Come comprare Polkadot? L'internet delle Blockchain

Livio Colombo
August 28th, 2022

Comprare Polkadot non è complicato e se si vuole investire poco denaro, è più comodo lasciarli sulla stessa piattaforma di acquisto senza doverli depositare in un wallet. Per operare con criptovalute in modo semplice e sicuro, suggeriamo la piattaforma di eToro. Per chi invece vuole investire molto denaro suggeriamo di utilizzare un proprio portafoglio hardware sicuro.

In alternativa, si può fare trading su Polkadot utilizzando una piattaforma di trading CFD come quella che si vede nella seguente immagine.

In questo articolo parleremo delle sue caratteristiche principali, se conviene investire in Polkadot e come comprare Polkadot. Da quando è stata lanciata nel 2020 e completata nel dicembre 2021 con la messa a punto delle Parachain, ha registrato aumenti significativi del suo valore.

Comprare Polkadot in 3 passi

Per poter comprare Polkadot (o anche vendere) ci si deve registrare ad una piattaforma o anche ad un exchange per criptovalute. Prima di inoltrarci nell'approfondimento dell’ecosistema Polkadot, vi diamo una breve lista di alcuni tra i migliori broker online e piattaforme per comprare criptovalute:

  • Deposito Min: 250

    Licenza: Cysec 204/13

    Copia i Migliori Trader

    1000 asset negoziabili

    I derivati sono strumenti complessi e implicano un alto livello di rischio

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 83,45% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    77% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

Ecco i 3 passi necessari per poter acquistare Polkadot:

Step per comprare Polkadot

00:05 Minuti Richiesti

Procedura per comprare Polkadot con una piattaforma regolamentata

  1. Registrazione

    Effetturare la registrazione alla piattaforma e verificare il conto. Potete farlo da qui.
  2. Deposito

    Eseguire un deposito del denaro che si desidera investire
  3. Comprare la criptovaluta

    Usare parte del capitale per comprare Polkadot

Osserva come comprare criptovalute (tra cui DOT) in questo video nel quale vengono spiegati gli step precedenti:

Leggi la nostra guida su come comprare o vendere criptovalute.

Previsioni prezzo Polkadot

Come si è detto in apertura di articolo, le previsioni non sono tutte unanime, alcuni come il sito CoinCodex vedono il 2022 al ribasso, altri come Wallet Investor offrono una previsione rialzista che offre come target price DOT a $139 a 5 anni (previsione di lungo periodo) Stesso dicasi per Digital Coin che prevede un prezzo medio di $34.34 nel 2022 che arriva a $ 41.14 nel 2023 e $ 51 nel 2025.

Price Prediction invece, sempre previsioni bullish definisce il target price a fine anno 2022 in $ 37,8 e $ 113 nel 2025.

Valore prezzo token Polkadot DOT 

Andamento storico del prezzo Polkadot (DOT)

Il 2021 ha visto una bull run i primi mesi conclusasi il 15 maggio con una quotazione Polkadot pari a $42,8446. Poi una inversione di tendenza che si protrae sino al 20 luglio, fa attestare il prezzo Polkadot a un minimo di $ 10,8137. Di nuovo si assiste a un trend al rialzo che porta il valore PolKadot a un nuovo massimo di $ 53,0889 il 3 novembre 2021. Il mese di dicembre così come il nuovo anno si sono aperti con un trend al ribasso.

Cosa influenza il prezzo di Polkadot?

Come ogni asset che viene scambiato sul mercato, il suo prezzo dipende dall’incontro della domanda e dell’offerta. Queste due forze vengono inevitabilmente influenzate dal progetto, dalla tecnologia impiegata e anche dai nomi che la sostengono. 

Anche Polkadot price, come qualunque altra altcoin, viene influenzata dall’andamento della più conosciuta Bitcoin ed Ethereum ma anche dalle notizie che si diffondono sui media, da ciò che pensano influencer e blogger finanziari così come le previsioni degli analisti. Ad esempio, se in una news su Polkadot, un noto investitore viene invitato a un telegiornale e lì fornisce previsioni negative per Polkadot, è molto probabile che ciò influisca immediatamente sul suo prezzo.

Anche le politiche economiche in generali e le politiche regolamentari sulle criptovalute in particolare, possono far oscillare il valore di Polkadot. 

Dove comprare Polkadot (DOT)

Per comprare Polkadot, il trader può utilizzare sia piattaforme di Exchange che broker regolamentati.  Uno degli exchange che offrono questa cripto per lo scambio è Binance ed un altro è Coinbase. Di seguito però aaprofondiremo le caratteristiche di alcuni broker cfd che permettono di investire in criptovalute.

Per approfondire: CFD, cosa sono e come funzionano

Piattaforme per investire in Polkadot in italia

La scelta del broker dipende essenzialmente da due fattori: 

  • preferenze individuali

  • se l’asset, in questo caso DOT token, è negoziato sulla piattaforma di trading.

eToro

eToro è uno dei broker più noti sul mercato e una comunità di oltre 20 milioni di utenti. Comprare Polkadot con eToro è possibile. Ci si può esporre su Polkadot anche investendo in questi due CopyPortfolios: 

Cripto Portfolios e Cripto Takeover con un investimento minimo di soli 500 dollari. 

La piattaforma eToro ha anche un exchange eToroX dove il trader può, in unico posto, comprare, gestire e mantenere le criptovalute. eToro offre anche il servizio di Staking, per ora solo per Cardano e Tron ma si spera che in futuro possa essere allargato anche ad altre criptovalute.

Altri vantaggi dell'utilizzo di questa piattaforma, si possono consultare leggendo il nostro tutorial eToro in 6 lezioni. 

Plus500

Plus500 è leader mondiale nella fornitura di CFD e non è una piattaforma per principianti a meno che non si utilizzi il conto demo. 

Perché scegliere Plus500 per comprare Polkadot? Leggi la guida Plus500.

Capital.com

Capital.com è un broker di trading CFD, che si distingue per essere innovativo e utilizzare l'intelligenza artificiale per aiutare il trader a comprendere gli errori insiti nella sua strategia e dunque a correggersi.

Polkadot CFD Capital.comPer conoscere come accedere al conto demo Capital.com e come associare il conto a TradingView, i costi e le commissioni, puoi leggere la guida Capital.com.

Capex.com

Anche Capex.com negozia in DOT attraverso i CFD. Piattaforma recente e sotto alcuni aspetti unici come la possibilità di creare portafogli intelligenti attraverso il suo sistema chiamato QuantX o i suoi investimenti tematici chiamati ThematiX.

Per conoscere come registrarsi, puoi farlo da qui, accedere al conto demo o conoscere i costi, leggi la nostra guida Capex.com.

Perché investire in Polkadot

Due elementi portano a pensare che Polkadot possa avere una crescita esponenziale nei prossimi anni: 

  • Il progetto: l’interconnessione blockchain apre un nuovo panorama alle criptovalute. 

  • Il team altamente qualificato specializzato sul suo sviluppo. 

Cos'è e come funziona Polkadot

La criptovaluta Polkadot si è guadagnata in poco tempo l’interesse di tutti gli appassionati di criptovalute per il progetto altamente innovativo sviluppato dietro questo nome: interconnettere transazioni e dati tra tutte le blockchain. Per questo si è meritata il nome di Internet delle blockchain.

POLKADOT

Data di lancio:

2017 ma conclusosi lo sviluppo del progetto nel dicembre 2021

Tipo:

piattaforma di terza generazione

ICO iniziale:

N/D

Token:

DOT

Creatori:

Gavin Wood, Robert Habermeier e Peter Czaban

Fornitura massima:

1.103.303.471DOT

Il progetto Polkadot

Polkadot è una blockchain progettata per collegare tutte i vari ecosistemi crittografici per comunicare tra loro. Pensate alla possibilità di far funzionare uno smart contract su Ethereum e poterlo pagare in Bitcoin o la possibilità di far comunicare Ethereum con Cardano, Cardano con Tezos e così via. 

Altra particolarità di Polkadot è che gli utenti hanno il controllo su qualunque dato.

Gestito da Web3 Fondation, una compagnia svizzera, che è nata con l’obiettivo di decentralizzare pienamente il web, il progetto è sviluppato da Parity Technologies.

Nasce per ovviare a diversi problemi: 

  • all’isolamento che ora esiste tra le varie blockchain intese come ecosistemi chiusi e frammentati ognuno con la propria specializzazione. Al momento non c’è un sistema efficiente per scambiare tra loro dati, effettuare transazioni o scambiare valore

  • eliminare la scalabilità 

Il team di sviluppatori ha pensato di ovviare al problema creando una struttura multilivello e modulare che consenta l'interoperatività tra blockchain. Permette a qualunque blockchain, pubblica o privata, autorizzata o senza autorizzazione, oracoli e app decentralizzate di comunicare tra loro. 

Facciamo un esempio: scambiare LTC (Litecoin) con XRP (Ripple) usando uno smart contract senza intermediari oppure un oracolo che fornisce dati sui prezzi a diverse blockchain allo stesso tempo. E' l’internet delle Blockchain. Come internet mette in connessione il mondo intero, così Polkadot mette in connessione tutte le blockchain senza distinzione. 

E’ anche uno dei progetti più finanziati della storia: ha raccolto circa 200 milioni di dollari dagli investitori. 

Come funziona l'ecosistema Polkadot

L'ecosistema Polkadot si basa fondamentalmente su questa idea, frammentare su più livelli e affidare, non alla catena centrale, ma a molteplici catene più piccole e specializzate, qualunque compito si voglia fare. 

Si basa su 4 tipi di unità:

  • Relay Chain: è il livello principale della rete. Qui vengono controllate e quindi finalizzate le transazioni. Questa catena (Chain) divide le nuove transazioni in blocchi, consentendo l'elaborazione di più di 1.000 transazioni al secondo.

  • Parachain: sono piccole blockchain secondarie e personalizzate, che operano le transazioni. E’ il secondo livello. E’ questa struttura modulare che consente di mantenere nel tempo velocità di transazione ed efficienza in quanto le parachain lavorano in simultanea. Possono essere acquistate da società di criptovalute e personalizzate secondo le personali esigenze.

  • Parathreads: sono nati per dare a quegli utenti che non dispongono di capitali ingenti, di poter comunque ottenere degli slot dedicati di parachain per i loro progetti. Basti pensare che uno slot necessita di un capitale bloccato di circa 20.000 DOT (se si acquistano DOT per un valore di $20 a dot, occorrono circa 400.000 dollari). Con i parathreads i capitali che occorrono sono notevolmente inferiori: 50 - 100 DOT.  I parathread hanno esattamente le stesse API e funzionalità dei parachains, ma "pagamento in base al consumo". Per rendere ancora più chiaro il meccanismo possiamo paragonare Polkadot a un enorme computer dove le parachains sono le applicazioni allocate su disco fisico interno e quindi velocemente disponibili e le parathreads invece sono memorizzate su dischi esterni che, all’occorrenza, possono essere copiati nella memoria interna del pc per farli funzionare. 

  • Bridge: questi ponti permettono all’ecosistema Polkadot di interagire con altre blockchain più difficili da connettere come Bitcoin o Ethereum attraverso dei contratti chiamati Break- in e Break-out.

Polkadot, a differenza delle criptovalute di prima generazione, basa la sua struttura su un protocollo chiamato NPoS, o Nominated proof of stake, che immobilizza una determinata quantità di DOT, il suo token nativo, partecipando alla validazione e ad altre funzioni della piattaforma.

Gli holders di DOT possono eseguire dei ruoli diversi: 

  • Nominatori: il loro ruolo è quello di eleggere validatori affidabili. Possono farlo solo se immobilizzano sulla rete un certo quantitativo di token DOT (staking)

  • Validatori: sono deputati alla convalida delle transazioni e dei blocchi delle parachain. Anche per loro funziona lo staking

  • Collators o raccoglitori: raccolgono dati sulle transazioni avvenute nelle parachain e altri dati e le producono come prove ai validatori

  • Pescatori o Fisherman: sono i controllori che rilevano i comportamenti illeciti di eventuali membri della community. Questi ultimi vengono sanzionati e possono arrivare a perdere i DOT immobilizzati.  

Token DOT

DOT è il token nativo della blockchain Polkadot ed è indispensabile per 3 ruoli: 

  1. Governance. Tutti gli holders hanno il diritto di votare sulle decisioni che coinvolgono la rete come aggiornamenti, adeguamenti tariffe ma possono anche proporre progetti e così via. I voti sono ponderati in base all’ammontare di DOT posseduti e dal tempo in cui rimarranno bloccati (la liquidità premia).  

  2. Staking che nasce dall’idea di proteggere la rete facendo in modo che i nodi possano divenire o Nominatori o validatori. Per lo staking si ricevono delle ricompense

  3. Bonding o legame. Si possono acquistare le parachain e legarle al portale Polkadot, il Relay Chain. Per mantenere la sicurezza della rete Polkadot, il legame deve essere almeno per due anni. 

Conclusioni

Polkadot è una blockchain che cerca di sviluppare una rete completamente decentralizzata sotto il controllo degli utenti, in cui diverse blockchain possono interagire tra loro, trasferendo qualsiasi tipo di dati o asset.

È una delle criptovalute più interessanti e promettenti sul mercato. Il suo token DOT viene utilizzato come mezzo di pagamento per effettuare transazioni sulla rete Polkadot, è stato costruito principalmente per consentire l'intercomunicazione di diverse blockchain e il trasferimento di token, dati e persino contratti.

Leggi anche: Come comprare Chainlink (LINK)?

Questo contenuto non va considerato come un consiglio d'investimento né una raccomandazione ma è solo ad uso educativo e informativo.

I criptoasset sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un periodo di tempo molto breve e, pertanto, non sono adatti a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptoasset non è regolamentato e, pertanto, non è supervisionato da alcun quadro normativo dell'UE. Il vostro capitale è a rischio.

Livio Colombo

Founder e Analista dei mercati

È un analista dei mercati. Si occupa di borsa e trading online dal 2011, e si è specializzato nella stesura di articoli relativi agli strumenti finanziari ed ai broker online. Ha scritto numerosi testi dedicati al mondo dei mercati finanziari e delle criptovalute.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro