Che cos’è la leva finanziaria [Lezione 5]

Guglielmo Onio
June 2nd, 2022

Che cos'è la leva finanziaria? La leva finanziaria è un tipo di prestito che i broker CFD concedono quando negoziano alcuni strumenti sulla loro piattaforma di trading. Grazie alla leva finanziaria nel trading di CFD, puoi fare trading con meno capitale rispetto agli investimenti tradizionali. Questa caratteristica dei CFD dà la possibilità di fare trading con piccole somme nei mercati finanziari.

Pertanto, in questa lezione del corso CFD analizzeremo come viene applicata la leva finanziaria sulle piattaforme di trading con alcuni esempi e vedremo anche come si può calcolare il prezzo reale. Iniziamo questa lezione spiegando le basi: come funziona la leva finanziaria.

Per avere un'idea della leva e seguire questa lezione, puoi visitare la pagina di eToro o aprire un conto demo (clicca).

Come funziona la leva finanziaria

Nel trading di CFD, il principio della leva finanziaria è lo stesso della leva utilizzata per sollevare i corpi con meno sforzo di quanto sarebbe necessario senza la leva. Per capirlo meglio, guarda la seguente immagine:

Al posto del moltiplicatore, il broker congela momentaneamente il margine per proteggersi nel caso in cui il trader non operi correttamente o ci siano degli imprevisti.

Per evitare di subire grosse perdite, il broker solitamente offre al trader importanti strumenti di gestione del rischio, come lo stop loss. In questo modo, il trader può stabilire in anticipo un livello di perdita massima che è disposto a subire, in modo che la posizione venga automaticamente chiusa nel caso in cui il mercato inverta la direzione prevista.

Esempio di leva

Supponiamo che tu voglia scambiare 20 azioni che valgono 100 €. Con una leva 1:20 (ad esempio), l'investitore potrà esporsi al mercato con 5 €, una somma inferiore a quella che sarebbe effettivamente richiesta.

Allo stesso modo, con leva 1:20, invece di investire 1.000 € puoi aprire una posizione di trading con 50 €.

Facciamo un altro esempio per capire come funziona la leva in un mercato specifico come il Forex. Se si vuole fare trading per 10.000 € nel mercato Forex, con una leva di 1:30 si può ottenere lo stesso risultato (ovviamente sia in positivo che in negativo) investendo 330 €.

Come puoi capire, una cosa è investire 10.000 € e un'altra è investire 330 €. Per chi non dispone di un capitale così elevato sarà possibile investire con leva.

In breve, con la leva finanziaria nel trading di CFD, viene investita solo una parte del capitale effettivamente necessario.

Qual è la relazione tra leva finanziaria e trading?

Se non ci fosse la leva finanziaria, il trading CFD sarebbe praticamente inesistente. Come mai? Ad esempio, nel caso di azioni molto costose, sarebbe difficile trovare molti acquirenti disposti a spendere decine di migliaia di euro per ottenere poche azioni.

Da questo si può intuire che la leva fa rischiare molto di più al trader in quanto oltre ai possibili profitti si moltiplicano anche le possibili perdite.  

Con il trading CFD è possibile negoziare su Forex, azioni o altri strumenti finanziari con budget più contenuti (si può rivedere la leva applicata da Plus500 nel mercato Forex da qui).

Qual è la relazione tra margine e leva finanziaria?

Il capitale effettivo richiesto per l'investimento è chiamato "margine". Nell'esempio che abbiamo appena fatto, 330 € sarà il margine iniziale. Di questo margine richiesto, una parte verrà congelata a garanzia del broker per tutta la durata dell'apertura della posizione. Vediamo meglio di cosa si tratta spiegando brevemente la relazione tra margine e moltiplicatore o leva finanziaria.

Per comprendere la relazione tra margine e leva finanziaria, facciamo un altro esempio. Supponiamo che un trader ad un certo punto decida di investire 100 € in una società che, sebbene dubiti che le sue azioni aumenteranno di prezzo, sta ancora correndo dei rischi. Cosa farà il broker per proteggersi da una mossa rischiosa? È qui che entra in scena il margine. Per proteggersi da queste pericolose operazioni, il broker congela momentaneamente una somma che la copre, chiamata margine di mantenimento. Tale importo viene congelato all'apertura della posizione.

Con questo margine il broker copre qualsiasi operazione errata da parte del trader. Come mai? Perché il broker applica l'effetto leva alla posizione in modo che il trader possa operare. Per così dire, tramite la leva finanziaria il broker aggiunge la parte che manca al trader per operare con i prezzi dei lotti reali.

Il moltiplicatore e i mercati azionari 

I mercati azionari sono tra gli strumenti che i trader valutano per gli investimenti online. Come mai? Perché i broker CFD generalmente consentono l'accesso a titoli noti per negoziare grazie alla leva finanziaria.

Ad esempio, Plus500 offre CFD su azioni di diversi mercati internazionali sulla sua piattaforma. Altri, invece, preferiscono puntare su strumenti più facili da seguire, magari per via delle numerose notizie finanziarie a loro dedicate.

Il moltiplicatore nel Forex

Un altro mercato molto interessante in termini di leva o moltiplicatore è il Forex. Il mercato valutario o Forex generalmente applica una leva maggiore rispetto ad altri mercati.

Ad esempio, la leva massima di Plus500 è 1:30. Ma, a seconda del paese, è possibile richiedere un aumento della leva finanziaria fino a 1:300, secondo il regolamento SEY. 

La leva finanziaria sulle piattaforme di trading

Vediamo ora un esempio pratico di come viene applicata la leva finanziaria sulle piattaforme di trading quando si investe in CFD Forex utilizzando la coppia di valute EUR/USD.

Se puoi, prova a replicare lo stesso processo che seguiremo di seguito con la tua piattaforma, per capire come funziona. In questo modo, avrai un'idea più chiara di come viene applicata la leva finanziaria durante il trading. Puoi utilizzare una versione demo gratuita della piattaforma di Plus500 per negoziare CFD Forex.

Moltiplicatore in Plus500

Per la leva o moltiplicatore in Plus500 prima lancia la tua demo (puoi cliccare qui) e scrivi lo strumento su cui desideri investire direttamente nella barra di ricerca. Nell'immagine qui sotto abbiamo scelto USD/JPY.

Puoi anche selezionarlo dall'elenco che compare nel menu principale a sinistra alla voce “Forex” e poi sotto “Più popolari” o “Valute”. Dopo aver selezionato USD/JPY apriremo una posizione. Quando selezioniamo lo strumento clicchiamo su "Compra" o "Vendi".

Nell'immagine precedente nella colonna di destra è presente una finestra con le informazioni relative allo strumento. Per prima cosa devi scrivere l'importo dell'operazione in base alle tue possibilità. Ricordati di non mettere mai a repentaglio il tuo capitale. E appena sotto l'importo compare la leva in base all'asset e al margine richiesto. 

Quando si investono 1000 €, viene richiesto un margine di 33,33 €, con la leva di questo asset di 1:30. Pertanto, per scambiare 1000 €, sono stati utilizzati 33,33 € e se fossero 2.000 € il margine sarebbe di 66,67 € con leva 1:30. È richiesto un capitale sufficiente per il margine di mantenimento, che varia a seconda del bene (è possibile verificarlo nella scheda "Informazioni" quando lo si seleziona). Guarda l'immagine qui sotto, è stato richiesto l'1,67% dell'investimento di 1.000 €, ovvero 16,67 €, che apparirà sull'estratto conto di Plus500.

Una volta chiusa la posizione, verrà restituito il margine di mantenimento, insieme alle perdite o ai guadagni.

Esempio di leva con eToro

All'avvio, la piattaforma si aprirà automaticamente nella sezione dedicata agli strumenti finanziari per impostazione predefinita, come puoi vedere nell'immagine seguente. Vediamo come si applica la leva su eToro.

Puoi notare che nella parte superiore dello schermo è possibile scegliere gli strumenti finanziari e nel nostro esempio scegliamo la coppia USD / MXN. Dopo aver selezionato la coppia, bisogna cliccare su "Investi" per aprire la finestra dell'ordine. Un altro modo per aprire la finestra dell'ordine è facendo clic su "Grafico" e verrà mostrata una schermata come quella qui sotto. Clicca quindi su “V” (vendere) o “C” (acquistare)

Quando lo farai, apparirà la seguente finestra.

Quando si fa clic su "acquista", la quotazione mostra un tasso che continua a cambiare in tempo reale fino all'effettiva esecuzione dell'operazione in questa finestra.

Ora scriviamo l'importo della posizione e configuriamo lo Stop Loss, la leva e il Take Profit. Basta fare clic sui pulsanti sotto "IMPORTO". Vediamo qual è la leva nel Forex per questo strumento finanziario.

Nota: sebbene non sia obbligatorio, impostare almeno lo “Stop Loss” può aiutare ad evitare notevoli perdite di capitale.

Nell'immagine la leva per la coppia USD/MXN sulla piattaforma eToro era "X10". Ciò significa che stai scambiando 1000 € come se fossero 10.000 €, ovvero 10 volte più del capitale effettivamente investito.

Esempio di leva con Capital.com

Quando si avvia la piattaforma di Capital.com, per impostazione predefinita verranno visualizzati gli asset più scambiati. In alto a sinistra compare "cerca", dove possiamo scrivere "EUR/USD", ad esempio, o qualsiasi altra attività finanziaria. Vediamo come possiamo sfruttare Capital.com.

Dopo aver selezionato "EUR / USD", sulla destra dello schermo apparirà la scheda "Informazioni di mercato" con il margine o la leva richiesti. In questo caso è 1: 200, cioè lo 0,5% del capitale negoziato. Ad esempio, per acquistare o vendere 1.000 € il margine richiesto sarà di 5 €.

Come viene calcolata la leva effettiva?

Un aspetto che potrebbe risultare difficile è calcolare la leva quando si apre una posizione. Non è complicato ed è importante che tu ricordi sempre come viene calcolato.

Il calcolo è il seguente: l'esposizione finanziaria viene divisa per il capitale effettivamente in conto. Con esposizione finanziaria ci riferiamo al contratto (o ai contratti) che abbiamo aperto con il broker. Ad esempio, può essere 1.000 € aperti in un'operazione o 1.200 € in azioni aperte al mercato e tutti devono essere aggiunti, siano essi posizioni short o long. In questo caso avremmo 1.000 € + 1.200 € = 2.200 € di esposizione finanziaria.

Adesso dividiamo i 2.200 € per il capitale che abbiamo depositato sul conto, diciamo 500 €.

2,200 € / 500 € = 4,4 o leva di X4,4

Facciamo un altro esempio:

supponiamo di avere 1.000 € investiti in una posizione di acquisto EUR / USD, 1.000 € in una posizione di vendita EUR / GBP e 500 € in una posizione di vendita su Stock CFD. In tal caso, il risultato sarà:

1.000 € + 1.000 € + 500 € = 2.500 € / 500 € (deposito) = X5 di leva

Questa sarà la vera leva di mercato che avremo. La cosa più saggia da fare è non superare la leva di X10. Pertanto, se abbiamo un capitale basso, sarebbe meglio non aprire troppe operazioni contemporaneamente. Come mai? Perché come vedremo in seguito abbiamo bisogno di più fondi per lo spread, il margine di mantenimento e altre commissioni, come il night rate, il triple swap ecc.

Nella prossima lezione spiegheremo più in dettaglio cos'è lo spread e come puoi conoscerlo prima di aprire una posizione. Anche se può sembrare molto semplice, comprenderlo è di fondamentale importanza.

Lezione 6 Cos'è lo spread

Guglielmo Onio

Video Maker ed esperto di mercati

Video Maker e creatore di tutorial, per startborsa.com si occupa della gestione del canale youtube e della creazione di contenuti multimediali volti ad avvicinare l'utente al mondo della finanza. Esperto nell'uso di software per l'editing video ed audio.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro