Investire in aziende di videogiochi

Bruna Lucchese
June 7th, 2022

L'industria dei videogiochi è un settore ampio e in rapida crescita che ha ancora un notevole potenziale di espansione. Le migliori aziende di videogiochi hanno beneficiato della forte impennata della domanda che il COVID-19 ha creato. Le impressionanti performance dei loro titoli dimostrano che sono un'industria resiliente e in costante crescita, anche se il distanziamento sociale ha presentato nuove sfide per gli sviluppatori. Conviene investire in videogiochi?

Vedi questo interessante video:

Il settore gaming è coinvolto nello sviluppo, nel marketing e nella vendita di hardware e software per videogames. Tra le aziende più importanti ci sono:

Le vendite delle società di gaming hanno generalmente avuto un buon andamento dall'inizio della pandemia di COVID-19 ma la variante omicron che si diffonde velocemente rimane una minaccia e la riapertura dell'economia ed il rilassamento delle restrizioni saranno un test per molte aziende di videogiochi. L'incognita rimane legata al comprendere se i "nuovi giocatori" continueranno a giocare mentre sarà via via più possibile cercare opzioni di intrattenimento fuori casa.

Secondo un rapporto pubblicato da Datareportal ha anche suggerito che più di 222 milioni di nuovi utenti sono arrivati online negli ultimi 12 mesi. Questo ha incoraggiato il lancio dello streaming di giochi dal vivo che grazie alla connettività di rete avanzata e all'evoluzione del 5G, permette agli utenti di trasmettere anche giochi graficamente complessi attraverso dispositivi portatili, come tablet e cellulari, con connettività di rete veloce, eliminando la necessità di una console/PC di gioco dedicata.

D'altra parte, per i professionisti del gaming, la configurazione di un PC deve includere componenti con prestazioni di alto livello affinché gli utenti possano godere di un'esperienza di gioco senza attrito e senza soluzione di continuità.

Parliamo di questi ed ulteriori dettagli nel nostro articolo.

Investire in videogiochi: dati sulla vendita di console

Nintendo con l'attuale capitolo della serie Mario Kart, che è diventato il più venduto nella sua storia, ha accumulato un profitto netto di 1,5 miliardi di dollari. Le cose stanno migliorando per l'azienda giapponese di videogiochi. Inoltre la sua console, la Nintendo Switch, è di gran lunga la console per videogiochi più venduta di questa generazione con 93 milioni di unità vendute dal suo lancio nel 2017. Come indica il grafico qui sotto (fonte: Statista), i suoi concorrenti hanno molto da recuperare.

investire in videogiochiLe vendite combinate degli attuali modelli Xbox Series X e Series S di Microsoft, per esempio, ammontano solo a circa otto milioni ad un anno dal loro lancio. La sua rivale Sony ha fatto molto meglio, con vendite di Playstation 5 pari a 13,4 milioni di unità nel suo primo anno dal lancio.

Il lancio di entrambi i modelli Xbox Series e Playstation 5 ha subito complicazioni a causa dell'impatto della pandemia di coronavirus sulle catene di approvvigionamento, la forza lavoro e la carenza di chip, causando una diffusa insoddisfazione tra i clienti e magazzini vuoti per i rivenditori. Anche ora, acquistare le console current-gen di Microsoft e Sony può essere un azzardo, mentre il modello aggiornato di Nintendo Switch con uno schermo OLED più grande e una nuova docking station è ampiamente disponibile ovunque.

L'impatto del mobile sulle aziende di videogiochi

Il gioco mobile è la forma di gioco più favorita a livello globale, superando sia il gioco su console che quello su PC. Una delle ragioni principali della popolarità del mobile gaming è l'accessibilità - quasi tutti hanno uno smartphone, che ha dei giochi.

Quando si parla di videogiochi, la maggior parte delle persone pensa al PC o alle console di gioco come la PlayStation o la Xbox. Tuttavia, lo smartphone ha da tempo superato queste piattaforme ed è ora il dispositivo più frequentemente utilizzato per i videogiochi.

Il passaggio dai PC fissi e dalle console di gioco agli smartphone mobili non è sorprendente, dato che la gente li porta sempre con sé. Inoltre, non c'è bisogno di alcuna attrezzatura extra per giocare su un telefono cellulare. Lo smartphone è diventato anche una piattaforma lucrativa per l'industria del gioco negli ultimi anni, e sempre più sviluppatori di giochi stanno producendo giochi con una maggiore attenzione ai giochi mobili. Vedi immagine sotto (fonte:Statista) sull'uso di videogiochi sugli smartphone:

aziende videogiochi smartphonePer questo gli sviluppatori di giochi per cellulari devono adattarsi ai nuovi cambiamenti ed espandere le loro strategie di acquisizione degli utenti. Il cambiamento di Apple nell'uso dell'IDFA (Identifier for Advertisers) continuerà ad avere un impatto significativo sulla pubblicità dei giochi mobili. La pubblicità mirata è diventata una sfida, con un impatto diretto sull'acquisizione degli utenti e sulla monetizzazione. Nel 2022, le creazioni di marketing diventeranno più critiche che mai. È su questo che gli editori di giochi mobili dovrebbero investire e capire come far risaltare i loro annunci.

Nel novembre 2021, Netflix ha iniziato a distribuire i suoi videogiochi mobili agli utenti Android dove gli abbonati hanno la possibilità di giocare a cinque diversi giochi sull'app, tra cui "Stranger Things: 1984", "Stranger Things 3: The Game", "Shooting Hoops", "Card Blast" e "Teeter Up". L'azienda ha annunciato che i giochi saranno lanciati prima per i telefoni Android e successivamente saranno disponibili su iOS di Apple.

Il cloud gaming si sta espandendo anche a causa del dominio degli smartphone di basso e medio livello a livello globale. Numerose aziende stanno lavorando per fornire agli utenti di smartphone di fascia bassa e media la possibilità di accedere a giochi ad alte prestazioni senza lag o perdita di risoluzione.

L'importanza del settore videogiochi

Quando Netflix ha finalmente annunciato la sua spinta nel gaming la scorsa settimana, non è stata una sorpresa per coloro che seguono l'azienda da vicino. Avendo a lungo visto il gioco come un concorrente importante nella battaglia per il tempo dei loro utenti - il sonno è un altro secondo il CEO Reed Hastings - la società ha confermato il suo lungo vociferato ingresso nel settore e questo potrebbe riflettersi in futuro sull'andamento delle azioni Netflix.

Considerando la sempre crescente popolarità dei videogiochi, sia on-the-go che a casa, è solo logico che Netflix aggiunga il gioco al suo servizio. Ma non solo il gioco è il passatempo preferito di decine di milioni di persone in tutto il mondo, è anche il più grande settore dell'intrattenimento digitale dal punto di vista monetario. (immagine fonte: Statista)

ricavi aziende videogiochiSecondo le stime del Digital Market Outlook di Statista, l'anno scorso le entrate dei giochi digitali ammontavano a 134 miliardi di dollari in tutto il mondo, superando il totale combinato di video digitali, musica ed editoria. E mentre la spinta videoludica di Netflix è ancora nelle sue fasi iniziali - un totale di cinque giochi sono disponibili su dispositivi Android e iOS per ora - le ambizioni dell'azienda sono grandi.

Investire in aziende di videogiochi: le migliori

Le aziende che continuano ad adattarsi alle richieste dei giocatori e a plasmare i loro gusti per l'intrattenimento elettronico interattivo sono ben posizionate per offrire grandi ritorni agli azionisti. Capcom, Sony, Activision Blizzard, Nintendo, ed Electronic Arts, si distinguono come tra i migliori titoli di aziende videogiochi da acquistare e come investimenti a lungo termine.

Esaminiamo più da vicino ciascuna di queste società visualizzando anche i grafici dei prezzi in tempo reale.

Nintendo

Nintendo Co. Ltd.: Nintendo è una multinazionale giapponese di elettronica di consumo e videogiochi. Sviluppa e produce macchine da gioco portatili e console, così come software, carte da gioco ed elettronica di consumo. Le sue console di gioco includono Nintendo Wii, Nintendo DS e Nintendo 3DS, oltre che la sopra menzionata Nintendo Switch.

Si può leggere qui per avere ulteriori informazioni sulle quotazioni azioni Nintendo.

Sony

Storicamente Sony occupa un posto di primo piano nel panorama delle aziende videogiochi e, di fatti, nei primi 3 posti della classifica delle vendite di console riportata qui sotto (fonte: Statista) troviamo tre prodotti del marchio Playstation. La dominatrice assoluta rimane la mitica PS2.

investire in videogiochi migliori consoleSony rimane un marchio affermato. In questo articolo trovate ulteriori informazioni sulle quotazioni Sony.

La crescita delle attività dei videogiochi, musicali e finanziarie durante la pandemia ha compensato i cali di Sony nelle attività di elettronica di consumo, sensori di immagine e Sony Pictures. Il suo utile netto è aumentato portando l'azienda a concentrarsi sul taglio dei costi nelle sue divisioni più deboli e colpite dalla pandemia.

Per l'intero anno, Sony si aspetta che le sue entrate e l'utile netto aumentino rispettivamente dell'8% e del 6%. Sony Pictures probabilmente genererà la più forte crescita su base annua con la riapertura di più sale cinematografiche.

Le differenze tra Nintendo e Sony

Nintendo ha generato il 96% delle sue entrate dalle sue console Switch, giochi e prodotti correlati. Il restante 4% è venuto dal suo mobile gaming, dalle licenze IP e dalle attività di carte da gioco.

Sony è un conglomerato più grande e diversificato, e ha generato il 27% delle sue entrate dal suo business di giochi e servizi di rete. Sony Music, ha generato l'11% delle sue entrate. Il resto delle entrate di Sony provengono dalla sua attività Electronics Products & Solutions, che vende la sua elettronica di consumo e dispositivi mobili; la sua attività Imaging & Sensing Solutions, che vende principalmente sensori di immagine per fotocamere e smartphone; la sua divisione Financial Services, che vende prodotti di investimento e di assicurazione; e Sony Pictures, che produce spettacoli televisivi e film.

Pertanto, gli investitori che cercano un "player puro" sui videogiochi probabilmente preferiranno Nintendo, mentre quelli che cercano un'azienda più diversificata preferiranno Sony.

Electronic Arts

Fondata nel 1982, Electronic Arts (NASDAQ:EA) ha giocato, e continua a giocare, un ruolo determinante nel progresso dell'industria dell'intrattenimento interattivo. È la seconda più grande azienda di videogiochi per fatturato e mantiene una posizione di leader nel sottogenere di gioco sportivo.

Vedi le quotazioni in tempo reale di Electronic Arts:

Possiede popolari franchise su licenza, tra cui Madden NFL e FIFA, oltre a una scuderia di asset originali di alto profilo, tra cui The Sims, Apex Legends e Battlefield. L'acquisizione di Glu Mobile da parte di Electronic Arts nel giugno 2021 segnala che l'azienda si sta ora concentrando aggressivamente sull'espansione dei giochi per smartphone.

Activision Blizzard

Activision Blizzard (NASDAQ:ATVI) è tra le più grandi società di software per videogiochi per fatturato e consiste di tre divisioni principali. King Digital sviluppa e pubblica soprattutto giochi per cellulari, Activision si concentra sullo sviluppo di piattaforme per console, e Blizzard ha prodotto alcuni dei più grandi successi del gioco per PC. Insieme, le proprietà di videogiochi della società sono tra le più preziose del settore, e Activision Blizzard beneficia e modella l'evoluzione del gioco.

L'editore è responsabile di franchise di giochi ben noti, tra cui Call of Duty, Overwatch, World of Warcraft e Candy Crush Saga, e Activision Blizzard è anche un leader nello spazio esports. Sotto la guida del CEO Bobby Kotick, questa società di videogiochi vanta una forte storia di rilascio di giochi di successo, e la società ha costantemente pagato un dividendo dal 2010.

Microsoft

Microsoft ha annunciato di voler acquisire Activision Blizzard in un accordo del valore di quasi 70 miliardi di dollari. Si tratta di una delle più grandi acquisizioni nel settore tecnologico negli ultimi anni, una che aumenterà la posizione di Microsoft nella crescente industria del gioco. Questo renderà la società la terza più grande azienda di gioco per fatturato, dopo Tencent e Sony.

I videogiochi sono diventati una parte importante del brand di Microsoft negli ultimi anni, soprattutto perché la pandemia ha fatto sì che più persone rimanessero a casa e usassero sistemi di gioco. Nel gennaio 2021, sulla scia dell'enorme domanda per le sue console Xbox Series X e Series S, le entrate di Microsoft nel comparto videogames hanno superato i 5 miliardi di dollari per la prima volta.

I piani di Microsoft per il cloud gaming saranno accelerati dall'accordo con ATVI, con la società che spera di spingere la comunità Xbox su telefoni, tablet, computer portatili e altri dispositivi a livello globale. E i titoli popolari di Activision come "Candy Crush" miglioreranno la posizione di Microsoft nel gioco mobile, anche.

L'acquisizione di Activision da parte di Microsoft faciliterà il suo passaggio nel metaverso, con il gioco come primo pezzo di monetizzazione.

Il metaverso è visto come la prossima grande opportunità per l'industria tecnologica - anche se c'è ancora una lunga strada da percorrere prima che un tale mondo virtuale sia una realtà - ed i videogiochi hanno probabilmente un ruolo centrale.

Capcom

Lo sviluppatore ed editore di videogiochi Capcom (OTC:CCOEF) sta prosperando, grazie alle uscite di successo che hanno rafforzato i suoi franchise chiave e prodotto vendite impressionanti e crescita dei guadagni. Oltre ai suoi franchise Resident Evil e Monster Hunter, le proprietà della società includono Mega Man, Devil May Cry e Street Fighter. Capcom ha anche una profonda libreria di giochi classici meno conosciuti ma pur sempre amati dagli appasionati.

Ci sono molte ragioni per apprezzare questa azienda giapponese di lunga data, che è stata un pilastro dell'industria dei videogiochi per decenni e ha creato alcune delle esperienze di gioco più memorabili.

Qui riportiamo il grafico delle azioni Capcom:

Capcom paga un dividendo e, attraverso i suoi pagamenti di dividendi, mira a restituire circa il 30% dei suoi profitti annuali agli azionisti. I guadagni possono essere irregolari nell'industria dei videogiochi, ma il management di Capcom dà chiaramente la priorità alla restituzione di denaro agli azionisti.

Tencent

Fondata nel 1998 e con sede a Shenzhen (Guangdong, Cina), Tencent è tra le più grandi aziende di videogiochi mondiali e conta tra i suoi titoli di successo il gioco Honor of Kings.

Se si scontano tutte le aziende produttrici di console per videogiochi e ci si concentra solo sui creatori di videogiochi, allora il conglomerato internet cinese Tencent è di gran lunga la più grande azienda di videogiochi del mondo nel 2021 con un impressionante fatturato di 13,9 miliardi di dollari. Tencent si concentra principalmente sui giochi online e mobili per smartphone.

Di seguito il grafico delle quotazioni Tencent:

Tencent possiede soprattutto Riot Games, lo studio americano di videogiochi che ha creato League of Legends, un popolare gioco multiplayer battle arena apprezzato da milioni di giocatori in tutto il mondo, anche a livello professionale.

Roblox Corporation

Roblox (RBLX) è una popolare piattaforma di videogiochi. L'omonimo gioco della società "Roblox" è il più grande gioco mobile del 2020 negli Stati Uniti in termini di entrate superando "Candy Crush", che era stato il gioco principale negli ultimi tre anni.

Ciò che rende Roblox diverso dalle altre piattaforme di gioco online è che permette agli utenti di creare i propri giochi. Gli sviluppatori ricevono il 30% dei proventi generati da un gioco, come la vendita di abiti virtuali e avatar.

Le azioni Roblox sono una possibilità per investire nel metaverso.

Cos'è il metaverso? Il metaverso è considerato una versione di nuova generazione di internet, un ambiente virtuale 3D persistente e condiviso. Lì, le persone si incontrano per attività che vanno dai giochi agli affari. Incorpora tecnologie come la realtà virtuale e la realtà aumentata.

"Stiamo inaugurando questa nuova categoria di co-esperienza umana. È un luogo immersivo dove le persone possono venire e connettersi tra loro e avere esperienze virtuali condivise. Possono fare cose insieme, come lavorare, imparare, giocare, fare acquisti e sperimentare l'intrattenimento", ha detto Christina Wootton, vice presidente delle partnership di marca di Roblox.

D'altra parte alcuni dati (fonte: Statista) dimostrano che l'interesse dei videogiocatori verso la possibilità di comprare con criptovalute nei loro giochi o di investire in NFTs, è ancora piuttosto basso.

aziende videogiochi metaverso NFTOltre il 70% dei lavoratori del settore dei videogiochi afferma che i videogiocatori non hanno alcun interesse al veder integrato i pagamenti in criptovaluta o le meccaniche NFT nei loro giochi. Consideriamo però il fatto che con Facebook, Twitter e Instagram che abbracciano ulteriormente la blockchain e che recentemente hanno annunciato o già implementato immagini di profilo NFT, è probabile che alcune aziende di videogiochi saliranno sul carro in futuro.

I paesi con la più grande quota di proprietari di NFT includono le Filippine, la Tailandia e la Malesia. In questi paesi, giocare a giochi NFT come Axie Infinity è considerato un modo legittimo per guadagnare un reddito, nonostante circa l'80% di tutto il valore attribuito agli NFT sia posseduto dal 9% della comunità, secondo quanto riportato dal Financial Times. Questi numeri danno ulteriore credito alla domanda se l'attuale iterazione degli NFT è davvero uno schema piramidale di cui beneficeranno solo un piccolo numero di persone.

Le acquisizioni tra le aziende di videogiochi

Dopo aver parlato della più grande acquisizione della storia compiuta tra Microsoft verso Activision Blizzard, proseguiamo menzionando alcune delle altre principali aziende di videogiochi che si stanno muovendo in ambito di acquisizioni.

Il produttore di Playstation $SONY (Sony Group Corp.), attraverso la sua filiale Sony Interactive Entertainment, ha accettato di acquisire lo sviluppatore di videogiochi privato Bungie per 3,6 miliardi di dollari. Bungie ha creato i franchise di sparatutto multiplayer Destiny e Halo.

Bungie, con sede nello stato di Washington, ha 900 dipendenti ed è stata acquisita da Microsoft nel 2000. È stata poi separata da quella società nel 2007, poco dopo il lancio di Halo 3. Bungie continuerà ad essere uno studio e un editore multipiattaforma e indipendente, e si affiancherà agli sviluppatori di PlayStation Studios della compagnia.

Vedi questa infografica (fonte:visualcapitalist.com) relativa alle principali acquisizioni tra aziende di videgiochi:

aziende videogiochi acquisizioniLe aziende tecnologiche sono sempre più interessate al settore dei videogiochi mentre cercano di espandere il pubblico e prepararsi per le future iterazioni dei dispositivi di realtà virtuale e aumentata.

L'acquisizione di Sony arriva poco dopo l'annuncio di $MSFT (Microsoft) che ha acquisito $ATVI (Activision Blizzard, Inc.) in un affare da 68,7 miliardi di dollari. All'inizio di gennaio, $TTWO (Take Two Interactive Software Inc) ha acquisito in 12,7 miliardi di dollari lo sviluppatore di giochi $ZNGA (Zynga).

Investire in aziende di videogiochi: la produzione di chip

Anche guardare sotto il cofano delle macchine che alimentano i videogiochi può offrire idee di investimento interessanti. Basti pensare ad uno dei beniamini del mercato azionario del 2021 ovvero Nvidia (US:NVDA). Specializzata in unità di elaborazione grafica (GPU) - i chip per computer che sono stati originariamente progettati per creare effetti visivi tridimensionali su una superficie digitale piatta - la tecnologia di Nvidia ha rivoluzionato i paesaggi virtuali ed è utilizzata in diverse console, tra cui il dispositivo portatile Switch di Nintendo.

Rimane inoltre da considerare il fatto che la produzione di chip comporta l'utilizzo del palladio il cui prezzo potrebbe quindi continuare ad aumentare come ben spiegato anche in questo video:

Leggi il nostro articolo sul palladio o inizia ad investire in materie prime da qui con eToro.

L'ampia applicazione delle GPU implica il fatto che i suoi produttori di solito non dipendono dall'industria dei videogiochi per la maggior parte dei loro ricavi. Tenere d'occhio i top dog del mercato però consente di rimanere informati su quali chipmaker stanno guidando l'innovazione, e sono più competitivi nel lungo periodo. I videogiochi sono spesso all'avanguardia della tecnologia e le tecniche hardware e software in realtà spesso vengono applicate prima nei giochi.

Confrontate le prestazioni di Nvidia e della rivale GPU Advanced Micro Devices (US:AMD) con quelle di Intel (US:INTC) nell'ultimo anno. Quest'ultima è tradizionalmente un progettista e produttore di unità di elaborazione del computer (CPU). Ma un declino nella sua competitività delle CPU, combinato con una mancanza di esperienza nel mercato delle GPU, ha fatto soffrire il titolo. L'azienda ha rilasciato la sua scheda grafica di punta, 'DG1', solo lo scorso ottobre, sperando che possa rivaleggiare con Nvidia. La sua seconda versione, 'DG2', dovrebbe essere rilasciata più tardi quest'anno.

Nel grafico qui sotto (fonte: Statista) vengono riportati dati relativi alla produzione di chip nei diversi settori per quanto riguarda Nvidia. È evidente l'impatto del comparto gaming.

investire in videogiochi azioni nvdiaPer quanto riguarda i produttori di console, Sony, Microsoft e Nintendo sono i leader indiscussi del settore, ma è difficile confrontare i fondamentali di questi business, ospitati come sono tra varie altre linee di business. Il modo più semplice per discernere il leader del mercato è semplicemente dalle vendite unitarie.

Ma l'anno scorso il capo di PlayStation, Jim Ryan, ha detto al Financial Times che non era sicuro che l'azienda avrebbe creato un'altra console. Nel frattempo, Microsoft vede l'industria trasformarsi da "un'era centrata sul dispositivo a un'era centrata sul giocatore". E data la lunga esperienza di Microsoft nel software rivolto al consumatore, potrebbe avere un vantaggio su Sony.

Ora presentiamo una possibilità di investimento nelle aziende videogiochi che può consentire un ingresso sul mercato in modo meno aggressivo e diversificato.

Investire nel gaming con gli ETF

In particolare nel video qui di seguito si parlerà di ETF dedicati agli eSports e riguardano sia gli Stati Uniti che i paesi asiatici. Questo ovviamente implica anche una diversificazione monetaria tra USD e YEN.

Le aziende che costituiscono questi ETF non sono moltissime ed un paio di soluzioni che si potrebbero considerare sono:

Vediamo ora un altro modo per investire nel gaming.

Investire in videogiochi con un portfolio bilanciato

"Dopo essersi evoluti negli ultimi anni da hobby di nicchia a fenomeno globale e popolare, attualmente i videogiochi sono, senza dubbio, una delle forme di intrattenimento preferite al mondo.

Le capacità del gaming sono destinate a salire ad un livello completamente nuovo negli prossimi anni, mentre la crescente popolarità e i progressi della tecnologia dei videogiochi innescano una più rapida evoluzione del settore."

Questo è quanto dichiara eToro nella panoramica relativa al CopyPortfolio inTheGame.investire in azioni portfolio in-game etoroInTheGame comprende le aziende leader di giochi online e offre un'esposizione diversificata a uno dei mercati più di tendenza e di maggiori dimensioni del mondo. Il portafoglio assegna le società che operano nei settori del mobile gaming, console, trasmissioni ed eventi di videogiochi, VR/AR, produzione di chip e altro ancora. Qui puoi ottenere maggiori informazioni.

Aziende di videogiochi: dove investire nel mondo?

I paesi del mondo in via di sviluppo - aiutati dalla loro demografia più giovane - hanno prodotto più giocatori. Oltre al Vietnam, la Nigeria e le Filippine, così come la Thailandia, l'Indonesia, la Colombia e il Perù hanno riportato il più alto numero di adulti che dicono di giocare ai videogiochi nel sondaggio di 55 paesi.

L'Arabia Saudita ha avuto un numero altrettanto alto di giocatori, mentre ha prodotto anche il più alto numero di giocatori frequenti (25 per cento degli adulti). Il Giappone, un paese tradizionalmente associato ai videogiochi, ha avuto uno dei tassi di impegno più bassi per il gioco tra gli adulti.

Negli Stati Uniti, il più alto numero di adulti ha riferito di giocare su console invece che su computer e telefoni cellulari. Le console erano popolari anche in Messico e in America Latina, mentre nei paesi europei, il gioco al computer era più popolare delle console in molti luoghi.

Conclusione

Prima dell'inizio della pandemia, diversi studi di ricerca di mercato hanno dato una valutazione a due cifre delle previsioni di crescita delle vendite globali di software nel prossimo decennio, attraverso console, dispositivi mobili e computer.

Allo stesso tempo, due temi sembrano destinati a dominare i contenuti:

  • il miglioramento del gioco mobile grazie al 5G

  • la produzione di videogiochi sempre più coinvolgenti e culturalmente significativi.

Pochi analisiti dubitano che ci sarà spazio - ed enormi opportunità commerciali - sia per i creatori di videogiochi blockbuster che per i creatori di contenuti su abbonamento.

La gente ama tutti i tipi di intrattenimento, e i videogiochi offrono una vasta gamma di esperienze che possono essere unicamente avvincenti. La popolarità globale dei videogiochi continuerà probabilmente a crescere nei prossimi decenni, fornendo ai principali editori di giochi molte opportunità per raggiungere nuovi giocatori ed espandere le vendite sia nei mercati sviluppati che in quelli emergenti.

Anche se non tutte le aziende di videogiochi continueranno a produrre franchise popolari, quelle che guidano lo sviluppo e la crescita dei videogiochi stessi probabilmente beneficeranno maggiormente della continua ascesa di questo tipo di intrattenimento.

I videogiochi online, i giochi per console e i giochi per cellulari hanno miliardi di download e continuano ad emergere come una delle forme mediatiche più diffuse nella nostra società. La maggior parte delle console e dei giochi di ruolo (RPG) incorporano già versioni del loro metaverso nella loro struttura di gioco. Aziende di gioco come Roblox, Fortnite di Epic Games, e Grand Theft Auto hanno già piattaforme simili al metaverso che dipendono dalle loro comunità per il loro modello di business. Gli acquisti in-game di skin per i personaggi e altre risorse di gioco sono la maggior parte delle entrate pubblicitarie di un'azienda di giochi, specialmente i giochi free-to-play. I giochi open world continuano ad essere all'avanguardia perché aprono uno spazio di realtà virtuale dove gli utenti possono interagire con l'ambiente generato dal computer e l'ecosistema degli utenti.

Se vuoi scoprire altri settori interessanti per i tuoi investimenti, leggi il nostro articolo con alcune idee sulle azioni farmaceutiche in cui investire.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro