Investimenti per giovani, come far fruttare i propri soldi?

Maria Pisano
June 5th, 2022

Sei giovane e desideri investire ma non sai da dove partire? Sei in cerca di consigli per farlo nel modo migliore? Allora questa breve guida sugli investimenti per giovani potrebbe esserti utile. Una buona notizia è che mentre in passato occorrevano somme di denaro ingenti per investire, oggi si può anche investire con somme ridotte, in completa autonomia davanti al tuo pc o sul tuo smartphone. La cosa davvero importante è conoscere te stesso e le tue prospettive in relazione ai propri investimenti.

Uno strumento semplice ed innovativo per investire è l'app di eToro e qui puoi vedere come funziona:

Provala gratuitamente da qui. Oppure puoi anche vedere i nostri approfondimenti su:

Investimenti per giovani: identifica i tuoi obiettivi

Devi conoscere che tipo di investitore sei, ovvero la tua propensione al rischio. L’attività finanziaria (a meno che non metti i tuoi risparmi sotto il materasso) è sempre rischiosa: nessuno può darti la certezza che un certo investimento andrà a buon fine. Quindi devi farti delle domande tra cui quella fondamentale è:

“Quanto sono disposto a perdere?”

Il primo rischio infatti è quello di non sapere ciò che si sta facendo parafrasando ciò che abitualmente dice Warren Buffet, uno dei maggiori esperti finanziari a cui molti investitori si ispirano. Dipendendo dalla tua propensione al rischio potrai successivamente guardare ai prodotti su cui investire.

Ecco una serie di suggerimenti in questo video:

Ora passiamo in rassegna alcuni strumenti finanziari.

Prodotti finanziari per giovani

Prima di parlare nel dettaglio dei prodotti finanziari per giovani è opportuno che tu ti faccia un’altra domanda:

“Quanto ne so di mercati finanziari e dei vari prodotti?”

Conoscere i mercati e cosa li muove è altrettanto importante quanto conoscere sé stessi. Quindi il secondo passo obbligato da fare è iniziare a studiare con il fine di comprendere gli andamenti di mercato e gli strumenti finanziari a disposizione. Ad esempio puoi trovare molte informazioni nel nostro articolo su come funziona la borsa.

Puoi informarti anche sul web prestando attenzione però ai siti su cui approdi ed a quello che leggi in quanto a volte si può incappare in esagerazioni o articoli datati che non rappresentano più le nuove tendenze di mercato. Naturalmente più conoscerai i mercati, il modo di investire e come puoi diversificare, più saprai discernere quale prodotto finanziario fa per te e che soddisfa le tue personali esigenze in relazione alle somme di denaro che hai deciso di investire.

Leggi anche:

Livello di rischio sugli investimenti per giovani

Oggi il mercato finanziario offre un notevole varietà di prodotti finanziari su cui puoi investire. Solitamente si suddividono in:

  • prodotti a basso rischio

  • prodotti a medio rischio

  • prodotti ad alto rischio.

Se sei nuovo nel mondo finanziario potresti voler iniziare con prodotti finanziari a bassa rischiosità e, mano a mano che diventerai più esperto, cercare di trarre profitto investendo in prodotti più rischiosi

L’attività d’investimento, infatti, è una attività economica che consiste nel comprare e vendere prodotti finanziari (azioni, obbligazioni, ETF, etc.) cercando di ottenere un profitto derivato dalla differenza di prezzo che si è creata dal momento in cui hai acquistato un determinato prodotto al momento in cui lo hai venduto. Ovvio che, se lo compri a un prezzo maggiore a cui successivamente ritieni di venderlo, otterrai una perdita invece che un profitto. Tutto questo a meno che non hai deciso di vendere allo scoperto usufruendo ad esempio dei CFD.

Asset

Rischio

Rendimento Possibile

Conto deposito

⚠️

Basso

Titoli di Stato e Buoni fruttiferi

⚠️

Bassissimo

Obbligazioni

⚠️

Bassissimo

ETF e Fondi

⚠️⚠️

Medio

Mercato immobiliare

⚠️⚠️

Basso

Valuta estera

⚠️⚠️⚠️

Medio/Alto

Derivati

⚠️⚠️⚠️

Medio/Alto

Materie prime

⚠️⚠️⚠️

Medio/Alto

Azioni

⚠️⚠️⚠️⚠️

Medio/Alto

Criptovalute

⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️

Alto

I prodotti a basso rischio

Quali sono alcuni prodotti a basso rischio? I prodotti a basso rischio sono: 

Conto deposito per giovani presso banche o Posta

E’ un conto collegato a un conto corrente su cui è ridotto il movimento del capitale potendo effettuare solo depositi e prelievi su cui matura un certo tasso di interesse. In alcuni casi per ottenere interessi superiori, il capitale viene vincolato e non vi si può accedere se non al termine del vincolo o, in casi eccezionali, chiedendo la cessazione del vincolo e non guadagnando alcun interesse.

Titoli di Stato

Sono obbligazioni emesse dallo Stato dove quest’ultimo si impegna alla restituzione del capitale a scadenza e alla corresponsione di interessi semestrali o trimestrali a seconda del Titolo di Stato acquistato. 

Obbligazioni

Questa tipologia di prodotti finanziari sono dei titoli in cui l’istituto emittente delle obbligazioni si impegna a restituire il capitale e ad accreditare degli interessi che possono essere fissi o variabili. Una piattaforma che permette di investire in modo semplice in obbligazioni è quella di Capex.com.

Mercato Immobiliare

Rientrano a pieno titolo tra quei prodotti a basso rischio anche gli immobili anche se forse non alla piena portata dei giovani investitori. Comprare un’immobile oggi per rivenderlo tra 10 o 20 anni può essere un investimento anche se le variabili imprevedibili possono presentarsi anche in questo mercato. In Italia , comunque, per comprare una casa servono decine di migliaia di euro.

Questo tipo di prodotti finanziari sono quelli a tasso di rischiosità zero o molto basso ma i cui rendimenti sono anche i più bassi in assoluto. Una volta tolte le tasse che lo Stato Italiano si trattiene anche sugli investimenti, occorre calcolare se rimangono davvero degli interessi. 

Per poter accedere a questi prodotti finanziari però, va detto, che servono somme di denaro di una certa entità: si parla da cifre che possono andare da 1.000 euro a 5.000 euro minimi sino ad arrivare a somme ancora più consistenti. 

Per cui, se sei un investitore con una bassa propensione al rischio e vuoi iniziare con questi prodotti, la prima forma di investimento che devi necessariamente intraprendere è il risparmio. Anche solo risparmiando 100 euro al mese, in un anno avrai accumulato già una somma interessante da poter investire. 

Che dire invece se sei un investitore più dinamico e disposto a rischiare un po’ di più?

Ecco su cosa puoi orientarti.

Prodotti finanziari a medio rischio

Tra i prodotti a rischio medio rientrano a ragione i seguenti: 

Valuta estera

In questo caso si scambiano euro per avere moneta straniera. Dipendendo dal rapporto tra le due monete si può ottenere un profitto ma, lo ribadiamo, anche una perdita. Qui puoi vedere cos'è il Forex e come funziona.

Fondi comuni di investimento ed ETF

Entrambe queste forme di investimento sono dei panieri di titoli azionari, indici, materie prime e altri prodotti finanziari già differenziati e strutturati da esperti del mercato finanziario. La differenza principale tra l’uno e l’altro sono la gestione e i costi. Nella prima forma di investimento, la gestione è attiva e i costi di conseguenza sono alti; nella seconda forma d’investimento la gestione è passiva e i costi minori e quindi più accessibili. 

Investire su questi prodotti a media rischiosità adesso è più facile in quanto anche online si trovano molte piattaforme che consentono, in completa autonomia, di eseguire questi investimenti senza vincoli di tempo e anche di somme di denaro.

In questa tipologia di prodotti rientrano sicuramente gli investimenti tematici che nel caso di eToro vengono chiamati Smart Portfolios mentre nel caso di Capex sono chiamati ThematiX.

Questi prodotti consentono di investire semplicemente ed in modo diversificato sui mercati di tutto il mondo. I rendimenti in alcuni casi possono anche superare il 10% annuo ma ovviamente comportano un certo grado di rischio, insito in questo tipo di attività. Affidarsi però a piattaforme come quella di Capex.com assicura di non incappare in truffe ed aumenta le possibilità di investimento.

Analizziamo ora i prodotti finanziari a più alto rischio. 

Prodotti finanziari ad alto rischio

Tra i prodotti ad alto rischio ritroviamo quelli soggetti a una forte volatilità ovvero il cui valore di prezzo può oscillare o variare in modo notevole in poco tempo. Nell’elenco, gli asset sono posizionati secondo la loro volatilità: da quelli che hanno una volatilità minore a quelli con una volatilità più evidente.  

Titoli azionari

Acquistando titoli azionari si partecipa al capitale di una società e si può aver diritto alla riscossione del dividendo ammesso che l’azienda lo distribuisca e non lo reinvesta nella società stessa. Qui puoi leggere di alcune azioni ad alto dividendo o anche come comprare azioni online.

Vedi come investire in azioni in modo semplice:

Alcune piattaforme ti permettono anche di usare l'effetto leva per moltiplicare i tuoi profitti.

Oltre a queste singole azioni, puoi anche vedere i nostri approfondimenti sui comparti azionari come:

Derivati

Sono strumenti derivati quei prodotti che replicano l’andamento di un asset. CFD ed ETF sono strumenti derivati.

Criptovalute

Sono i prodotti finanziari che hanno la volatilità maggiore. Approdare a questo tipo di prodotti lo si può fare quando si ha una conoscenza di base ampia e si ha una propensione al rischio molto forte

Fondi di investimento per giovani

Per diminuire il rischio d’investimento per i giovani, una delle strategie migliori è quella della diversificazione. Il concetto è abbastanza semplice: se ho 500 euro e li investo tutti su un singolo prodotto finanziario (ad esempio sulle azioni Tesla) e dopo un mese il valore dell’azione è diminuito, avrò una perdita di una certa entità. D'altra parte se invece quei 500 euro li investo su più prodotti azionari, o addirittura su altri prodotti di diverso genere, se una singola azione perde valore non è detto che anche le altre lo faranno quindi la perdita subita su un asset può essere compensata dal profitto che ottengo su un’altro prodotto finanziario.

Tutto questo lo si può fare decidendo ad esempio di investire il proprio denaro in un fondo di investimento o in un ETF che raggruppa più asset finanziari e quindi risulta essere un prodotto diversificato. Qui puoi leggere come investire in ETF con eToro.

Si possono ottenere risultati anche da piccoli investimenti?

Piccoli investimenti per giovani

Di solito chi è giovane non ha grandi somme da investire a meno che i genitori o i nonni non glieli abbiano messi da parte. Cosa si può fare se hai a disposizione piccole somme?

APP PER INVESTIRE PICCOLE SOMME

eToro

💰 Deposito minimo eToro --> 50 euro

Plus500

💰 Deposito minimo Plus500 --> 100 euro

Capital.com

💰 Deposito minimo Capital.com --> 20 euro

Capex.com

💰 Deposito minimo Capex --> 100 euro

Ecco due consigli: 

  • Risparmia aumentando il tuo gruzzoletto perchè se disponi di soli 20 euro difficilmente in breve tempo potranno diventare € 1.000. Nulla vieta che tu possa farlo ma i risultati che otterrai saranno proporzionali a ciò che investi.

  • Utilizza i broker online regolamentati che offrono la possibilità di investire anche piccole somme. I broker online sotto questo aspetto si differenziano molto dalle banche o altri istituti finanziari che, solitamente, ti permettono di investire ma solo a patto che la cifra sia di una certa consistenza: 5.000 euro. eToro ad esempio permette di aprire un primo deposito anche con soli 50 euro e Capital.com addirittura con 20 euro. 

Questi broker online inoltre offrono gratuitamente articoli e video di formazione così come consigli di investimento e previsione nel medio e breve tempo oltre a diverse altre funzionalità. Investire con pochi soldi quindi è possibile attraverso le società di brokeraggio. 

eToro inoltre offre la possibilità di copiare dai migliori attraverso il Copytrading o di investire in portafogli diversificati già predisposti.

Leggi se il Copy Trading è sicuro.

Conclusioni 

Gli italiani sono fondamentalmente un popolo di risparmiatori più che di grandi investitori ma la tecnologia e le società di brokeraggio sempre più presenti su internet hanno rivoluzionato il modo di investire e anche i più giovani si stanno cimentando o, quantomeno interessando, a questo mondo dinamico e sempre all’avanguardia. Nel tempo sono aumentate non solo le piattaforme di contrattazione ma anche i prodotti finanziari su cui investire. 

Nell’articolo abbiamo ribadito più volte che la prima cosa importante soprattutto se si stanno muovendo i primi passi in questo mondo finanziario è: 

  • Conoscere sé stessi, la propria propensione al rischio.

  • Conoscere il mercato su cui si vuole investire. Rimanere aggiornato e comprendere gli umori del mercato per cercare di fare una previsione esatta dell’andamento dell’asset che stiamo monitorando e sul quale vogliamo investire.

  • Diversificare per ridurre il rischio.

  • Approfittare delle società di brokeraggio online che offrono ai propri utenti non solo intere sezioni di formazione, alcune delle quali molto ben fatte, ma anche previsioni e studio dei mercati da parte di esperti del settore.

Gli investimenti per giovani quindi sono una possibilità concreta per evitare che il proprio denaro perda valore in un mondo incerto come quello in cui stiamo vivendo.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro