Lezione 4 – Margine Iniziale, Mantenimento e Margin Call

0
575
Margin Call
Margin Call

Due concetti di fondamentale importanza nel mondo del trading online sono i concetti di margine iniziale e margine di mantenimento sono molto importanti. Abbiamo accennato a questi due elementi nella sezione dedicata alla piattaforma di trading: oggi invece ci dedicheremo ad una spiegazione più dettagliata di questi due concetti, e cercheremo di capire perché è importante tenerli sempre in considerazione.

Prima di iniziare, vi consigliamo di iscrivervi ad una piattaforma di trading che offra la possibilità di aprire un conto demo: Plus500 può essere una valida opzione. Utilizzando un conto demo vi sarà infatti possibile visualizzare personalmente le varie voci della piattaforma che andremo ad analizzare.

Per scaricare la piattaforma di trading, cliccate qui: scaricate il file oppure aprite il webtrader per avviare la piattaforma senza installarla. Nel caso non l’abbiate ancora fatto, occorrerà registrare il vostro indirizzo e-mail.

Il Margine Iniziale

Siamo pronti per iniziare! Iniziamo parlando del margine iniziale: questo consiste in una percentuale di garanzia che il trader versa al fine di poter negoziare determinati titoli. Questa percentuale serve di fatto a creare garanzie sufficienti alla copertura dei costi teorici di liquidazione che il broker si troverebbe a sostenere in caso di insolvenza, qualcosa si rivelasse necessario liquidare il portafoglio del trader: stiamo parlando dello scenario di mercato più sfavorevole ragionevolmente possibile.

Nel caso un titolo da voi acquistato subisse dei ribassi improvvisi e consistenti, il broker andrà a liquidare la vostra posizione al fine di non subire ingenti danni economici.

Il Margine di Mantenimento

Come indica il nome, il margine di mantenimento serve a mantenere una posizione aperta. Come è possibile arrivare a questo risultato? Per tenere una nuova posizione aperta, è necessario che l’equity (ovvero il capitale netto) del conto disponibile non superi il livello del margine di mantenimento.

I requisiti di livello di questo margine variano a seconda dello strumento finanziario considerato: per controllare il margine di mantenimento relativo allo strumento che state utilizzando recatevi nella sezione dettagli della vostra piattaforma.

Il margine di mantenimento è monitorato in modo costante: quando esso supera una determinata percentuale (nel caso di Plus500 si tratta del 40% dell’equity), il sistema invierà all’utente una e-mail di avviso.

Plus500

Call del Margine

L’avviso che il broker invia ai suoi trader nel caso in cui il margine di mantenimento superi una determinata percentuale dell’equity, viene chiamata Margin Call (in italiano, Call del Margine).

Questa Call servirà all’utente per poter richiedere il ripristino del livello dell’equity, oppure per avvisare circa una liquidazione capace di equilibrare la situazione.

Vediamo insieme un esempio di come può essere messa in pratica un’opzione Call del Margine.

Esempio. Abbiamo effettuato una registrazione ad una nuova piattaforma ed abbiamo depositato 600€ tramite PostePay. Ecco quali saranno i nostri valori:

Saldo: 600€ (Depositi – prelievi + conto economico delle posizioni chiuse).
Saldo disponibile: 600€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte – margini iniziali).
Conto economico = $0 (totale dei profitti e delle perdite di tutte le posizioni aperte inclusi i premi giornalieri).
Equity: 600€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte).

Supponiamo di acquistare, alle ore 10:30, 10 azioni Google (CFD) per un valore di 500€ l’una.
L’importo totale acquistato è pari a 10*500€ = 5000 €.
Il margine iniziale necessario per 10 azioni Google è del 10%: 500€.
Il margine di mantenimento necessario per mantenere 10 azioni Google è pari al 5%, ovvero 250€.

Questo vuol dire che nel caso in cui l’equity dovesse scendere al di sotto dei 250€, si attiverà in modo automatico una Margin Call:Plus500 (la piattaforma da noi scelta) liquiderà le posizioni aperte.

Vediamo com’è cambiata adesso la nostra situazione economica:

Saldo: 600€.
Il saldo disponibile successivo all’acquisto delle azioni Google è di: 100€ (600€ – 10%*5000€).
Conto economico = 0€.
Equity: 600€ (600€ + 0€).

Supponiamo che alle ore 11:15 le azioni Google scendano a 480€ l’una. Ecco i cambiamenti:

Saldo: 600€.
Saldo disponibile: 0€ [600€ – 10%*5000€ + 10*(480€-500€)].
Conto economico = -200€ (10*480€ – 10*500€).
L’Equity’ è sarà di 400€ ovvero (-200€ + 600€).

Sono le ore 13:00 – le azioni Google scendono a 450€. Viene attivata una Call del Margine e Plus500 liquida la posizione. La nostra condizione:

Saldo: 600€.
Saldo disponibile: 0€ [600€ – 10%*5000€ + 10*(450€-500€)].
Conto economico = -500€ (10*450€ – 10*500€).
Equity: 100€ (-500€ + 600€).

Perché viene attivata una Margin Call? Il motivo è semplice. L’equity è di 100€, mentre sono necessari 250€ (cioè il 5% di 500€ x 10 azioni = 5% su 5000€ = 250€) per poter tenere aperta una posizione su 10 azioni Google. Per questo motivo, Plus500 ha liquidato la posizione.

Il saldo corrente a questo punto sarà:

Saldo: 100€ (il saldo cambia solo nel momento in cui si chiude una posizione o si preleva del denaro).
Saldo disponibile: 100€ (Depositi – prelievi + conto economico delle posizioni chiuse).
Conto economico = 0€ (nessuna posizione aperta).
Equity: 100€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte).

Passa alla lezione successiva – Lezione 5 – Le Bande di Bollinger

Da oggi è possibile iniziare a fare trading sui CFD con soli 100€ di deposito minimo su Plus500 oppure su xTrade entrambe leader del settore e autorizzate in Italia dalla CYSEC

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here