Investire nell'indice DAX40 (Germania)

Bruna Lucchese
August 18th, 2022

Investire nel DAX non è complicato e lo si può fare tramite le piattaforme elencate nell'articolo. Questi software vi permetteranno di investire nell'indice tedesco DAX40 o anche comprare singole azioni del DAX. Per chi vuole investire una quantità di denaro relativamente bassa (anche solo 100 euro), suggeriamo la piattaforma di eToro o di Capex. Per chi invece vuole investire molto denaro suggeriamo di utilizzare un broker che opera sui futures.

Si può fare trading sul DAX utilizzando una piattaforma di trading CFD.

L'indice DAX permette un'esposizione sul mercato tedesco, in quanto composto dalle principali 40 società quotate nella borsa di sezione Prime Standard della Borsa tedesca di Francoforte, la maggiore di 7 altre borse tedesche. Le 40 maggiori società tedesche rappresentano l' 80% della capitalizzazione totale del mercato azionario di Francoforte e per questo è un'indicatore del benessere dell'economia tedesca.

In questo articolo oltre a conoscere meglio questo indice e la sua storia, vedremo come investire nel DAX attraverso broker online come eToro, Plus500 e Capital.com.

Leggi anche: Come investire nei principali indici di borsa

Investire nel DAX in 5 passi

La prima cosa da fare è iscriversi ad una piattaforma (leggi il nostro articolo sulla registrazione ad eToro) e poi effettuare un deposito che ad esempio con eToro è di soli 50 euro. Qui di seguito puoi vedere un elenco di alcuni broker online che permettono di investire in indici di borsa.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 204/13

    Copia i Migliori Trader

    1000 asset negoziabili

    I derivati sono strumenti complessi e implicano un alto livello di rischio

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 292/16

    Formazione Gratuita

    Consulente Personale

    69.57% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    77% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

Presentiamo ora una serie di passaggi per investire nel DAX40 in modo semplice.

Step per investire nel DAX

00:05 Minuti Richiesti

Procedura per investire nel DAX con una piattaforma di trading

  1. Registrazione

    Registrarsi sul sito di un broker come eToro
  2. Deposito

    Depositare denaro per accedere al conto reale o live
  3. Analisi

    Analizzare l'andamento del prezzo del DAX per mezzo del grafico personalizzandolo con indicatori e altri strumenti
  4. Eseguire l'ordine

    Piazzare l'ordine di acquisto qualora pensiamo che il prezzo dell'asset aumenti oppure di vendita allo scoperto se pensiamo a un ribasso
  5. Monitorare la posizione

    Seguire l'andamento della posizione, inserendo opportunamente uno stop loss ed un take profit.

Previsioni sul DAX40

Come si è già detto anche per altri indici, l'andamento del Dax40 viene influenzato dagli elementi microeconomici e da aspetti relativi alle singole aziende che lo compongono: bilanci trimestrali, distribuzione dei dividendi e dai come PIL, tasso d'interesse, inflazione e disoccupazione insieme a politiche interne ed estere.

Sono quindi davvero molti i fattori che hanno un impatto importante sull'andamento dell'indice. Dal 1988, il trend del Dax è sempre stato rialzista mostrando quindi un'economia stabile e forte.

A fronte di quanto visto menzioniamo anche le parole del presidente dello ZEW, uno degli indicatori più importanti per analizzare e comprendere come va l'economia tedesca, il quale ha fatto queste dichiarazioni:

"Le aspettative sono diminuite per la terza volta consecutiva. Ciò indica rischi crescenti per l'economia tedesca, come ad esempio una possibile quarta ondata di Covid-19 a partire dall'autunno o un rallentamento della crescita in Cina. Il netto miglioramento della valutazione della situazione economica, in corso da mesi, mostra che anche le aspettative si stanno indebolendo a causa della maggiore crescita già raggiunta".

Sul lungo periodo, gli analisti sono concordi nell'affermare che l'economia tedesca continuerà ad espandersi sia nell'Unione Europea che sui mercati globali.

A seguire un grafico sulla stagionalità del DAX.

Quando investire nel DAX?

Ecco la performance mensile del DAX negli ultimi 10 anni.

Da questi dati risulta che il mese di aprile ed il mese di novembre siano statisticamente i mesi migliori per investire al rialzo nell'indice DAX, mentre i mesi più ribassisti sono agosto e settembre.

Come investire nel DAX

Quali sono i broker che permettono di investire nel Dax? Una possibilità è quella offerta dai broker CFD (Contracts For Difference), che consentono di investire in vari asset finanziari senza acquistarli realmente ma bensì speculando sull’andamento del loro prezzo. Nel caso del Dax40, ad esempio, anziché effettuare un investimento classico in cui si acquista il titolo e si attende che il prezzo si alzi per trarre beneficio dalla successiva vendita, si può analizzare l’andamento del'indice e decidere se investire al rialzo (acquisto/long) o al ribasso (vendita allo scoperto/short).

Esistono molti broker online, tuttavia occorre prestare attenzione a non imbattersi in broker illegali che possono esporre gli investitori a rischi di frode. A questo riguardo bisogna verificare che il broker in questione abbia il numero di licenza o l’autorizzazione emessi dall’autorità di vigilanza pertinente all’area in cui opera. Le autorità di vigilanza più importanti sono: CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission), ESMA (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) ed FCA (Financial Conduct Authority).

Come abbiamo anticipato nei paragrafi precedenti, in questo articolo parleremo di tre broker CFD regolamentati attraverso i quali si potrà investire nell'indice DAX.

Piattaforme per investire nel DAX in italia

Per investire nel DAX, esistono fondamentalmente 3 modi o prodotti finanziari: i CFD, di cui abbiamo già parlato, i Futures e gli ETF, fondi a gestione passiva che replicano gli andamenti degli indici ed hanno basse commissioni se non nulle. Vediamo come usare questi prodotti con le piattaforme per investire sugli indici di borsa.

eToro

eToro è un broker conosciuto a livello mondiale per aver portato all’attenzione delle masse il trading online. Grazie alle sue caratteristiche social, eToro consente ai suoi clienti non solo di investire su moltissimi asset ma anche di scambiare opinioni e strategie con altri trader. 

Ad esempio, attraverso il sistema di Copy Trading brevettato da eToro è possibile anche copiare le performance di altri trader in gamba provenienti da tutto il mondo. Per iniziare a copiare è possibile ricercare i trader utilizzando il filtro di ricerca apposito. Si possono utilizzare anche dei filtri per vagliare la ricerca in base a criteri come il paese di provenienza del trader, il livello di rischio che applica alle operazioni, agli asset di riferimento e così via.

Vuoi conoscere come puoi investire sugli ETF con eToro?

Plus500

Plus500, broker quotato alla Borsa di Londra, è un’altra alternativa per investire utilizzando i CFD. Le caratteristiche più apprezzate di Plus500 sono lo spread conveniente, la disponibilità H24 del servizio di assistenza, gli strumenti avanzati per gestire le perdite quando si opera e le notifiche personalizzabili. 

Plus500 consente di conoscere il funzionamento della piattaforma utilizzando un conto demo. Usando il conto demo non si investono soldi reali ma denaro virtuale messo a disposizione dalla piattaforma per le simulazioni. Approfondendo la questione delle notifiche, queste consentono di tenere in osservazione specifici livelli di prezzo con una precisione superiore al range consentito per strumenti come lo Stop Loss o il Take Profit. Questo consente di attenersi più strettamente ad una particolare strategia di investimento. 

Per approfondire: Guida Plus500

Capital.com

Per concludere le recensioni di broker CFD regolamentati che consentono di investire sul Dax, parliamo di Capital.com. Questo broker è attivo per circa 3.000 mercati ed esegue gli ordini rapidamente. La piattaforma che utilizza è basata sull’intelligenza artificiale ed è possibile iniziare ad utilizzarla in modalità reale dopo aver effettuato un deposito minimo su Capital.com. Questa è una delle cifre più basse richieste da un broker di trading online e molti trader principianti che si stanno appena affacciando a questo mondo lo scelgono anche per questo motivo. 

Capital.com offre anche un'area formativa. Infatti, i principianti possono contare su guide e video corsi gratuiti, adatti per conoscere le basi del trading prima di iniziare ad operare effettivamente.

Leggi la nostra guida Capital.com

Cos'è l'indice Dax?

L’indice Dax 30, ora Dax 40 è l’indice tedesco rappresentativo dei settori bancario, assicurativo, chimico e automobilistico. Prende in considerazioni le principali 40 società con volume di capitalizzazione e di negoziazioni più alte della borsa di Francoforte.

Vedi questo istruttivo video:

Oltre ai settori che abbiamo accennato, che sono quelli predominanti, ci sono anche alcune società tecnologiche e di beni e servizi alle industrie. Essendo un titolo diversificato, viene preso fortemente in considerazione per fare investimenti con il trading online. Inoltre l'economia tedesca è la più forte in Europa ed è la quinta più forte a livello mondiale, ecco quindi spiegate le ragioni dell'interesse su questo indice.

La fondazione del Dax risale al 1987 per mano di un attivista, direttore di un noto giornale di borsa e finanza dell’epoca, Frank Mella. La quotazione ricevuta all’epoca dall’indice fu di 1000 punti, che in 10 anni divennero 5000. 

Un inizio interessante, che però non preservò l’indice dalla crisi del settore tecnologico nei primi anni del nuovo millennio. Questa crisi si ebbe a causa di una sopravvalutazione esagerata riguardo alle società cosiddette dot-com, che anche sul Dax tedesco causarono una perdita di oltre 40 punti in percentuale. In anni più recenti, a causa della pandemia da Covid-19 iniziata nel 2020 ha nuovamente influenzato l’indice tedesco al ribasso, con una successiva ripresa che l’ha portato sui 14.000 punti nel 2021. Questo dato è significativo in quanto rivela la natura stabile dell’indice.

La composizione dell'indice Dax40

Come abbiamo accennato all’inizio, il Dax30, ora DAX40 è un indice molto diversificato e costituisce un asset interessante per gli investitori. Un indice composto da società dello stesso settore è più sensibile alle crisi di quello stesso settore e non è ben equipaggiato per farvi fronte. 

Se sei interessato a investire nel Dax 30, ora Dax40, dovrai scegliere un broker regolamentato e registrarti alla piattaforma di trading online. Una volta iscritto, potrai accedere al grafico dell’indice Dax ed analizzare l’andamento. Sulla base dell’analisi effettuata, potrai stabilire quale sarà la strategia più adeguata.   

Requisiti di appartenenza

Le società facenti parte dell’indice DAX40, devono soddisfare determinati requisiti:

  • deve essere quotata per almeno 3 anni e la quota di azioni negoziabili pubblicamente deve rappresentare almeno il 15% della propria capitalizzazione di mercato

  • Far parte del segmento ‘Prime Standard’ sulla FSE. I requisiti per appartenere a tale segmento sono molto rigidi e sono imposti dalla legge tedesca. nel momento in cui una società non risulta più ottemperare tali requisiti retrocede alla sezione General Standard.

  • Rappresentare l’economia tedesca

L’indice DAX è un'indice detto 'capitalisation-weighted' (ovvero capitalizzazione ponderata). Questo significa in breve che le società con maggiore capitalizzazione di mercato hanno maggiore impatto sull'indice DAX. Comunque il peso assegnato non può essere maggiore del 10%.

La valutazione delle società facenti parte del DAX 30 viene eseguita trimestralmente e vengono eliminate o aggiunte di nuove in base a diversi elementi. I prezzi dell'indice così come i suoi aggiornamenti ogni secondo vengono eseguiti dalla piattaforma Xetra di appartenenza al gruppo

Principali società quotate nel DAX40

Le prime 10 maggiori società incluse nel DAX ad ottobre 2020

  • SAP (SAP.DE) - Una società di software specializzata in applicazioni aziendali.

  • Linde (LIN.DE) - Una società di gas industriali e ingegneria.

  • Siemens (SIE.DE) - Un conglomerato internazionale e un'azienda manifatturiera.

  • Volkswagen (VOW.DE ) - Una multinazionale di automobili tedesca.

  • Airbus (AIR.DE) - Una società multinazionale nel settore della tecnologia aerospaziale.

  • Merck (MRK. DE) - Una società nel settore della tecnologia e la scienza della salute.

  • Deutsche Telekom (DTE.DE) - Una società di telecomunicazioni.

  • Allianz (ALV.DE) - Una società multinazionale di servizi finanziari.

  • Daimler (DAI.DE) - Una multinazionale tedesca di automobili.

  • Deutsche Post (DPW.DE) - Una società multinazionale di consegna pacchi.

L'analisi sul Dax40

Per analizzare l'indice Dax si può procedere seguendo due tipi diversi ma complementari di analisi. Parliamo dell’analisi fondamentale e di quella tecnica. Ci sono trader che simpatizzano più per una che per l’altra ma la realtà è che entrambe sono utili per stabilire una strategia quanto più accurata possibile:   

  • L’analisi fondamentale si concentra sul contesto economico, politico e ambientale che può influenzare l’andamento di un titolo o di un indice. Un esempio di situazione di questo tipo è l'inflazione. Anche fattori economici strettamente legati ad una società, come la distribuzione dei dividendi, può condizionare la sua quotazione. Per tenere sott’occhio gli eventi maggiori che possono avere questo tipo di influenza economica, si può utilizzare il calendario economico messo a disposizione dai migliori broker di trading online. 

  • L’analisi tecnica prende in considerazione i dati statistici ed economici che si ripercuotono sulla quotazione di mercato di un titolo. Per svolgere una corretta analisi tecnica si parte dal grafico del prezzo, che ne illustra l’andamento nel tempo, e attraverso l’applicazione di vari strumenti messi a disposizione dal broker si cerca di individuare l’evoluzione futura della quotazione. 

Concentrandoci un momento sull’analisi tecnica, possiamo affermare che si fonda su alcuni principi. Tali principi indicano che, visto la ripetitività della storia e la propensione dei prezzi a muoversi in ambito di determinate tendenze in occasione di determinati momenti storici, il mercato sconta tutto. In base a questo, gli analisti tecnici affermano che il grafico del prezzo di un titolo ci dice in realtà già tutto quello che ci serve sapere per impostare una strategia di investimento. Sulla base del grafico, usando indicatori specifici e pattern, si può prevedere l’andamento futuro del prezzo analizzandone le prestazioni passate. I pattern ripetitivi sono quindi essenziali per pronosticare eventuali tendenze future. 

Entrambi questi tipi di analisi, tuttavia, presentano sempre un certo margine di rischio, in quanto non sono affidabili al 100% come ogni tipo di investimento. Pertanto, bisogna calcolare in anticipo quanto si è disposti a perdere e impostare gli ordini di mercato in modo tale da rispettare i parametri adeguati alle nostre tasche.

Quotazione del DAX in tempo reale

Conclusioni

Nel corso del 2021 il Dax ha dimostrato una relativa stabilità di fronte all'incertezza del Covid-19. Dopo il tracollo del mese di Marzo 2020, è iniziato un trend rialzista che ha continuato sino a novembre 2021. Il sentiment tuttavia negli ultimi mesi del 2021 è cambiato: paure in relazione all'inflazione post-Covid, a nuove possibili chiusure a causa di nuovi casi dovuti alla variante Omicron e all'avvicinarsi dell'inverno, mettono in tensione gli investitori che preferiscono ritirarsi dal mercato e prendere profitti.

In vista di ciò occorrerà stare alla finestra per osservare come si muoverà l'indice nei prossimi mesi. Utilizzare i CFD permette di investire sia al rialzo che al ribasso, consentendo di approfittare anche dei piccoli ritracciamenti o di momenti depressivi.

Questo contenuto non va considerato come un consiglio di investimento né una raccomandazione ma è solo ad uso educativo e informativo.

Bruna Lucchese

Analista dei mercati

Padovana d'origine, coordina le sezioni Fintech e si occupa della finanza alternativa e trasformazione digitale. Ha iniziato l’attività giornalistica 8 anni fa su testate cartacee e web di settore scrivendo di tecnologia, finanza, settore risparmio e real estate. Ora si dedica alla creazione di testi volti ad aiutare il piccolo medio investitore a muoversi sui mercati.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro