Lezione 3 – Scopriamo la Piattaforma di Trading

0
395
Piattaforma di Trading
Piattaforma di Trading

Questo articolo è dedicato alla scoperta delle piattaforme di trading per giocare in Borsa, comodamente da casa, tramite CFD. Partiamo dall’inizio: per poter avviare un qualunque tipo di negoziazione, abbiamo bisogno di una piattaforma. Questa ci consentirà di effettuare tutte le operazioni necessarie alla compravendita.

Cosa bisogna fare per ottenere una piattaforma? È molto semplice:

  1. Scaricate il software della piattaforma
  2. Scegliete tra la modalità demo e reale
  3. Fornite il vostro indirizzo email

Una piccola precisazione: se volete aprire un conto demo, dovrete fornire solamente l’indirizzo email, poiché si tratterà di contrattazioni virtuali, cioè non a soldi veri. Quando e se vorrete iniziare a fare trading in borsa con soldi veri, vi verrà chiesto di fornire i vostri dati.

In ogni caso, il percorso da seguire sarà sempre quello dei tre passi elencati in precedenza: l’ordine potrebbe cambiare a seconda del broker, ma li troverete tutti.

Plus500

Ho scaricato la piattaforma, e ora?

Una volta scaricata la piattaforma, o avviata attraverso il browser, il gioco è fatto. Per prima cosa guardatevi attorno, curiosate qua e là per conoscere bene ogni funzionalità offerta dalla vostra piattaforma di trading.

Per guidarvi attraverso la scoperta della piattaforma, abbiamo scelto Plus500, scaricabile gratuitamente per essere utilizzata sia in versione demo sia che a soldi veri.

Una volta scaricata la piattaforma Plus500, la avviamo e veniamo reindirizzati nella scheda Negozia (potete verificarlo nella parte alta della schermata). Qui il riquadro si suddivide in quattro sezioni:

  1. Strumenti finanziari disponibili (primo riquadro in altro a sinistra)
  2. Strumenti finanziari specifici (primo riquadro in alto a destra)
  3. Situazione del conto (secondo riquadro in basso a sinistra)
  4. Grafico dello strumento finanziario selezionato (secondo riquadro in basso a destra)

piatta-plus500-int

Analizziamoli nel dettaglio:

1. Strumenti Finanziari Disponibili

Plus500, così come ogni piattaforma di trading, offre innanzitutto la possibilità di visualizzare tutti gli strumenti finanziari disponibili, siano questi azioni, indici, cambi (o valute), ETF e materie prime. Come potete vedere nella foto, ogni categoria può suddividersi in più sotto-categorie (Es. cambi principali e secondari, dove i primari sono quelli più importanti). Per quanto riguarda le azioni, queste sono addirittura suddivise per Paesi, secondo l’ordine alfabetico. Questo vuol dire che oltre a poter scegliere tra Italia, Usa, Germania, Hong Kong, ecc., potremo anche individuare. Per il nostro esempio abbiamo selezionato le azioni Apple, scegliendole nella sotto-categoria USA della categoria Azioni (come si vede nel riquadro principale a destra).

piatta-plus500-1a

2. Strumenti Finanziari Specifici
Una volta selezionato uno strumento finanziario, questo apparirà evidenziato nel riquadro situato in alto a destra. Oltre ad essere messo in risalto, sarà possibile vedere tutti i dettagli che lo riguardano:

  • Nome: il nome del titolo o strumento finanziario selezionato (es. Apple).
  • Prezzo di vendita: il prezzo al quale è possibile vendere il titolo in quel determinato istante.
  • Prezzo di acquisto: il prezzo al quale è possibile acquistare il titolo in quel determinato istante.
  • Cambio: la variazione percentuale dall’inizio della seduta di contrattazioni.
  • Valori alto/basso: il valore più alto e il più basso toccati dal prezzo del titolo considerato.
  • Pulsanti preferenze: permettono di marcare il titolo come preferito e di impostare la ricezione di alcuni avvisi (es. un “alarm” per avvisarvi nel caso in cui il prezzo di un titolo scenda fino al valore da voi impostato).
  • Dettagli: tutti i dettagli utili per la negoziazione del titolo, inclusa quantità minima d’acquisto o vendita, margine iniziale e margine di mantenimento (elementi molto importanti che analizzeremo in un prossimo articolo).

piatta-plus500-1b

3. Situazione del Conto
In questo riquadro possiamo tenere sotto controllo quattro valori molto importanti:

  • Disponibile: il saldo disponibile sul conto.
  • Equity: si compone del saldo disponibile sommato ai margini iniziali impegnati nelle posizioni.
  • Margine Mantenimento: la percentuale necessaria per mantenere una posizione aperta.
  • Profitti / Perdite: profitti o perdite generali prodotte dalle operazioni effettuate.

piatta-plus500-2a

4. Grafico dello Strumento Finanziario selezionato
Veniamo all’ultimo elemento presente nella piattaforma da noi presa in considerazione: si tratta del grafico relativo al prezzo dello strumento finanziario selezionato. Come potete vedere, nella barra centrale si trova un menù a discesa. Questo menù permette di impostare l’intervallo di tempo che deve scorrere tra un aggiornamento e l’altro (es. impostando 1 minuto, il grafico si aggiornerà ogni minuto). È anche possibile scegliere il tipo di grafico da visualizzare (la scelta è tra candele e linee). Infine, troviamo il pulsante f(x), che permette di impostare alcuni indicatori, di cui parleremo in maniera più approfondita in un articolo dedicato. Per ora, basta dire che si tratta di funzioni che permettono di analizzare maggiormente i grafici relativi ai prezzi, e di studiarne i trend.

piatta-plus500-2b

Vai alla lezione 4 – Margine iniziale, mantenimento e call

Passa alla lezione successiva – Lezione 4 – Margine Iniziale, Mantenimento e Margin Call

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here