Come investire 200 euro in modo intelligente

Simo Ilmari Dodero
April 18th, 2024

Come utilizzare una piccola somma di denaro? Qui vi offriremo alcune idee su come investire 200 euro perché a volte si potrebbe addirittura pensare che per investire una somma così esigua non valga la pena dedicare tempo e fatica. Tuttavia, questo non è vero! Anche se avete solo una una piccola somma da investire, ci sono molti modi validi per far lavorare quel denaro. Se volete investire 200 euro nel mercato azionario, nelle criptovalute o in altri mercati finanziari, potete iniziare attraverso questo broker, tra i più affidabili.

Il primo passo è fissare degli obiettivi. Un portafoglio di investimento di 200 euro è piccolo, ma è comunque sufficiente per iniziare a investire e questo è evidente anche dai depositi minimi richiesti dalla maggioranza delle piattaforme di trading affidabili.

Come investire 200 euro
XTB 💰 Deposito minimo --> 0 euro
Capital.com 💰 Deposito minimo --> 20 euro
eToro 💰 Deposito minimo --> 50 euro
Capex.com 💰 Deposito minimo Capex --> 100 euro

Con i migliori strumenti e le informazioni a portata di mano, puoi iniziare a investire con pochi euro in poche semplici mosse. Prima di tutto, dovrai decidere in quale asset class vuoi investire. Questo dipenderà dalle tue preferenze e dai tuoi obiettivi.

Le leva finanziaria

La leva finanziaria è un potente strumento che consente agli investitori di controllare una posizione finanziaria più grande rispetto al capitale investito. Questo significa che, anche con un budget iniziale relativamente modesto, come 200 euro, è possibile accedere a una varietà di strumenti finanziari a leva. Ecco come funziona, con alcuni esempi:

  1. Trading di azioni a leva: Supponiamo di voler investire in azioni di una società di tecnologia, come Apple (AAPL), il cui prezzo è di 150 euro per azione. Con una leva finanziaria di 5:1, puoi controllare una posizione di 1.000 euro (200 euro moltiplicati per 5).

  2. Forex (mercato delle valute): Nel mercato Forex, le coppie di valute sono spesso negoziate con leva. Ad esempio, se vuoi scambiare l'Euro (EUR) contro il Dollaro Americano (USD) e il rapporto di leva è di 50:1, puoi controllare una posizione del valore di 10.000 euro (200 euro moltiplicati per 50) anche se hai solo 200 euro nel tuo conto.

  3. CFD su indici: I Contratti per Differenza (CFD) consentono di investire in indici azionari, come il NASDAQ o il DAX, con una leva finanziaria. Supponiamo che desideri seguire l'andamento del NASDAQ, il cui valore è di 15.000 punti. Con una leva di 10:1, puoi avere un'esposizione equivalente a 2.000 euro (200 euro moltiplicati per 10) sull'indice.

  4. Commodities (materie prime): Anche le commodities, come l'oro o il petrolio, possono essere negoziate con leva. Se, ad esempio, vuoi investire nell'oro, che costa 1.500 euro l'oncia, con una leva di 20:1, puoi controllare una posizione dell'equivalente di 4.000 euro (200 euro moltiplicati per 20).

Come investire 200 euro in borsa: 9 idee

Ecco alcune idee:

  1. Utilizzando il copy trading, collocate una posizione in base alla quantità di denaro che avete a disposizione.

  2. Investite 50 euro al rialzo in quattro diverse criptovalute. Questo vi permetterà di diversificare il rischio anche se rimarreste sempre esposti nelle sole crypto.

  3. Investite 100 euro al rialzo in due diverse criptovalute. Per limitare i rischi potreste investire in Bitcoin e comprare Ethereum, le due cripto più famose.

  4. Investite 100 euro in una criptovaluta nota se pensate che aumenterà di valore ed investite 100 euro al ribasso in un'altra criptovaluta che pensate possa crollare. Questo vi permetterà di bilanciare il rischio.

  5. Individuate una criptovaluta promettente appena rilasciata e investite tutti i 200 euro al rialzo in essa.

  6. Individuate una criptovaluta in difficoltà e investite tutti i 200 euro al ribasso in essa.

  7. Aprite una posizione nel Forex sul tasso di cambio EUR/USD (il più basso in termini di spread e commissioni) se si pensa che salirà o scenderà.

  8. Aprite una posizione su un'azione (massimo due, altrimenti non si potranno utilizzare i margini e gli spread) acquistando CFD.

  9. Aprite una posizione su un indice (ad esempio potete investire nel Nasdaq), una materia prima (ad esempio potete investire nel Rame) o un ETF (ad esempio, USO) in base al tasso di cambio utilizzando i CFD. Questo vi permetterà di diversificare il rischio anche su diversi mercati.

Prima di investire però suggeriamo di comprendere bene quanto si è disposti a rischiare. Questa è una regola che vale per qualsiasi cifra che siano 2, 200 o 2000 euro.

Investire 200 euro su eToro

Per investimenti a breve termine su eToro con 200 euro, si possono escludere ETF, fondi e obbligazioni, ma mantenere comunque un approccio diversificato:

  • 100 euro in azioni blue chip (ad es. titoli come Coca Cola, Johnson & Johnson, Nestle): Le azioni blue chip sono stabili e sono azioni che pagano dividendi elevati, con bassa volatilità. Con 100 euro è possibile acquistare quote di diverse azioni blue chip.

  • 50 euro in titoli tecnologici (ad es. Apple, Microsoft, Amazon): Il settore tecnologico offre le migliori prospettive di crescita a breve termine. Anche in questo caso, con 50 euro è possibile investire in più titoli tecnologici a basso rischio.

  • 30 euro in materie prime (ad es. oro, argento, petrolio): Le materie prime possono beneficiare di un dollaro debole e di un'economia in ripresa.

  • 20 euro in criptovalute (ad es. Bitcoin, Ethereum, Litecoin): Le criptovalute sono estremamente volatili e rischiose, ma hanno il potenziale per guadagni rapidi in breve termine. Con solo 20 euro il rischio di perdita totale è comunque contenuto.

Per un approccio più aggressivo, si può allocare l'intero capitale (200 euro) equamente in:

-Azioni tecnologiche
-Materie prime
-Criptovalute.

In questo caso si concentra l'esposizione a settori molto volatili e rischiosi, ma con la diversificazione su più classi di attivo si riduce il rischio complessivo. Come sempre, con importi piccoli è fondamentale la diversificazione per gestire la volatilità, sebbene con orizzonti temporali brevi sia possibile assumere posizioni più aggressive. Vedi in questo video come investire con questo famoso broker online:

L'importante è mantenere un profilo di rischio adeguato agli obiettivi, anche per investimenti speculativi a breve termine. La diversificazione, seppur su attività rischiose, rimane lo strumento migliore per ridurre la volatilità di un portafoglio.

Prova gratuitamente eToro da qui.

Siamo disposti a perdere 200 euro?

Investire è sempre un processo rischioso. Non esiste un investimento garantito e privo di rischi. Per investire con successo, però, è necessario essere in grado di determinare la propria tolleranza al rischio. Una volta che si sa quanto si è disposti a rischiare, si può decidere un investimento adatto a quel livello di rischio. Ad esempio, se il vostro investimento è molto rischioso, ma siete disposti a rischiare solo una piccola somma, dovreste prendere in considerazione il fatto che potreste perdere completamente il denaro.

Decidere in quale classe di attività si vuole investire

Dopo aver stabilito la propria tolleranza al rischio, il passo successivo su come investire 200 euro è quello di decidere in quale classe di attività si vuole investire. Ci sono diverse classi di attività, o tipi di investimenti, in cui è possibile investire il proprio denaro. Ognuna di queste ha i suoi vantaggi e svantaggi, di cui parleremo nei paragrafi seguenti.

Esistono cinque tipi principali di investimenti che si trovano in quasi tutti i portafogli. Si tratta di:

  1. obbligazioni

  2. fondi comuni

  3. ETF

  4. azioni

  5. criptovalute.

1. Obbligazioni - Basso rischio

Le obbligazioni sono un tipo di investimento che paga un piccolo interesse. È possibile acquistare e vendere obbligazioni proprio come le azioni. Tuttavia, le obbligazioni sono molto meno rischiose. Le obbligazioni sono investimenti prevedibili. Sono adatte agli investitori che desiderano un certo profitto, ma senza troppi rischi.

2. Fondi comuni - Medio rischio

I fondi di investimento sono un modo per investire denaro in una varietà di attività, come azioni, obbligazioni, immobili e materie prime. Esistono molti tipi di fondi, per cui è importante scegliere quello più adatto a voi in base ai vostri obiettivi di investimento e al vostro livello di esperienza. L'investimento in fondi presenta numerosi vantaggi, tra cui la diversificazione, l'accesso a una consulenza professionale sugli investimenti e commissioni più basse rispetto all'investimento diretto nel mercato azionario.

3. ETF - Medio rischio

Gli ETF sono come i fondi comuni d'investimento, in quanto detengono un paniere di attività, ma vengono negoziati come le azioni. Esistono molti tipi di ETF, tra cui quelli che seguono le società a grande capitalizzazione, le società a piccola capitalizzazione e le valute. Gli ETF sono generalmente più economici perché non prevedono commissioni per i consulenti. Molti ETF seguono inoltre un indice come l'S&P 500.

4. Azioni - Alto rischio

Sono l'investimento più volatile. Se si investe in azioni, si ha la possibilità di ottenere grandi profitti. Tuttavia, si rischia anche di perdere una grande quantità di denaro. Le azioni sono molto rischiose quando l'economia è instabile. Le azioni sono anche molto imprevedibili. Il prezzo delle azioni di una società può salire e scendere in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo.

5. Criptovalute - Altissimo rischio

Le criptovalute sono monete digitali create e distribuite da una rete di persone chiamate minatori. Lo scopo principale delle criptovalute è quello di fornire un modo decentralizzato di scambiare valore tra le parti. Attualmente esistono più di 1800 criptovalute che vengono scambiate su vari exchange e mercati di criptovalute. Quando si investe in criptovalute, è importante diversificare. Ciò significa distribuire il proprio denaro su diversi tipi di attività

Ora approfondiamo queste modalità di investimento partendo dalla più rischiosa e scendendo sino alla meno rischiosa. Escludiamo le obbligazioni in quanto riteniamo che per un investimento di 200 euro non sia opportuno sperare in un rendimento accettabile con le sole obbligazioni.

Perché investire 200 euro in criptovalute?

Non c'è dubbio che le criptovalute siano di gran moda in questo momento e molte persone sono salite sul carro e hanno investito nelle criptovalute. Ci sono molte ragioni per cui le persone vorrebbero investire nelle criptovalute. Alcuni credono di poter diventare ricchi in fretta mentre altri pensano che le criptovalute sostituiranno la moneta fiat. E poi c'è chi pensa che le criptovalute siano un buon modo per immagazzinare valore in un mondo digitale o per investire nel metaverso.

Investire in criptovalute come Bitcoin ed Ethereum è un ottimo modo per cercare di ottenere rendimenti elevati in un periodo di tempo piuttosto breve. Tuttavia, anche i rischi connessi sono elevati. È importante dedicare del tempo alla ricerca e alla comprensione delle valute in cui si è interessati a investire prima di impegnare del denaro. In questo modo si può essere certi di prendere decisioni intelligenti e di non investire in qualcosa che potrebbe essere troppo rischioso per il proprio livello di competenza. Ci sono così tante criptovalute in circolazione che può essere difficile sapere da dove cominciare. Uno dei modi migliori per investire in criptovalute è attraverso un fondo indicizzato. I fondi indicizzati sono ottimi perché consentono di investire in un'ampia varietà di criptovalute senza dover scegliere da soli le singole. Inoltre, riducono il rischio distribuendo l'investimento su più criptovalute diverse.

Un'opzione può anche essere rappresentata dai Crypto Portfolios di eToro o dagli investimenti tematici di Capex.

In ogni caso, investire in criptovalute è molto rischioso. Le ragioni per cui si vuole investire in criptovalute sono molteplici. Innanzitutto, il potenziale di rendimento elevato. Quindi, se vi capita di acquistare al momento giusto e di vendere al momento giusto, potreste guadagnare molto denaro. Un'altra ragione è che si possono usare per immagazzinare valore in modo digitale. Le criptovalute sono meno sensibili all'inflazione e alla svalutazione rispetto alla valuta fiat. Inoltre, non sono controllate da banche centrali o governi, il che significa che non possono essere manipolate o gonfiate come la valuta fiat.

Leggi anche "Se investo 100 euro in Bitcoin quanto guadagno?"

L'investimento in criptovalute presenta anche alcuni aspetti negativi. Tra questi, l'alta volatilità, le commissioni elevate, la mancanza di regolamentazione e i rischi per la sicurezza. Inoltre, le criptovalute non sono ancora ampiamente accettate come metodo di pagamento, per cui è possibile che dobbiate scambiarle di nuovo in valuta fiat prima di poterle utilizzare per gli acquisti.

Se intendete investire in criptovalute, è anche importante diversificare il più possibile, in questo modo si può ridurre il rischio di perdere tutto se una valuta crolla. Vediamo ora in pratica come farlo usando una qualunque delle migliori piattaforme per cripto.

Come investire 200 euro in criptovalute

Dopo aver visto i vantaggi e gli svantaggi dell'investimento in criptovalute, ora vediamo in breve come poter effettuare una operazione.

Step per comprare criptovalute

00:10 Minuti Richiesti

Procedura per comprare criptovalute con qualsiasi broker online

  1. Registrarsi a un broker

    Scegliete di investire utilizzando solo broker affidabili e autorizzati, come questo (clicca qui).
  2. Effettuare un deposito

    Decidi quale somma vuoi depositare in base alle tue possibilità e informandoti sull'ammontare del deposito minimo richiesto dal broker che hai scelto
  3. Comprare o vendere cripto

    Segui le procedure della piattaforma per comprare o vendere criptovalute

Idee per investire 200 euro in Azioni

Se volete investire in azioni, potete comprare azioni di società pubbliche. Tuttavia, è necessario prestare molta attenzione alla scelta delle azioni da acquistare. Ci sono molti modi diversi per selezionare le azioni, ma il modo migliore è quello di scegliere le azioni con attenzione dopo aver fatto molte ricerche.

Come investire 200 euro (al mese) in azioni

Ci sono diversi motivi per cui comprare e vendere azioni con 200 euro al mese può essere una buona idea. In primo luogo, iniziare con una piccola somma di denaro ed aggiungendo ogni mese, vi permette di coprirvi da eventuali storni o ribassi che il mercato può fare in un dato momento. In secondo luogo, può essere più facile attenersi al proprio piano se si versa solo una piccola somma ogni mese. Infine, può essere più facile imparare come funziona il mercato azionario se si scambiano piccole somme di denaro.

La cosa più importante è avere una strategia e un piano di investimento. Ad esempio, potete investire 200 euro al mese in un fondo indicizzato che segue il mercato azionario. Alcune persone invece scelgono di acquistare e vendere azioni da sole con la propria banca, mentre altre preferiscono investire attraverso un broker online. È importante ricercare le opzioni disponibili e trovare quella più adatta alle proprie esigenze e ai propri obiettivi. Investendo con costanza nel tempo, e limitando i rischi, potrete costruire una solida base per il vostro futuro.

Esistono diversi titoli che costituiscono una buona base per i principianti, tra questi vi sono ad esempio:

Apple

Apple AAPL è un'azienda che produce computer, iPhone, computer, lettori musicali e altro ancora. Apple detiene inoltre un'ampia quota di mercato nel settore dei telefoni cellulari e dei computer. Ciò significa che ha molti clienti. Se avete del denaro da investire, Apple è un'ottima scelta. Apple è presente sul mercato da molto tempo. È un'azienda molto popolare che ha molti clienti.

Leggi come comprare azioni Apple.

Microsoft

Microsoft è un altro ottimo investimento per i principianti. Come Apple, ha un'ampia quota di mercato. È anche molto popolare ed è un'azienda molto conosciuta. Microsoft esiste da molto tempo e ha molto successo.

Leggi come comprare azioni Microsoft.

Nestle

Nestle produce molti alimenti diversi, come il cioccolato. Questa azienda ha avuto successo per molto tempo e si prevede che continuerà ad averne per molti anni ancora.

Leggi la nostra guida su come comprare azioni online.

Investire 200 euro su Amazon

Approfitta dell'enorme potenziale di crescita del gigante dell'e-commerce investendo 200 euro sulle azioni di Amazon. Questo perché Amazon è uno dei colossi mondiali nel settore tecnologico e ha dimostrato una costante crescita negli ultimi anni. La sua presenza globale e la diversificazione delle sue attività lo rendono un investimento attraente per molti.

Ecco il prezzo delle azioni Amazon in tempo reale:

Amazon ha una capitalizzazione di mercato enorme ed è considerata una delle società più innovative al mondo. Le sue azioni hanno raggiunto valori record negli ultimi anni, mostrando un trend positivo che potrebbe continuare nel lungo termine. Quindi, investendo 200 euro su Amazon, hai la possibilità di partecipare a questa crescita e beneficiarne.

Ci sono diverse opzioni per investire in Amazon con un budget limitato come 200 euro:

  1. Acquisto diretto di azioni: Puoi acquistare direttamente le azioni di Amazon tramite una piattaforma di trading online o attraverso il tuo intermediario finanziario. Ricorda che le commissioni possono variare tra i diversi servizi e intermediari.

  2. ETF: Gli Exchange Traded Fund (ETF) consentono agli investitori di acquistare quote che rappresentano l'andamento generale del mercato azionario o di specifici settori. Esistono ETF che includono azioni di grandi aziende tecnologiche come Amazon, offrendoti la possibilità di investire indirettamente nella società con un budget limitato.

  3. Fondi comuni di investimento: I fondi comuni di investimento sono gestiti da professionisti finanziari che selezionano e amministrano una serie di azioni in base a specifici obiettivi di investimento. Alcuni fondi possono includere azioni di Amazon come parte del loro portafoglio, consentendoti di partecipare agli eventuali rendimenti positivi generati dalla società.

Come investire 200 euro in Fondi comuni di investimento

Un fondo comune di investimento è un investimento che riunisce il denaro di molte persone per investirlo in una varietà di attività. I fondi comuni possono includere azioni, obbligazioni e altri tipi di investimenti. Il vantaggio di investire in un fondo comune è che è gestito da esperti. Le persone che gestiscono il fondo decidono in cosa investire e quando vendere tali investimenti. Se volete investire in fondi comuni, potete trovare molte società di investimento in fondi comuni online. È inoltre possibile trovare società di investimento che offrono piani di investimento in fondi comuni sia per i principianti che per gli investitori esperti.

Per investire in fondi ci sono 3 passi fondamentali da seguire:

  1. scegliere il tipo di fondo più adatto ai vostri obiettivi di investimento e alla vostra tolleranza al rischio

  2. ricercare e selezionare un gestore di fondi che abbia un'esperienza di successo e una reputazione di integrità

  3. impostare un programma di investimento automatico in modo che il denaro venga investito automaticamente ogni mese

È possibile guadagnare interessi sul proprio denaro in fondi d'investimento. Il tasso d'interesse è spesso legato all'andamento del mercato e può quindi fluttuare. Il reddito dei fondi d'investimento è imponibile, ma è possibile detrarre i costi associati all'investimento. Inoltre, i fondi sono soggetti a commissioni e imposte. È importante effettuare ricerche sui vari investimenti prima di prendere una decisione.

Come investire 200 euro in ETF

Un Exchange Traded Fund detiene molti strumenti finanziari diversi in un unico fondo d'investimento. Gli ETF possono essere molto simili ai fondi comuni d'investimento, in quanto mettono insieme il denaro di molte persone per investire in una varietà di azioni. Tuttavia, vi sono alcune differenze tra i due:

  • i fondi comuni di investimento sono gestiti da esperti e possono applicare commissioni elevate

  • gli ETF non sono gestiti da esperti e applicano commissioni più basse

  • gli ETF possono essere un buon investimento se si vuole investire in molti titoli diversi, possono anche essere validi se si desidera effettuare investimenti più piccoli, inferiori all'importo minimo richiesto per i fondi comuni di investimento

  • sebbene gli ETF siano buoni investimenti, comportano un rischio maggiore rispetto ai fondi comuni di investimento.

Se volete iniziare a investire ma non avete molto denaro da mettere sul mercato, gli ETF possono essere un modo per iniziare a fare i primi passi. Un ETF può essere acquistato in borsa come un'azione e può essere venduto in qualsiasi momento della giornata. A differenza dei fondi comuni di investimento, che richiedono l'acquisto di quote in grandi blocchi, un investitore può acquistare anche una sola quota di un ETF.

Esistono due tipi principali di ETF:

  • a indicizzazione

  • a gestione attiva

Gli ETF indicizzati seguono la performance di un particolare indice di mercato, come l'indice S&P 500 o il Russell 2000. Gli ETF indicizzati sono molto popolari perché rappresentano un'alternativa a basso costo ai tradizionali fondi comuni di investimento; sono inoltre facili da acquistare e vendere e seguono l'andamento di un intero mercato.

Gli ETF a gestione attiva sono simili ai fondi comuni di investimento, in quanto sono gestiti da un gestore professionista che effettua gli investimenti in base alla sua analisi del mercato. Gli ETF a gestione attiva tendono a essere più costosi degli altri ETF perché richiedono un team di analisti professionisti per la loro gestione. Se state cercando un modo per iniziare a investire nel mercato azionario, gli ETF possono essere un'opzione.

Investire 200 euro nelle materie prime

Le materie prime sono una componente importante dell'economia mondiale. Molte aziende dipendono dalle materie prime per la produzione di beni e servizi. Ovviamente i prezzi delle materie prime possono aumentare o diminuire in base alle condizioni del mercato. Tra le opzioni che si hanno a disposizione per investire 200 euro si può valutare:

Investire 200 euro nel forex

Una volta trovato il broker adatto alle tue esigenze, sarà possibile effettuare operazioni sul mercato del forex utilizzando i tuoi 200 euro. Tieni presente che l'investimento nel forex comporta rischi, ma seguendo una strategia ben definita e utilizzando strumenti adeguati come stop loss e take profit, potrai limitare le perdite e massimizzare i profitti potenziali.

Ecco il grafico del prezzo dell' EURUSD:

Il trading online sul forex ti consente di sfruttare le fluttuazioni dei tassi di cambio tra diverse valute. Puoi acquistare una valuta quando ritieni che il suo valore aumenterà rispetto ad un'altra e venderla successivamente per ottenere un profitto. In questo modo, anche con soli 200 euro puoi partecipare al mercato delle valute.

Leggi anche:

Investire 200 euro nel P2P Lending

Hai deciso di investire i tuoi 200 euro nel P2P Lending, una scelta intelligente per far crescere il tuo capitale. Il P2P Lending ti permette di prestare denaro direttamente ad altre persone o a piccole imprese, ottenendo in cambio interessi più alti rispetto ai tradizionali strumenti finanziari. Con soli 200 euro puoi diversificare il tuo portafoglio prestando piccole somme a diversi prestiti.

Ma come fare per iniziare? Prima di tutto, scegli una piattaforma affidabile e regolamentata che offra servizi di P2P Lending. Fai una ricerca accurata e valuta le opzioni disponibili. Una volta trovata la piattaforma giusta per te, apri un conto e deposita i tuoi 200 euro. Successivamente, analizza attentamente i progetti disponibili e seleziona quelli che ritieni più promettenti. Ricorda sempre di valutare il profilo del richiedente, la sua storia creditizia e l'affidabilità della piattaforma stessa.

Ecco un video informativo:

In conclusione, investire i tuoi 200 euro nel P2P Lending può essere un'opzione interessante per far fruttare il tuo denaro in modo intelligente. Scegli con cura la piattaforma su cui investire e diversifica il tuo portafoglio prestando piccole somme a diversi progetti. Ricorda che ogni investimento comporta dei rischi, quindi fai le tue valutazioni attentamente prima di prendere una decisione.

Investire 200 euro nelle startup e crowfunding

Le startup sono aziende che hanno un potenziale di crescita enorme. Molte persone investono in startup perché credono in loro e vogliono contribuire alla loro crescita. Tuttavia, investire in startup è molto rischioso. I prezzi delle azioni possono aumentare o diminuire in base alle condizioni del mercato. Inoltre, molti investitori perdono il loro investimento iniziale quando le startup falliscono. Quindi, se non sei disposto a rischiare, investire in startup potrebbe non essere la scelta giusta per te.

Il crowdfunding è un modo per investire in startup e PMI innovative tramite la raccolta di piccole somme di denaro da parte di molti investitori. In altre parole, il crowdfunding consente alle persone di finanziare i progetti che ritengono interessanti attraverso il proprio investimento. Tuttavia, come per gli investimenti in startup, anche il crowdfunding comporta alcuni rischi. Ad esempio, potresti non ricevere nulla in cambio del tuo investimento se il progetto non riesce.

Conclusioni

Non è necessario disporre di migliaia di euro per iniziare a investire. Anzi, investire con piccole somme è il modo migliore per iniziare. Se avete solo 200 euro da investire, potete comunque fare un investimento potenzialmente buono. Potete scegliere tra diversi tipi di investimenti, tra cui azioni e fondi comuni di investimento. Tutto ciò che dovete fare è decidere quanto rischio siete disposti a correre, e poi potete scegliere un investimento adatto a quel livello di rischio.

FAQ

In quali assets finanziari posso investire 200 euro?

Le possibilità sono molteplici e dipende dal rischio che si vuole correre. Potete valutare strumenti come le criptovalute, le azioni, gli etf o altro.

È una buona idea investire 200 euro in criptovalute?

A fronte di un elevato rischio, potrebbe essere una soluzione.

Simo Ilmari Dodero Trader e Analista dei Mercati

LinkedIn

Esperto di analisi tecnica, price action e algoritmi quantitativi applicati al trading online sui mercati finanziari. Si è sempre interessato alla finanza, dedicando gli studi all'analisi grafica e anche all'analisi fondamentale dei mercati finanziari. Esperto nell'utilizzo di Metatrader 4 su cui ha tenuto webinar e corsi per trader principianti e intermedi.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro