity è molto volatile, ogni giorno il suo valore cambia ed è molto facile trovarsi in poco tempo in perdita. Anche in questo caso, utilizzare i CFD, può essere l'arma vincente per porre in essere strategie fruttuose.

Leggi come investire in Gas Naturale.

Caffè

Il caffè, come tutte le commodity agricole, è da tenere in considerazione per gli investimenti in quanto è la materia prima più importante del suo settore. Si fanno molte speculazioni sul caffè, non legate alla sua produzione ma ad altri interessi finanziari.

I produttori risentono molto del calo di prezzo del caffè, ma non hanno benefici dal suo aumento. Questo perché ci sono degli intermediari chiamati Coyotes che comprano caffè dai produttori più piccoli (che non hanno molta visibilità sul mercato) a prezzi molto bassi. In seguito, i Coyotes rivendono il caffè alle multinazionali. Purtroppo, molti contadini sono costretti a vendere il loro prodotto ai Coyotes perché è l’unico modo che hanno per guadagnare. Queste speculazioni molto forti rendono quindi il caffè una commodity molto volatile.

Analizzato molto brevemente le principali materie prime, vediamo in pratica come poterle negoziare, anche se si hanno a disposizioni pochi capitali e, magari, si è ancora un principiante nel mondo del trading.

Leggi anche:

Conclusioni

Gli investimenti in materie prime possono generare molto profitto ma anche perdite, per cui un primo passo per ridurre quest'ultime al minimo, è avere un buon metodo e scegliere solo piattaforme legali. Un buon trader diventa un ottimo trader (di successo) solo se sceglie bene la sua piattaforma tra quelle certificate e regolamentate. La prima cosa in questa attività è mettere al sicuro il proprio capitale.

Poi è imprescindibile cercare di sfruttare tutte le opportunità offerte dal mercato, compresi i ribassi di prezzo. Questo si può fare usando i CFD. La quotazione delle materie prime è molto volatile e si ha un guadagno maggiore mettendosi in condizioni di operare in qualsiasi condizione di mercato.

Si può decidere anche di investire nei Fondi comuni e negli ETF ma bisogna ricordarsi che i costi di gestione sono molto alti e si può guadagnare solo al rialzo.

Perché investire in materie prime?

Perché sono un'alternativa interessante al comparto azioni e Forex.

Quando è bene investire il materie prime?

Parlando in generale, sempre. Essendo molto spesso beni rifugi, in tempi di recessione economica acquistano valore mentre, in altri periodi mantegono comunque una certa stabilità nell'andamento.

Come investire in materie prime?

Uno strumento interessante può essere il CFD, Contratto per differenza, attraverso il quale non si acquista il bene vero e proprio ma si negozia sulla differenza di prezzo intervenuto sul sottostante in un dato periodo.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro