Lezione 5 – Scegliere il broker, dettagli tecnici

0
359
Broker

Nella precedente lezione sono state presentate alcune caratteristiche generali da tenere in considerazione quando si vuole scegliere il broker: in questa sezione invece chiariremo gli elementi più tecnici per scegliere il broker e per questo motivo occorre una maggiore vostra attenzione perché le analisi da fare sono più approfondite. La scelta di un broker viene fatta in base a queste caratteristiche molto importanti e dipendono dalle vostre esigenze, e precisamente siamo parlando:

  • Gli spread
  • I tassi di rollover
  • I limiti di lotto per operare
  • La tipologia di piattaforma
  • Leva Finanziaria

Gli Spread

Molto spesso sentiamo anche in televisione lo spread, e questo termine verrà menzionato molto spesso anche per parlare di Forex. Molto probabilmente già sapete in cosa consistono ma è bene precisarlo ulteriormente per evitare equivoci. Brevemente, lo spread è il differenziale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di una determinata coppia valutaria. La sua differenza rappresenta il guadagno del broker, quindi più alto è lo spread e più il broker più ci guadagna. Questo significa che più sono i guadagni del broker e più noi paghiamo. Come fare per avere anche bnoi dei guadagni? Occorre trovare un broker che abbia degli spread minimi, notevolmente bassi.

Quindi, gli spread sono delle “fonti di guadagno” provenienti dalle singole operazioni, il broker ha tutti gli interessi nelle vostre numerose operazioni e ha tutti gli interessi che voi guadagniate il più possibile. Una considerazione da fare è questa: più il broker è “popolato” di trader, più guadagnerà da singole operazioni, il che significa che può determinare spread bassi. In parole povere, potete scegliere un broker “grosso” per poter contare sugli spread più bassi.

I Tassi di Rollover

In linea generale, si può spiegare i tassi di rollover partendo dalla parola “rollover” che significa “rinnovo”, ossia la fine di un ciclo per l’inizio di un altro. Per quanto riguarda il Forex, il rolloverconsiste nella dilatazione della data di regolamento di una posizione aperta, come può essere ad esempio la posizione d’acquisto o “long” sull’EUR/USD. Da regolamento, nel Forex tutte le operazioni devono essere portate a termine entro le 17 ore USA. Se un’operazione resta aperta dopo questo orario, essa sarà soggetta al rollover, cioè al rinnovo per il giorno successivo. Per ovvi motivi, questa operazione è soggetta ad un interesse, chiamato appunto tasso di rollover che può essere positivo o negativo, e questo lo vedremo successivamente.

Limiti di Lotto per Operare

Potrebbe sembrare più ostico del dovuto, ma in realtà è più semplice farlo che spiegarlo. Quando si contratta sui mercati, tra cui il Forex, ci sono dei lotti minimi sui quali negoziare. I lotti sono le quantità di titoli e in questo caso specifico stiamo parlando di valute. Possiamo portare un semplice esempio con le le azioni: se dovessimo acquistare azioni Telecom con CFD, è possibile farlo con un lotto minimo di 100 azioni, cioè dobbiamo acquistare almeno 100 azioni e non una di meno. Questo è il lotto minimo per operare.

Tipologia di Piattaforma

Ci sono diverse tipologie di piattaforma che dipendono dalla tipologia di broker:di solito è specializzato in un solo tipo di piattaforma con qualche eccezione come per esempio Markets.com che ha anche Top Option. Ci sono tre tipologie: la grande categorizzazione “CFD”, le “Opzioni Binarie” e la tipologia di piattaforma/broker solo per quanto riguarda i CFD: ci sono infatti piattaforme totalmente automatizzate ed altre miste. Nel Forex sussistono due grandi tipologie di broker quali market maker ed ECN.

I broker di tipo market maker, come dice la parola stessa,sono quelli che fanno il mercato e quindi le compravendite hanno luogo tra i soggetti che operano con la stessa piattaforma del broker, come se fosse un micro mercato parallelo a quello del Forex.

I broker di tipo ECN, invece, sono più sicuri perché aspetta l’accettazione dell’ordine ricevuto dal cliente e l’esecuzione se è possibile.

Alla leva finanziaria è stata dedicata una lezione a parte.

Passa alla lezione successiva – Lezione 6 – Leva Finanziaria nel Forex

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here