Come funziona la Borsa

In questo articolo cerchiamo di capire come funziona la borsa partendo dalle basi. Quando si parla di Borsa in riferimento alla finanza si intende la Borsa valori, ovvero un mercato finanziario regolamentato in cui vengono scambiati strumenti finanziari come titoli azionari e valute. E’ un mercato di tipo “secondario” poiché in esso vengono negoziati strumenti che sono stati già emessi e quindi sono già in circolazione. Si tratta di un mercato regolamentato poiché deve sottostare a specifiche discipline riguardanti tutte le tipologie di negoziazione, il loro svolgimento, gli operatori autorizzati e contratti ammessi.

A vigilare su come funziona la borsa e le azioni vi sono autorità competenti quali Consob e Banca d’Italia. La borsa ha il compito di far funzionare la compravendita di titoli, ricevendo gli ordini di acquisto e di vendita degli operatori (traders). Con il trading, ovvero lo scambio, gli operatori scambiano gli strumenti finanziari con denaro contante.

Comprare e Vendere Azioni in Borsa

Per comprendere meglio come funziona la Borsa e le azioni occorre fare un passo indietro e riprendere il concetto del perché esistano le azioni. Da secoli, ormai, le aziende di varie dimensioni, hanno adottato il metodo della vendita di quote al fine di ottenere più liquidità da immettere nella produzione di beni o servizi, offrendo ai finanziatori investitori la possibilità di partecipare agli utili della stessa attività. E’ la base del capitalismo. Perciò, quando un’azienda promette bene, attira più investitori che comprano azioni. Nel caso contrario, in cui l’azienda non promette granché o peggio dà pessimi risultati, aumentano le vendite poiché gli investitori non credono più in quel progetto e preferiscono sbarazzarsi dei titoli posseduti in cambio di denaro.

Le Borse più importanti al mondo

Tra le borse più importanti dal punto di vista della capitalizzazione ai primi posti troviamo gli USA, il Giappone, l’Italia e il Regno Unito.
In Italia, la Borsa di riferimento è la Borsa Italiana con sede a Milano, nel 2007 fusa con la Borsa di Londra. Per i più curiosi, oltre al nostro articolo sul come funziona la Borsa Wikipedia offre informazioni aggiuntive sulla sua storia. Nella Borsa Italiana l’indice azionario più importante è l’FTSE Mib, che raggruppa le azioni delle 50 società italiane e più alta capitalizzazione.

Come funziona la Borsa a Wall Street

wallstreetPer chi desidera capire come funziona la borsa, Wall Street è il campo di formazione perfetto. Infatti, oltre a rappresentare la borsa più importante del mondo, presenta un ventaglio di caratteristiche talmente vario completo, da farla esserle a tutti gli effetti l’università del mercato azionario. Questa è soprannominata “Big Board” perché è la più grande borsa valori del mondo in termini i transazioni e di società quotate. Nelle sale operative degli edifici siti in Wall Street è possibile vedere correre e incrociarci i brokers (gli intermediari), i dealers (gli autonomi) e gli specialist (gli specialisti). Questa presenta diversi indici i cui i più grandi in termini di transazioni sono il NYSE (New York Stock Exchange) e il Nasdaq. Il primo è una sorta di indice generale, mentre il secondo rappresenta l’indice dei principali titoli tecnologici. Qui la prima particolarità: il volume di azioni è superiore nel Nasdaq, mentre il NYSE presenta capitalizzazione pari a 5 volte quella del Nasdaq.
Un’altra particolarità di Wall Street è che il Nasdaq è che pur avendo sede a Time Square, è completamente elettronico. Anzi, più precisamente, si tratta del primo esempio al mondo di mercato borsistico elettronico, che vede la sua operatività svolgersi attraverso una rete di computer. Non poteva essere altrimenti, dato che in esso sono inclusi i principali indici tecnologici. Esistono persino degli indici che si basano sull’indice Nasdaq, come ad esempio il Nasdaq-100 e il Nasdaq Composite.
Un altro indice molto particolare e sicuramente unico al mondo è il Dow Jones. Se ne sente tanto parlare ma pochi conoscono la sua storia. Ebbene, questo indice è stato creato da Charles Dow, il fondatore del Wall Street Journal, nel 1889. Questo indice, sin dall’inizio, prende come riferimento i 30 principali titoli di Wall Street. Proprio così: si basa su alcune logiche di importanza dei titoli secondo una lista stilata dal Wall Street Journal periodicamente. Ovviamente oggi è tenuto molto meno in considerazione poiché essendo il mercato azionario un mare molto più vasto, non frutta molta precisione sondarlo con un indice che prende in considerazione solo 30 titoli. Ad ogni modo, lo si può prendere come una sorta di “nazionale dei titoli azionari”, e puntarci su per la sua composizione di qualità. Di sicuro, nel 1889 aveva molto più senso.
A chiudere il cerchio c’è l’indice S&P500 ovvero Standard & Poor’s 500. Questo comprende i 500 titoli a più alta capitalizzazione e nell’ultimo biennio 2014/15 è stato quello che è andato meglio, con dei record mai toccati in precedenza.

Come si guadagna in borsa? Comprare azioni o negoziare CFD.

Oltre a sapere come funziona la Borsa valori occorre capire in che modo si possa guadagnare in Borsa. Dalla Borsa ci guadagnano due categorie di soggetti: gli operatori e gli investitori/traders. Gli operatori sono i soggetti autorizzati, i broker che offrono il servizio di intermediazione tra domanda e offerta. Gli investitori o traders sono coloro che hanno come obbiettivo il profitto derivante dalla differenza di prezzo tra l’acquisto e la vendita. Dagli anni ’90 è nato il trading online che negli ultimi anni ha avuto molto successo su internet. Tramite il trading online si può negoziare su titoli di borsa online e fare profitto da casa e da dispositivi mobili. Alcuni broker offrono soluzioni anche per chi non sa ancora bene cosa è la borsa, attraverso l’offerta di opzioni binarie, prodotti per un trading semplificato al massimo.
Lo strumento più utilizzato per guadagnare in borsa da casa è il CFD, che consente di ottenere benefici economici dalla negoziazione di titoli il cui valore deriva da quello delle azioni, pur non essendo azioni, ma Contratti per Differenza. E’ possibile aprire posizioni al rialzo o al ribasso con CFD su azioni per guadagnare sia dai rialzi che dai ribassi. Si tratta dell’evoluzione tecnologica  ultima del trading finanziario che è entrato nelle case di tutti coloro che hanno desiderato provarlo e che tuttora desiderano aprire un conto di trading.