Lezione 16 – Analisi Fondamentale nel Forex

April 21st, 2021

Nella precedente lezione abbiamo imparato cos'è l’ analisi fondamentale, abbiamo parlato della sua importanza nella vita di tutti i giorni e di come possiamo vederne gli effetti. In questa lezione approfondiremo i fattori che devono essere tenuti in considerazione nell’analisi fondamentale, cioè di tutti quelli indicatori economici che fanno parte di un determinato contesto. Di seguito troverete un elenco riportante sia la dicitura in italiano sia la dicitura in inglese, per favorire una maggiore comprensione. Gli indicatori economici maggiormente considerati per l’analisi fondamentale nel Forex sono:

  • PIL o Prodotto Interno Lordo – GDP o Gross Domestic Product

  • Produzione industriale – Industrial Production

  • Ordini di beni durevoli – Durable Goods Orders

  • Vendite al dettaglio – Retail Sales

  • Scorte delle imprese – Business Inventories

  • Scorte dei grossisti – Wholesale Trade

  • Ordinativi all’Industria – Factory Orders

  • Redditi delle famiglie – Personal Income

  • Spese per consumi – PCE o Personal Spending, Personal consuptione Expenditure o Personal Expenditure

  • Tasso di Disoccupazione – Unemployment Rate

  • Bilancia Commerciale – Trade Balance

  • Tasso d’interesse o tasso di riferimento

Siamo pronti a scommetterci: ognuno dei nostri lettori avrà sentito almeno una volta nella vita uno di questi termini. Sono parole che spesso vengono dette durante i telegiornali, soprattutto quando l'argomento trattato è un commento agli ultimi dati relativi al PIL, oppure se si sta parlando del Tasso di Disoccupazione e ancora del Reddito delle famiglie italiane.

I Tassi d’interesse, cruciali per le valute

Nelle pagine precedenti abbiamo mostrato con evidenza che alcune decisioni comunicate ai media, sono talmente importanti che, quando vengono annunciate, influenzano notevolmente anche l’andamento dei prezzi delle valute. Il tasso di interesse è uno degli indicatori economici più importanti da tenere in considerazione a questo riguardo. Quando il presidente della BCE o della FED annuncia il taglio dei tassi d’interesse, questa informazione ha sempre degli effetti immediati sui cross valutari di riferimento: risulta perciò fondamentale prestare attenzione e decidere se è meglio approfittare di questa dichiarazione oppure chiudere immediatamente le posizioni, volendo evitare lo sfortunato caso di eventuali perdite.

Il Benessere dell’economia

Gli indicatori economici elencati hanno un ruolo importante su ciò che possiamo definire come il benessere di una determinata economia: se un'economia ha valutazioni positive su tutti questi fattori è un’economia sana. Più un’economia sta bene ed è solida, tanto più starà bene e sarà solida anche quella valuta.

Per questo motivo, il dollaro americano viene considerato il prodotto su cui investire. Gli Stati Uniti hanno senza ombra di dubbio l’economia più forte e stabile al mondo, con delle potenzialità sempre dietro l’angolo, alimentate da un carattere di mobilità sia nel lavoro che nel flusso d’investimenti.

Euro contro Dollaro, la sfida infinita

Dall'entrata in vigore dell'euro, la coppia valutaria EUR/USD è stata sempre quella più negoziata. Questo è avvenuto per tanti motivi, ma la motivazione fondamentale è la semplicità. L'EUR/USD è la coppia valutaria di cui è più semplice pronosticare i movimenti, soprattutto quando si tratta di quelli più evidenti, più eccessivi. Questa coppia perciò si presenta ottima sia per iniziare, sia per proseguire una attività di trading (online o offline) sul mercato del Forex.

Passa alla lezione successiva - Lezione 17 – Impatto degli Indicatori Economici Sul Forex

FAQ

Quando l'economia di una nazione può dirsi sana e stabile?

Quando gli indicatori mostrati nell'articolo sono positivi. Se l'economia di un paese è stabile lo sarà anche la sua valuta.

Qual è la valuta più gettonata?

Dato che gli Stati Uniti sono uno dei paesi più solidi degli ultimi decenni, le coppie valutarie che hanno nel rapporto il dollaro sono le più negoziate.

Da quale coppia valutaria potrebbe iniziare a tradare il principiante nel Forex?

Sicuramente dalla coppia EUR/USD. E' la più prevedibile e la più semplice, quella su cui è facile reperire anche più informazioni.

Lezione 17 – Impatto degli Indicatori Economici Sul Forex
Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro