Cos’è la CySEC e quali sono i migliori broker CySEC

Bruna Lucchese
August 27th, 2022

Cos'è la CySEC? È la Cyprus Securities and Exchange Commission ed è una sigla presente nei siti di numerosi broker disponibili sul mercato. È un ente cipriota che autorizza i più importanti broker CFD al mondo ad operare in Europa.

Analizziamo meglio di cosa si tratta e quali sono alcuni broker CySEC nei seguenti paragrafi. Iniziamo subito indicando quali broker operano con la regolamentazione CySeC che è garanzia di sicurezza.

I migliori Broker CySEC

Ecco una lista di alcuni broker aventi licenza CySEC:

  • Deposito Min: 250

    Licenza: Cysec 204/13

    Copia i Migliori Trader

    1000 asset negoziabili

    I derivati sono strumenti complessi e implicano un alto livello di rischio

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 83,45% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    77% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

Diversi broker sono dotati dell’autorizzazione CySEC e tra i migliori se ne possono individuare tre: eToro, Plus500 e Capital.com. Ognuno di essi ha delle peculiari caratteristiche che si adattano alle varie tipologie di trader, quindi vale la pena conoscerli meglio.

eToro

Tra i migliori broker CFD sul mercato spicca eToro, che vanta all’attivo oltre 20 milioni di utenti. eToro, oltre alla licenza CySEC (licenza n. 109/10), ha un’interfaccia molto intuitiva e consente ai trader alle prime armi di muoversi con una certa disinvoltura.

Il vero fiore all’occhiello di eToro è il Copy trading. Questa funzionalità consente di seguire e copiare uno o più trader e nella comunità di eToro ci sono trader professionisti che operano su qualsiasi tipo di mercato. Per scegliere i migliori trader basta visualizzare le loro prestazioni, dopodiché è possibile seguirli ed imitarli. Puoi provare gratuitamente il Copy Trading da qui.

A disposizione degli utenti c’è il conto demo gratuito di eToro per testare gli investimenti manuali e quelli automatici senza alcun rischio, in quanto non si investe denaro reale. In questo modo gli investitori possono sperimentare modalità di investimento e maturare esperienze preziose.

Per approfondire leggi la guida completa su eToro.

Capital.com

Altro broker dotato di licenza CySEC (n. 319/17) ed estremamente innovativo per il suo sistema dell’intelligenza artificiale, è Capital.com. Questo broker mette a disposizione dei suoi clienti due piattaforme gratuite: la piattaforma Capital.com web (disponibile su qualsiasi dispositivo ed accessibile da qualunque browser senza scaricare software) e la possibilità di associare l'account di Capital con quello della piattaforma TradingView e Metatrader 4, solo nella versione inglese.

L'intelligenza artificiale viene utilizzata per scoprire il coefficiente emotivo del trader e dare consigli personalizzati per arrivare a un trading più performante. Capital.com offre inoltre molto materiale formativo gratuito ed approfondito che spiega con chiarezza le basi del trading online. 

Per approfondire leggi la guida completa a Capital.com.

Capex.com

Anche il broker Capex è un'opzione interessante tra i broker regolamentati, sia per la quantità di strumenti finanziari offerti sui quali operare, sia per la tipologia di piattaforme che offre. Infatti Capex, oltre alla sua classica piattaforma per operare in CFD, consente anche operare su azioni frazionate o su portafogli tematici.

Capex.com offre anche una piattaforma specifica per creare portafogli personalizzati, bilanciati e diversificati. Se vuoi sapere come funziona puoi vedere il nostro video:

Leggi la guida Capex.com.

Plus500

Plus500, dotata della licenza CySEC n. 250/14, è molto apprezzata soprattutto da chi non è un neofita del trading. Non è infatti una piattaforma per principianti a meno che non si utilizzi il conto demo Plus500.

Le caratteristiche più interessanti sono: 

  • velocità di esecuzione ordini 

  • spread competitivi

  • app dedicata molto ben fatta

Il deposito minimo è di 100 euro, quindi chiunque può fare trading anche investendo una cifra molto bassa.

Approfondisci leggendo la recensione Plus500 completa.

Cos’è la CySEC?

Dal 2004 Cipro è entrata a far parte dell’Unione Europea e quindi ogni società finanziaria cipriota ha dovuto uniformarsi alla direttiva europea MiFID (Markets in Financial Instruments Directive), sostituita dal 3 gennaio 2018 dalla MiFID II. La CySEC è l’agenzia di regolamentazione finanziaria di Cipro. Questa commissione è nata per tutelare gli investitori e regolamentare le società finanziarie ed i broker.

Di seguito i principali compiti della CySEC:

  • monitorare e supervisionare società, broker e borsa locale;

  • distribuire le licenze per permettere alle società di investimento e di intermediazione di operare nel mercato azionario, CFD e forex;

  • reperire le informazioni necessarie per valutare l’affidabilità delle società forex e di tutti gli altri intermediari finanziari;

  • recepire tutte le novità nel settore del trading finanziario per regolamentarle adeguatamente;

  • modificare e revisionare, se necessario, i regolamenti CFD e forex e le relative licenze;

  • contrastare il riciclaggio di denaro o altri crimini;

  • verificare l’elenco dei broker e delle società di intermediazione, assicurandosi che vengano soddisfatti i requisiti di rendicontazione e che vengano applicate politiche eque di remunerazione.

Storia della CySEC

La CySEC è un ente giovane, essendo nato nel 2001 in seguito alla legge della Commissione sui valori mobiliari e degli scambi di Cipro.

Dopo l’ingresso di Cipro nell’Unione Europea, tutti i broker regolamentati CySEC hanno potuto accedere liberamente ai mercati europei, ma il passaggio non è stato così semplice.

L’impianto legislativo di Cipro è infatti piuttosto permissivo e ha dovuto adeguarsi al quadro regolamentare europeo decisamente più rigido. Nel 2012 la CySEC ha introdotto e regolamentato le opzioni binarie, classificate come strumenti finanziari. Le piattaforme regolamentate dall’ente cipriota hanno dovuto adeguarsi di conseguenza. Bisogna ricordare che la CySEC è stata la prima agenzia a rendere possibile la fornitura delle opzioni binarie a tutti i consumatori. Le cose sono cambiate quando nel 2018, l’ESMA (European Securities and Markets Authority) ha vietato questa tipologia di trading agli operatori non professionisti. Ancora una volta la CySEC ha dovuto adeguarsi a questa nuova normativa.

La CySEC oggi ha dei collegamenti diretti con il governo di Cipro ed il consiglio di amministrazione è composto da 5 membri. Il governo in carica ha facoltà di modificare il consiglio di amministrazione. Un membro del consiglio, senza diritto di voto, rappresenta la Banca centrale di Cipro.

Regolamentazione CySEC

Inizialmente la CySEC ha avuto difficoltà nel confrontarsi con le altre società di regolamentazione europee e non sono mancate le critiche. Secondo alcuni esperti la CySEC aveva un atteggiamento troppo morbido nei confronti dei broker di opzioni binarie.

Nel 2010 l’ente cipriota ha modificato i suoi regolamenti, rendendoli più restrittivi per mettersi in pari con le normative della MiFID. Ben presto le cose sono cambiate e molti broker che non rispettavano i regolamenti sono stati multati.

Ecco un elenco delle principali normative della CySEC:

  • i broker forex e CFD devono avere sempre disponibile un capitale minimo di 750.000 euro;

  • i conti dei trader devono essere separati da quelli dei broker e secretati, impedendo così all’intermediario di accedervi senza il permesso del trader;

  • tutti i broker operanti con licenza CySEC devono aggiungere i loro trader al Fondo di compensazione degli investitori (ICF). L’ICF copre l’investimento di un trader fino a 20.000 euro se il broker dovesse fallire o risultare inadempiente. Questo fondo non copre naturalmente le perdite derivanti dal trading.

Per verificare che un broker sia effettivamente iscritto alla CySEC è sufficiente cercare il numero di licenza sul sito dello stesso ente cipriota. I broker con autorizzazione CySEC devono adeguarsi alle normative europee anche per quanto riguarda le norme anti-riciclaggio.

Un broker CySEC deve informare l’ente di controllo se vengono apportate modifiche ai servizi offerti e, se non rispetta i regolamenti, può perdere la licenza e ricevere sanzioni pesanti.

Perché la CySEC è importante?

Perché Cipro è diventata la sede di una parte abbastanza significativa dei broker di derivati del mondo e ospita alcuni dei più grandi nomi del settore. Una volta era una mecca per i broker di opzioni binarie, ma con l'avvento dell'ESMA molti di questi broker hanno dovuto passare la loro offerta di prodotti ai CFD.

Poiché Cipro è un territorio dell'Unione Europea, CySEC deve garantire che le sue entità siano conformi ai requisiti dell'ESMA europea e della MiFID. Come ente pubblico, CySEC è sotto il controllo del governo di Cipro e deve rispettare i regolamenti dell'UE, quindi possiamo essere sicuri che i broker regolati da CySEC sono soggetti ai regolamenti più severi.

Infatti, la CySEC è famosa per essere uno dei regolatori più severi del mercato e non ha esitato a ritirare le licenze di numerosi broker e imporre pesanti multe a molti altri.

La ragione principale per cui i broker si stabiliscono in questo paese è un regime fiscale molto attraente che attira i capitali nel paese, dato che l'aliquota dell'imposta sulle società è molto bassa. Questo e il fatto che ha sede nell'Unione Europea, con la certezza del diritto che questo le dà, rende Cipro una base indiscussa per molti dei più potenti broker del mondo.

Le principali responsabilità della CySEC sono:

  • Revocare le licenze delle aziende sotto la sua supervisione

  • Supervisiona la Borsa di Cipro e altri mercati regolamentati

  • Richiedere ai partecipanti al mercato le informazioni necessarie per rispettare la legge

  • Imporre la disciplina secondo la legge

  • Richiedere la cessazione delle attività quando sono contrarie alla regolamentazione del mercato

  • Applicare un tribunale competente per tutte le questioni relative ai titoli finanziari

  • Pubblicare le direttive che regolano il mercato

  • Cooperare con altre autorità cipriote e internazionali per assicurare il buon funzionamento dei mercati finanziari.

Conclusioni

CySEC sicuramente merita un plauso poiché in un tempo piuttosto breve ha saputo adeguarsi alle normative europee dopo l’ingresso di Cipro nell’UE, imponendole ai suoi stessi broker. Tra i pregi da evidenziare c’è la capacità che la CySEC ha avuto di adeguarsi alle normative europee in tempi abbastanza stretti. I difetti sono da ricercare nella lentezza con la quale l’ente ha sanzionato i broker che non hanno rispettato i regolamenti. Queste critiche riguardano comunque il passato, poiché oggi la CySEC è molto reattiva nell’individuare e punire i broker che non rispettano le regole.

Si tratta comunque di un ente giovane che, dopo i primi errori di inesperienza, è entrato ormai di diritto tra i più autorevoli enti di regolamentazione mondiale. Il consiglio è di affidarsi esclusivamente a broker dotati di licenza CySEC, evitando piattaforme non regolamentate. In questo modo è possibile vivere un’esperienza di trading più sicura e piacevole.

Per sapere tutto sui CFD, leggi Cosa sono i CFD e come funzionano?

Bruna Lucchese

Analista dei mercati

Padovana d'origine, coordina le sezioni Fintech e si occupa della finanza alternativa e trasformazione digitale. Ha iniziato l’attività giornalistica 8 anni fa su testate cartacee e web di settore scrivendo di tecnologia, finanza, settore risparmio e real estate. Ora si dedica alla creazione di testi volti ad aiutare il piccolo medio investitore a muoversi sui mercati.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro